L’iniziativa è del sindaco di Napoli Luigi de Magistris e dell’assessore al Lavoro Monica Buonanno, con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e delle lavoratrici e dei lavoratori di Whirlpool Napoli. Insieme lanciano #LuciSuWhirlpool, una campagna social per tenere alta l’attenzione sulla vertenza dei lavoratori di via Argine, per testimoniare attraverso i social la vicinanza ai lavoratori e alle lavoratrici con una foto, una poesia, una canzone o un qualsiasi contenuto.

Dopo diciotto mesi rischia di calare il buio sulla vicenda Whirlpool Napoli – sottolineano sindaco e assessore -. Parrebbe che a nulla siano valsi gli appelli dei lavoratori, del Comune di Napoli, della Regione, dei sindacati e degli altri attori istituzionali (e non) affinché venisse rispettato il patto dell’azienda con il territorio napoletano che, in periodo di pandemia, si prepara a vivere l’ora più buia. Non ci stiamo, non possiamo accettarlo: dopo aver spento Palazzo San Giacomo, per far comprendere l’importanza di questa vertenza, chiediamo a tutti – al contrario – di fare luce su questa vicenda, perchè non possiamo abbandonare centinaia di famiglie ad un destino terribile“.

Partecipare all’iniziativa è semplice, basta usare l’hashtag #LuciSuWhirlpool su Instagram. Su Facebook, invece, taggare la pagina social dell’Assessorato al Lavoro di Napoli https://www.facebook.com/assessoratolavoronapoli/. Intanto venerdì 4 dicembre alle 10 del mattino è previsto un presidio sotto al Consolato in piazza della Repubblica.