Gli audioracconti di “Voci di donne” si possono ascoltare gratuitamente nel web

Voci di donne – Storie di violenza e riscatto” è un progetto contro la violenza di genere; tale progetto è stato promosso dall’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne del Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosaria Bruno.

Prodotto da CreaCinema, si tratta di sette audioracconti disponibili gratuitamente. Si possono ascoltare sulle piattaforme Podcast (Spotify, Spreaker, Amazon Music, Deezer, Podcast Addict, Podcasher), e sul sito e canale Youtube di www.stopviolenzadonne.it.

Sono, quindi, sette audioracconti contenenti la storia di altrettante donne vittime di violenza domestica. Interpreti sono le bravissime attrici: Cristina Donadio, Marianna Fontana, Pina Turco, Ludovica Nasti, Antonella Morea, Yuliya Mayarchuk e Florence Omorogieva.

Inoltre, ogni storia gode delle musiche di Enzo De Rosa ed è seguita da un’analisi curata dalle operatrici dell’antiviolenza Gaetana Castellaccio e Marianna Pignata.

Per spiegare, in Voci di donne ascoltiamo storie di vita vissuta. Quella di Sara (voce di Cristina Donadio) e la sua paura verso l’uomo che la maltratta; la storia di Lucia (voce di Marianna Fontana), reclusa in casa dal marito; poi quella della piccola Iolanda (voce di Ludovica Nasti), che dimostra il coraggio di una bambina contro un padre rabbioso. E ancora la storia di Giovanna (voce di Antonella Morea), maltrattata fin da piccola; quella di Maria (voce di Pina Turco), vittima costante di violenza psicologica e fisica da parte del suo compagno. Continuando, il racconto di Mary (voce di Yuliya Mayarchuk) e del suo incontro con un uomo manipolatore e violento. Infine c’è Fatimah (voce di Florence Omorogieva), che dalla Nigeria si trova in Italia a lottare per liberarsi da una violenta forma di schiavitù.

In definitiva, l’importante obiettivo di Voci di donne è favorire la divulgazione di storie difficili vissute da donne reali; la loro testimonianza può essere esempio e stimolo a nutrire la speranza in una rinascita personale.

«…perché da questi incubi non si esce da soli.»

Insomma, essenziale, nella risalita di queste donne, è stato l’aiuto dei centri antiviolenza; di Casa Fiorinda, casa d’accoglienza per donne maltrattate, e di altri servizi dell’Area Accoglienza della Cooperativa Dedalus.

Grazie all’ascolto e all’adeguato supporto, le protagoniste delle storie di Voci di donne sono riuscite a costruirsi una non facile strada per la felicità…

La presentazione video di “Voci di Donne” è disponibile sulla pagina Facebook