Sabato 24 aprile ore 10:30

Antichi sentieri napoletani: il serbatoio allo Scudillo

Una mattinata alla scoperta del Serbatoio allo Scudillo, antica strada di collegamento del centro di Napoli con la zona collinare che partendo dal rione Sanità arriva ai Colli Aminei.

Il percorso avrà inizio da Materdei, da lì ci inoltreremo in via del Serbatoio, percorrendone solo un tratto in quanto da anni la strada è interrotta da una folta vegetazione. Avremo cosi la possibilità di passare da un panorama urbano ad uno più verdeggiante osservando un percorso in parte naturale, fatto sia di vegetazione spontanea sia di campi coltivati. La strada nasce lungo un vallone modellato dall’incanalarsi delle acque piovane che nei secoli è stato modificato in base alle esigenze dell’uomo aprendo cave di tufo a cielo aperto, costruendo poderi e terrazzamenti per usi agricoli.

Programma:

10:30 Incontro presso la metropolitana di Materdei, vicino la piramide in vetro

durata: 90 minuti circa

——————————————————
Domenica 25 aprile ore 10:45

Il borgo di Posillipo: visita all’antico casale

Una visita per scoprire uno dei luoghi “remoti” della città di Napoli, dove le stradine e gli scorci regalano un’atmosfera antica: il Casale di Posillipo. Un luogo che si distingue dal resto del quartiere e che affonda le sue origini nella necessità da parte dei pescatori di difendersi dalle incursioni nemiche lungo la costa. Un villaggio che si è sviluppato intorno alla Chiesa di Santo Strato, legata a un culto portato da tre religiosi provenienti dalla Grecia, che riuscirono a
guadagnare una somma di denaro esibendosi nelle vie di Napoli come giocolieri ed investita nel 1266 per costruite una chiesa in onore del Santo.

Dal Medioevo questa zona di Posillipo si è andata sviluppando come borgo agricolo e con l’insediamento di alcune comunità religiose, costituenti generalmente delle diramazioni periferiche degli ordini residenti nel centro di Napoli. Santostrato rappresenta il più grande nucleo abitato della collina dove sono ancora presenti, le testimonianze di un’architettura minore a vocazione agricolo-residenziale e che restituisce al visitatore panorami inaspettati.

Programma:

10:45 Incontro presso l’incrocio via Giovanni Pascoli – via Alessandro Manzoni (di fronte c’è la fermata del bus C 21) registrazione dei partecipanti e versamento quota agli operatori Sire Coop;

durata: 90 minuti circa

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

Vi ricordiamo che in zona arancione non sono permessi spostamenti fuori dal comune di residenza.

La visita, pertanto, è rivolta ai residenti del comune di Napoli.

Info e prenotazioni:

Cooperativa SIRE 392 2863436 / cultura@sirecoop.it Natura Sottosopra 333 7750417 / info@naturasottosopra.it