Sabato 26 settembre
L’ Associazione Respiriamo Arte propone una visita guidata esclusiva alle ore 11:00 nell’antica Chiesa di San’Agrippino a Forcella. Lungo via Forcella, l’antica via Vicaria Vecchia, sorge la Chiesa di
Sant’Agrippino, esistente già nel X secolo ma del tutto sconosciuta a molti. L’impianto gotico, venuto alla luce con i lavori di restauro per i danno causati dai bombardamenti del 1943, risale al periodo di
Carlo I; in quel tempo infatti, la chiesa fu rifatta per volontà del Sedile delle famiglie di Forcella che vollero dedicarla a Sant’Agrippino, vescovo del II secolo e protettore di Napoli, vissuto
per tradizione in quella stessa zona. Secondo gli storici, dieci o undici secoli fa, a Napoli, Sant’Agrippino era quasi altrettanto popolare del celebre San Gennaro.

Dove: Chiesa di Sant’Agrippino a Forcella, Via Forcella, altezza civico 10 (ad angolo con via Sant’Agostino alla Zecca) Napoli.
Appuntamento: fuori la Chiesa, ore: 10:45
Durata: 1h circa

Il contributo sosterrà le attività dell’Associazione culturale Respiriamo Arte e le attività di restauro di opere d’arte della Chiesa.

Prenotazione obbligatoria
respiriamoarte@gmail.com / +39 3314209045


Heart of the city
I tour di sabato 26
– ore 10:30 – I palazzi nobiliari di Via dei Mille
– ore 10:30 – San Giovanni a Carbonara e Porta Capuana
– ore 17:30 – Santa Lucia, Pizzofalcone e Rampe Lamont Young

Sabato 26 settembre ore 10:30
appuntamento uscita Metropolitana di Piazza Amedeo

Un tour per scoprire una delle strade più eleganti e nobili di Napoli, divisa tra piccoli e grandi potenti. Si partirà da piazza Amedeo, per percorrere la raffinata via dei Mille, dove risiede la storia dei ricchi nobili e mecenati del passato attraverso una fila di lussuosi palazzi che ci hanno lasciato in eredità. Si potranno ammirare Castello Aselmeyer, uno dei più riusciti esempi di architettura neomedievale della città, l’arabeggiante hotel Eden, Palazzo Rocella (ora Palazzo delle Arti di Napoli) e Palazzo d’Avalos, la chiesa dell’Immacolata Concezione edificata nel 1840 da Alfonso d’Avalos, i palazzi realizzati dal genio di Giulio Ulisse Arata, Piazza dei Martiri, Palazzo Calabritto e Palazzo Partanna.

Costo a persona: 10€ / ridotto junior da 8 a 17 anni 5€, fino a 7 anni gratis

Durata: 2 h circa // tour adatto a tutte le età //
visita guidata con Guida abilitata

***

Sabato 26 settembre ore 10:00
appuntamento esterno Chiesa San Giovanni a Carbonara

Nel centro di  Napoli la chiesa di San Giovanni a Carbonara è uno dei migliori esempi di architettura gotica in città. Dietro una facciata semplice e austera, si celano un numero impressionante di opere d’arte di epoca rinascimentale. L’interno è dominato dal monumento funebre a re Ladislao di Durazzo, un mausoleo scenografico e spettacolare tardo-gotico sviluppato su tre livelli. Alle sue spalle c’è la Cappella Caracciolo del Sole con il monumento di Sergianni Caracciolo, grande siniscalco e amante della regina Giovanna. Qui è possibile ammirare gli affreschi con Storie eremitiche e Storie mariane databili alla metà del XV secolo e il pavimento con mattonelle maiolicate del XV secolo. La visita prosegue percorrendo Via Carbonara, fino a raggiungere Porta Capuana e la Chiesa di Santa Caterina a Formiello, custode sin dalla sua fondazione delle reliquie appartenenti ai Martiri d’Otranto, uccisi dai Turchi il 14 agosto 1480 per non aver rinnegato la propria fede.

Costo a persona: 10€ / ridotto junior 5€
Durata: 2 h circa // tour adatto a tutte le età //
visita guidata con Guida Abilitata

***

Sabato 26 settembre ore 17:30
appuntamento piazza Trieste e Trento

Le origini del borgo di Santa Lucia risalgono a tempi remoti e la sua storia coincide con quella di Napoli. Era il lontano VIII secolo a.C. quando i coloni greci provenienti da Cuma decisero di fondare Parthènope, un territorio compreso tra l’isolotto di Megaride e le colline di Pizzofalcone. Due secoli più tardi Parthènope fu rifondata come Neapolis, e il borgo abitato dai Luciani, abili marinai fedeli ai Borbone e pescatori che davano vita a numerose parate e feste sul mare. Il tour, partirà da Piazza del Plebiscito e seguirà un percorso insolito che vi accompagnerà a scoprire vicoli, scalinate e strade dimenticate e a valorizzare i loro antichi fasti attraverso storie e racconti. Arriveremo in cima alla collina di Pizzofalcone, dove potremmo godere del panorama di Napoli da un unto di vista molto particolare e riscenderemo insieme sulle rampe Lamont Young per arrivare vicino al Castel dell’Ovo. Altre tappe? Via Santa Lucia, Scale di via Pallonetto Santa Lucia, Chiesa dell’Immacolatella a Pizzofalcone, Rampe Lamont Young.

Durata: 2 h circa // tour adatto a tutte le età //
visita guidata con Guida Abilitata

prenotazione obbligatoria per tutti i tour

email: info@heartofthecity.it
tel / sms / whatsapp: 3770994320
website: www.heartofthecity.it


Sire Coop
Sabato 26 settembre  – ore 17:00

Un pomeriggio ‘ngopp ‘e quartiere
Passeggiata in discesa ai quartieri spagnoli 

Vi invitiamo ad un affascinante itinerario che ci permetterà di scoprire le ricchezze storico-artistiche dei Quartieri Spagnoli, sorti
nel XVI secolo per volere di don Pedro de Toledo tra il Castel Sant’Elmo e la nuova strada a lui intitolata destinata a collegare il
centro della città con il Palazzo Vicereale. La loro funzione era quella  di  accogliere le guarnigioni militari spagnole destinate alla repressione di eventuali rivolte della popolazione napoletana, oltre che come dimora temporanea per i soldati che passavano da Napoli in direzione di altri luoghi di conflitto. L’itinerario si articolerà nel reticolo di vicoli che compongono il quartiere Montecalvario, alla scoperta delle loro origini toponomastiche, degli slarghi inaspettati, dei palazzi storici che ospitarono Giacomo Leopardi durante la sua
permanenza a Napoli, di complessi religiosi dove la fede è ancora viva e radicata.  Lungo il percorso incontreremo i muraless moderni e ironici
di Cyop & Kaf, quelli del vicolo di Totò o quello recentissimo dedicato a Luciano De Crescenzo.

Programma

17:00 appuntamento uscita fermata funicolare “Corso Vittorio Emanuele” (Funicolare di Montesanto), Napoli

Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo
partecipanti. E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.
Info e prenotazioni 3922863436 – cultura@sirecoop.it


Domenica 27 settembre  – ore 10:30 
Gli  etruschi al  MANN

La cooperativa Sire vi invita a scoprire l’affascinante mostra Gli Etruschi e il MANN L’esposizione, composta da seicento reperti, molti dei quali visibili la prima volta, abbraccia un arco temporale che va dal X al IV secolo a. C. e permette di ricostruire la storia di questa popolazione ed il loro sviluppo nel tempo.

Ad arricchire l’esposizione napoletana, infine, uno straordinario appuntamento ore 10:30 sotto il porticato di fronte all’ingresso del Museo Archeologico Nazionale,

(durata 2 ore circa)

(per scontistica e gratuità sul biglietto di ingresso consultare il sito ufficiale del Museo:
https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/biglietti-ed-info/orari-e-tariffe/  

Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo
partecipanti. E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.
Info e prenotazioni 3922863436 – cultura@sirecoop.it


L’arte nel tempo 

Esiste nel cuore del centro storico di Napoli un luogo meraviglioso, ricco di arte e di fede, che circondato da alte mura protegge al suo interno le suore di clausura: il Monastero di Santa Maria di Gerusalemme, meglio noto come il Monastero delle Trentatré. 

Grazie ad un accordo con la Onlus L’Atrio delle Trentatrè, noi di L’Arte nel Tempo possiamo offrirvi la possibilità di visitare alcuni degli ambienti delle religiose, sempre nel rispetto dei luoghi e della scelta di vita di queste donne!

Il nostro sarà un percorso incentrato sulla vita e le opere della fondatrice del Monastero, Maria Longo, partendo proprio dalla casa dove abitava. Poi tramite un ingresso laterale entreremo nel Sacro luogo, per visitare prima l’ex refettorio poi le cantine.

È una occasione unica per poter fruire di tesori e bellezze che altrimenti sarebbero difficili da raggiungere! Infatti l’ultima apertura del complesso è stata nel mese di gennaio.

la visita è riservata al ristretto numero di 15 partecipanti. Nel complesso si entrerà solo se muniti di mascherina.

L’appuntamento è per domenica 27 settembre alle ore 10:00 davanti Porta San Gennaro. Da lì ci sposteremo nel Monastero delle Trentatré. Il contributo organizzativo è di tredici euro, di cui una parte sarà devoluto alla Onlus L’Atrio delle Trentatrè per il restauro di una delle tele della Chiesa.

Per informazioni e prenotazioni chiamare il 3409543337 (Antonio) oppure mandare una mail a larteneltempo1@gmail.com