Sabato 25 luglio – ore 18:00

Alla scoperta dell’antica Arenella: itinerario tra le strade della Napoli collinare. 

Un percorso che ci condurrà lungo le strade del quartiere collinare dell’Arenella, ai confini con il Vomero, poco abitato e molto rurale fino agli inizi del Novecento. Andremo alla scoperta dei suoi nuclei più antichi come la zona di Due Porte all’Arenella, raccontando di contadini e nobili, masserie e ville, arte e scienza, tra panorami inaspettati del Golfo di Napoli e sguardi insoliti sulla città bassa. Un racconto che si snoderà lungo il versante della collina fino a Materdei, attraversando i secoli fino ad incontrare la storia più recente di Napoli, seguendo strade poco battute dalla nostra frenesia
moderna.

Programma

18:00 Appuntamento con gli operatori Sire Coop a Piazza Medaglie d’oro all’angolo con via Niutta, nei pressi dell’uscita della metropolitana la fine del percorso è prevista nei pressi della stazione della metropolitana di Materdei)

Durata: 1,45 h circa

Modalità’ di prenotazione: Contributo organizzativo: € 10,00
(comprensivo di radioguide)

N.B. Prenotazione obbligatoria via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel
rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

Info e prenotazioni 3922863436cultura@sirecoop.itwww.sirecoop.it

————————————————————————————-

Domenica 26 luglio – ore 10:15

Storie certosine

Visita alla certosa e alla pedamentina di San Martino

La Cooperativa Sire vi invita a visitare la Certosa di San Martino,
gioiello del barocco a Napoli. Fondata nel 1325 per volere di Carlo duca di Calabria, figlio del sovrano Roberto d’Angiò, rappresenta uno dei più preziosi esempi di architettura [2] e arte barocca a Napoli, in quanto nel corso di tutto il Seicento fu trasformata ed arricchita da artisti del calibro di Cosimo Fanzago, Battistello Caracciolo, Giovanni Lanfranco, Ribera

La visita permetterà di scoprire come vivevano i certosini
all’interno del complesso, in luoghi come la sala del Capitolo, il
parlatorio, la sagrestia vecchia e nuova, il chiostro del Fanzago. Sarà inoltre possibile ammirare la più ricca collezione di presepi presente in italia, ospitata nelle cucine del monastero, che abbracciano un arco di tempo che dal 1300 arriva fino ai più noti esempi presepe Settecentesco.

Dalla collina di San Martino, scenderemo a Corso Vittorio Emanuele attraverso l’antica strada della Pedamentina [4], il più antico percorso verticale napoletano, caratterizzata da alcuni tra i più bei scorci dello skyline partenopeo. Con i suoi 414 gradini rappresenta il primo tratto del percorso che collega il castello al centro storico della città. Da Corso Vittorio Emanuele i partecipanti potranno ritornare al Vomero con la vicina Funicolare di Montesanto.

Programma

10:15 appuntamento all’ingresso di castel Sant’Elmo (dove c’è la
biglietteria anche per la Certosa) – Napoli

Durata due ore circa

Contributo organizzativo euro 10,00 (comprensivo di radioguide)

(Escluso biglietto d’ingresso alla Certosa: € 6,00 / Ridotto 18-25
anni € 2,00)

N.B. Prenotazione obbligatoria via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel
rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

Info e prenotazioni 3922863436cultura@sirecoop.it

A proposito dell'autore

Post correlati