Domenica 26 maggio ore 10.00

Visita teatralizzata alla Reggia di Portici

Lo spettacolo itinerante, nella scenografica Reggia di Portici racconterà, con l’ausilio di attori e figuranti, la vita, i segreti, i vizi e le virtù di personaggi che hanno contribuito ai primissimi anni del Regno Borbonico di Napoli e all’insediamento di Carlo di Borbone come Re. Si vedrà come il giovane Re debba imparare ad affrancarsi dall’ombra nera dell’ambiguo e calcolatore ministro Sansiteban, e di come, con l’amore della sua Regina Maria Amalia e del fido maggiordomo di Corte Fernando Nunez, Carlo riuscirà a diventare un Grande Re. Tutto questo con il ritmo e la poesia del teatro, nella più pura tradizione della commedia napoletana. Fernando Nunez, in particolare, è il vero filo rosso della narrazione, in bilico tra due mondi, passato e presente, capace di bucare, se necessario, la quarta parete, per proteggere il suo Re e per raccontare una delle storie più belle della nostra terra. Faranno da sfondo a questo viaggio nei ricordi il Palazzo reale e il suo meraviglioso Paesaggio. Dall’esedra allo scalone, passando per le sale del piano nobile del Museo Ercolanense e dell’Appartamento storico, i visitatori saranno coinvolti in un viaggio nel passato.

APPUNTAMENTO: ore 10:15 presso la biglietteria della Reggia di Portici, via Università 100

ore 10:30 inizio della visita

DURATA: 2 ore circa

CON CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO

*I partecipanti potranno visitare dopo l’evento l’Appartamento storico previa esibizione del biglietto.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 081 2532016 (martedì – venerdì 9,30-13,30)
prenotazioni@centromusa.it (Inviare nome, numero di partecipanti e numero di cellulare di riferimento per eventuali comunicazioni)

COME RAGGIUNGERCI
In treno: circumvesuviana fermata Portici-via Libertà o FS fermata Portici-Ercolano
In auto: uscita Ercolano scavi dell’autostrada A3 Napoli-Salerno.

Parcheggio interno gratuito


Domenica 26 maggio ore 8.00

Il Sentiero degli Dei – trasferimento con bus privato ed escursione

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

📨 email: info@heartofthecity.it

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320

🖥 website: www.heartofthecity.it


Domenica 26 maggio ore 17:15

Canova e l’antico – visita guidata alla mostra, ingresso al museo gratis

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

📨 email: info@heartofthecity.it

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320

🖥 website: www.heartofthecity.it


DOMENICA 26 MAGGIO – 10:45

SURRENTUM – VACANZE DA IMPERATORI

VISITA ALLA MOSTRA DI VILLA FONDI A PIANO DI SORRENTO  

La visita riguarderà Villa Fondi, a Piano di Sorrento, e il suo Museo. Costruita nel 1840 dal Principe di Fondi don Giovanni Andrea De Sangro in stile neoclassico, la splendida struttura è preceduta da un ampio parco costruito su di un suggestivo costone tufaceo a picco sul mare, da cui si gode di un fantastico panorama sul golfo. La villa, acquistata dal comune di Piano di Sorrento, oggi ospita il Museo Archeologico Territoriale della Penisola sorrentina George Vallet che custodisce reperti dal II millennio a.C. al l’età romana.

Ville marittime che le élite imperiali romane avevano costruito in tutto il golfo di Napoli erano affacciate su panorami mozzafiato, sontuosamente decorate. Da quella che si trovava tra Capo di Massa e Punta Campanella arriva uno dei riferimenti più celebri, il raffinato Ninfeo databile intorno al 50 d.C. che, con una complessa rappresentazione a mosaico di un giardino fiorito popolato di uccelli, pesci e natura morta, alternava nicchie dalle pareti a fontane e zampilli. Esposto fino ad ora in parte nei giardini della villa, la parte mancante è finalmente esposta per la prima volta in Penisola Sorrentina, all’interno del museo. Un’installazione multimediale molto suggestiva ricostruisce per intero l’effetto che doveva avere al tempo, tra colori vividi e cascate d’acqua. Il Ninfeo sarà una delle tappe della visita all’intero museo e alle magnifiche testimonianze custodite

PROGRAMMA

10:45 – Appuntamento al cancello di ingresso del parco del Museo (Villa Fondi) – Via Ripa di Cassano, 1, 80063 Piano di Sorrento NA

12:45 – Fine della visita guidata

COME ARRIVARE

CON LA CIRCUMVESUVIANA: Linea Napoli-Sorrento, fermata “Piano di Sorrento”. Consigliamo il treno con partenza da piazza Garibaldi alle ore 9:09 e arrivo alle ore 10:13. Il museo dista circa 15 minuti a piedi dalla fermata. Da ia della stazione percorrere via San  Michele e via Francesco Ciampa fino al belvedere di via Ripa di Cassano, dove c’è l’ingresso della Villa.

IN AUTO_Autostrada A3 (uscita Castellammare di Stabia), Stada Statale 145 “Sorrentina”.

Possibilità di parcheggio custodito a pagamento a pochi metri dall’ingresso della villa (in via delle Rose)

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436


DOMENICA 26 MAGGIO – 11:00

IL CIMITERO DELLE FONTANELLE: VISITA ALL’ANTICO OSSARIO DELLE FONTANELLE

Il percorso si svolgerà nell’antico ossario sito nel cuore del Rione Sanità, nella zona scelta per la necropoli pagana e più tardi per i cimiteri cristiani. Il sito conserva da almeno quattro secoli i resti di chi non si poteva permettere una degna sepoltura e delle vittime delle grandi epidemie che hanno più volte colpito la città. In quest’area erano dislocate numerose cave di tufo, utilizzate fino al 1600, per reperire il materiale costruttivo. Lo spazio delle cave di tufo fu usato a partire dal 1656, anno dellapeste, flagello che provocò almeno trecentomila morti, fino all’epidemia di colera del 1836. A tali resti si aggiunsero anche le ossa provenienti dalle cosiddette“terresante”. Il canonico Andrea De Jorio racconta che verso la fine del Settecento tutti quelli che avevano i mezzi lasciavano disposizioni per farsi seppellire nelle chiese. Qui però spesso non vi era più spazio sufficiente, accadeva, allora, che i becchini ponevano i defunti in una delle tante cave di tufo. Tuttavia, in seguito alla improvvisa inondazione di una di queste gallerie, i resti vennero trascinati all’aperto, allora le ossa furono ricomposte nelle grotte ed il luogo restò destinato ad ossario della città. Oggi si possono contare 40.000 resti, ma si dice che sotto l’attuale piano di calpestio vi siano compresse ossa per almeno quattro metri di profondità, ordinatamente disposte, all’epoca, da becchini specializzati.

PROGRAMMA

11:00 Appuntamento ingresso della fermata – Metropolitana di Materdei (p.zza Scipione Ammirato- Napoli

12:30 Fine della visita guidata

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 26 MAGGIO – 11:00

 Cuma: la terrazza sulle isole

Dopo il successo riscontrato a marzo, torna il tour che vi dà l’occasione visitare la più antica colonia greca d’Occidente: dall’antro della Sibilla (uno degli oracoli più conosciuti e consultati del mondo antico) arriveremo fin sopra le terrazze panoramiche dove era situata l’acropoli, con i suoi templi dedicati a Giove ed Apollo, passando per la cosiddetta Via Sacra.

Grazie alla professionalità della nostra guida abilitata – in un’atmosfera surreale e antica – non solo conoscerete la storia di questi luoghi, ma anche gli usi e i costumi della vita quotidiana della colonia cumana.

Con contributo associativo con guida abilitata

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al 329.202.7359 (tel /whatsapp) oppure scrivendo a  secretaneapolis@libero.it
Nella prenotazione indicare un cognome, numero di persone partecipanti, un recapito telefonico.
Il tour si terrà al raggiungimento di un minimo di 15 persone

COME ARRIVARE:
Indirizzo: Via Monte di Cuma, 3 – Cuma – Pozzuoli (NA)

IN AUTO: Dalla Tangenziale di Napoli uscire all’uscita 13 “Cuma”, proseguire su via Toiano e via Montenuovo Licola Patria fino alla Strada Provinciale Arco Felice Vecchio. Alla fine della strada, girare a destra sulla Strada Provinciale Cuma Licola che conduce al Sito Archelogico. All’esterno è presente un parcheggio.

CIRCUMFLEGREA: al capolinea MONTESANTO della Linea2 della metropolitana, prendere la Circumflegrea e scendere alla fermata Cuma. Da lì sono pochissimi minuti a piedi.

METROPOLITANA: Con la linea 2 della metropolitana di Napoli scendere alla fermata Montesanto e fare il cambio con la linea Circumflegrea. Seguire le indicazioni del paragrafo precedente.