SABATO 7 MARZO  – ORE 10:30

 VILLA PIGNATELLI: STORIE DI NOBILI E CARROZZE

Il percorso porterà alla scoperta di villa Pignatelli, una delle più straordinarie testimonianze della stagione neoclassica napoletana. La villa fu costruita per il gentiluomo inglese sir Ferdinand Acton tra il 1826 e il 1830 dall’architetto napoletano Pietro Valente. Dopo una lunga serie di passaggi di proprietà, fu acquistata da Principe Diego Pignatelli nel 1867, che ne fece la sua residenza e i suoi eredi la lasciarono allo Stato per farne un Museo intitolato alla memoria della famiglia. Sarà quindi possibile visitare l’appartamento storico, che, con il suo arredo di mobili, porcellane, bronzi, argenterie artistiche, conserva intatto, grazie alla sua peculiarità di villa-museo, il fascino della residenza dei Pignatelli e l’originaria atmosfera di dimora patrizia.  La visita sarà anche l’occasione per visitare l’adiacente Museo delle carrozze, che accoglie la donazione della prestigiosa raccolta di vetture che il marchese Mario d’Alessandro di Civitanova con grande passione aveva collezionato nel corso di tutta la vita. 

PROGRAMMA

10:30 – Incontro presso il cancello di ingresso di Villa Pignatelli, Riviera di Chiaia 200 – Napoli

12:30 – Fine della visita guidata 

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436


SABATO 7 MARZO – ORE 11:00

LA NAPOLI DEL RINASCIMENTO – LA CHIESA DI SANT’ANNA DEI LOMBARDI CON LA CRIPTA DEGLI ABATI 

La visita riguarderà la chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, detta anche di Santa Maria di Monteoliveto, uno dei simboli del Rinascimento toscano a Napoli. Fondata nel 1411 da Gurello Origlia, protonotario del re Ladislao di Durazzo, fu affidata ai padri olivetani e sottoposta a radicali lavori di ampliamento nel periodo Aragonese. Ulteriori trasformazioni si ebbero nel XVII e XVIII secolo, quando la struttura fu affidata all’Arciconfraternita dei Lombardi. La chiesa, con le sue cappelle e le opere custodite all’interno,   testimonia lo stretto legame tra la città e la Toscana, dimostrando che già a quei tempi si era insediata a Napoli una fitta “colonia” fiorentina di mercanti, artigiani e banchieri. Degne di nota, inoltre, il celebre gruppo in terracotta del Compianto di Cristo di Guido Mazzoni (1492), formato da otto statue a grandezza naturale che, secondo la tradizione, rappresenterebbero proprio i sovrani aragonesi e la Sagrestia Vecchia, già refettorio, splendido ambiente con volte affrescate N 1544 da Giorgio Vasari. La visita costituirà anche l’occasione per visitare la Cripta degli abati, al di sotto dell’altare maggiore della chiesa, un ambiente ellittico, al quale si accede attraverso una bella scala a doppia rampa. Qui sono ancora visibili una serie di scolatoi per accogliere i corpi degli abati e dei personaggi illustri giunti nella Cripta nel corso dei secoli, degli affascinanti affreschi raffiguranti una foresta sacra e la scena del calvario e le teche di vetro contenenti ossa ed i teschi.

 PROGRAMMA

11:00 – Raduno partecipanti presso ingresso chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, piazza Monteoliveto – Napoli

12:45 – Fine della visita guidata 

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436


Sabato 7 ore 10:30

 Chiesa dei Santi Severino e Sossio

La meravigliosa basilica è ricca di capolavori di scultura tra e pittura dal’500 al ‘700, ed è completamente rivestita di marmi policromi.
Cosa vedremo insieme? La cappella in marmo della famiglia Sanseverino, la cappella Medici di Gragnano, la bellissima cupola (una delle prime ad essere eretta in città), che presenta un ciclo del pittore fiammingo Paul Schepers. Senza dimenticare l’altare maggiore e la balaustra di Cosimo Fanzago, la volta della navata con affreschi di Francesco De Mura e la splendida Sacrestia.
Appuntamento ore 10:15 Largo San Marcellino
Durata: 1,30 h circa, tour adatto a tutte le età, visita guidata con Guida Abilitata

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Sabato 7 ore 17:00

Le Donne di Napoli

L’itinerario sarà a passeggio tra i vicoli e le piazze del centro antico, attraversando secoli di storia, letteratura e leggende.
L’appuntamento è nel mezzo del decumano maggiore in piazza San Gaetano, si proseguirà poi con i racconti delle storie di donne successe nei pressi della chiesa di San Lorenzo e di San Gregorio Armeno dove visse in convento, suo malgrado, Errichetta Caracciolo, costretta dalla madre alla monacazione, di cui riuscì a liberarsi rinunciando ai voti, per diventare un’attiva garibaldina. Il tour continuerà lungo via dei Tribunali con numerosi racconti tra cui le storie di Matilde Serao, della “capozzella” Lucia, di Lucrezia D’Alagno, di Iside e di Diana, fino ad arrivare in piazza del Gesù.

ps: il tour è aperto a tutti, uomini ammessi
Appuntamento 15 minuti prima a Piazza San Gaetano (ai piedi della statua di San Gaetano)
Durata: 2 h circa, tour adatto a tutte le età, visita guidata con Guida Abilitata

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Domenica 8 marzo ore 10.30

Le donne e i Quartieri Spagnoli

Visita guidata dedicata alle figure femminili nascoste tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli! Personaggi storici, mitologici e contemporanei! Parleremo di Ipazia (e dell’artista MP5), di Eleonora Pimentel Fonseca, di Laura Oliva Mancini (vedremo dove ha vissuto) ma anche di Iside, Santa Maria Francesca etc.
Un percorso nuovo ideato dall’associazione Hermes nell’ambito del progetto “DiscoveringQS /Scoprendo i quartieri spagnoli” che da anni valorizza le bellezze e le ricchezze del quartiere ben oltre le solite storielle di “vasci” e luoghi comuni.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro le 13 di sabato 7 marzo 2020!

info e prenotazioni: hermesturismobbcc@gmail.com
cell/WhatsApp 3466702606

Appuntamento: h. 10,15 ingresso fondazione FOQUS (Via Portacarrese a Montecalvario 29)


Domenica 8 marzo ore 10.30

Visita ai Quartieri Spagnoli di Napoli

L’unicità dei Quartieri Spagnoli e la bellezza di vedute e scorci mozzafiato della città.
Questo percorso di trekking urbano propone un sali e scendi culturale che da Piazzale San Martino, uno dei punti più alti della città di Napoli con la sua monumentale Certosa, ci porterà, attraverso la panoramica Pedamentina con i suoi 414 scalini all’ interno dei Quartieri Spagnoli.
i Quartieri spagnoli, uno dei luoghi simbolo della città di Napoli, dove l’antico e il moderno si intrecciano in un turbinio di colori, suoni e profumi; ci porterà ad attraversare secoli di storia.
Attraverseremo le sue strade incontreremo luoghi cari alla cultura teatrale napoletana come , come la casa di Filumena Marturano, sino ad arrivare ad ammirare le opere di street art; come lo storico Maradona, con il “nuovo” volto (recentemente ridisegnato), l’affascinante Pudicizia/Iside dell’argentino Bosoletti e i colorati murales antropomorfi degli eclettici Cyop&Kaf.
Termineremo in via Toledo, dove la fondazione dei Quartieri spagnoli ebbe inizio.
Si raccomanda di indossare scarpe comode (percorso in discesa).

Appuntamento ore 10.30 Piazzale San Martino (Vomero)

Durata 3 ore circa

Info e prenotazioni 0815499953 – 3404230980 – 3357851710


DOMENICA 8 MARZO – ORE 10:30

‘NGOPP ‘E QUARTIERE: I QUARTIERI SPAGNOLI TRA STORIA E STREET ART 

Vi invitiamo ad un affascinante itinerario che ci permetterà di scoprire le ricchezze storico-artistiche dei Quartieri Spagnoli, sorti nel XVI secolo per volere di don Pedro de Toledo tra il Castel Sant’Elmo e la nuova strada a lui intitolata destinata a collegare il centro della città con il Palazzo Vicereale. La loro funzione era quella  di  accogliere le guarnigioni militari spagnole destinate alla repressione di eventuali rivolte della popolazione napoletana, oltre che come dimora temporanea per i soldati che passavano da Napoli in direzione di altri luoghi di conflitto. L’itinerario si articolerà nel reticolo di vicoli che compongono il quartiere Montecalvario, alla scoperta delle loro origini toponomastiche, degli slarghi inaspettati, dei graffiti moderni e ironici di Cyop & Kaf e di quelli recentissimi del vicolo di Totò a via Portacarrese a Montecalvario, dei palazzi storici che ospitarono Giacomo Leopardi durante la sua permanenza a Napoli, di complessi religiosi dove la fede è ancora viva e radicata, come il Santuario di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe.

     PROGRAMMA

    10:30 appuntamento uscita fermata funicolare “Corso Vittorio Emanuele” (Funicolare di Montesanto), Napoli

    12:30 conclusione attività (la visita terminerà a via Toledo, piazzatta Augusteo)

  INFO E PRENOTAZIONI 392.2863436


DOMENICA 8 MARZO – ORE 11:00

 LA CATTEDRALE SOTTERRANEA – VISITA ALLA PISCINA MIRABILIS CON PASSEGGIATA IN VIGNETO E DEGUSTAZIONE DI VINI

La visita guidata riguarderà la famosa Piscina Mirabilis situata nel centro storico di Bacoli, una cattedrale sotterranea definita dal grande Francesca Petrarca “Ammirabile”. Autentico gioiello dell’arte e dell’architettura, è la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata. Costruita nel periodo Augusteo e interamente scavata nel tufo, fu utilizzata per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, divenuta Classis Praetoria, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e all’ area flegrea.

A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno  pregiati vini flegrei.

PROGRAMMA

11:00 Raduno partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli – vicino al Ristorante GARUM ex Caliendo in via Miseno, n. 17 – Bacoli – Napoli- registrazione dei partecipanti

Inizio visita guidata alla Piscina Mirabilis, passeggiata in vigneto

12:30 Fine delle attività

Uscita tangenziale: Pozzuoli – Arcofelice

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


Domenica 8 ore 10:30

Le Donne di Napoli

L’itinerario sarà a passeggio tra i vicoli e le piazze del centro antico, attraversando secoli di storia, letteratura e leggende.
L’appuntamento è nel mezzo del decumano maggiore in piazza San Gaetano, si proseguirà poi con i racconti delle storie di donne successe nei pressi della chiesa di San Lorenzo e di San Gregorio Armeno dove visse in convento, suo malgrado, Errichetta Caracciolo, costretta dalla madre alla monacazione, di cui riuscì a liberarsi rinunciando ai voti, per diventare un’attiva garibaldina. Il tour continuerà lungo via dei Tribunali con numerosi racconti tra cui le storie di Matilde Serao, della “capozzella” Lucia, di Lucrezia D’Alagno, di Iside e di Diana, fino ad arrivare in piazza del Gesù.

ps: il tour è aperto a tutti, uomini ammessi
Appuntamento 15 minuti prima a Piazza San Gaetano (ai piedi della statua di San Gaetano)
Durata: 2 h circa, tour adatto a tutte le età, visita guidata con Guida Abilitata

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Domenica 8 ore 10:30

Cristo Velato e tour Spaccanapoli

La statua del Cristo Velato di Napoli è tra le più famose del patrimonio artistico partenopeo. L’opera, firmata da Giuseppe Sanmartino, è conservata all’interno della Cappella Sansevero, ideata da Raimondo di Sangro principe di Sansevero, situata nel cuore del centro storico della città, alle spalle di piazza San Domenico Maggiore. Il tour proseguirà alla scoperta dei segreti di Spaccanapoli: cosa ci fa una statua rappresentante il Dio Nilo? Ma davvero a Piazza San Domenico gira indisturbato un fantasma? E i segni sul bugnato della Chiesa del Gesù nuovo cosa indicano?
Appuntamento ore 10:15 Piazza San Domenico Maggiore 
Durata: 2 h circa, tour adatto a tutte le età, visita guidata con Guida Abilitata

📲tel / sms / whatsapp: 3770994320