Un maestro di equitazione è finito nei guai nel salernitano. Nei confronti dell’uomo, originario della provincia di Caserta, si ipotizza il reato di violenza sessuale su minore. Secondo quanto ricostruito da chi indaga, il 36enne avrebbe iniziato a corteggiare una sua allieva che, all’epoca dei fatti, aveva 15 anni. La minorenne sarebbe stata obbligata anche ad avere rapporti di natura sessuale dietro la minaccia di non seguirla più nel suo percorso sportivo. Lo scenario, inquietante, è emerso in seguito alla denuncia presentata dai genitoridella ragazzina ai carabinieri.

E’ successo a Cava de’ Tirreni tra ottobre 2017 e luglio 2018. Al vaglio dei militari dell’Arma i contatti tra i due avvenuti anche via cellulare. Ora il maestro di equitazione rischia il giudizio. Nei prossimi giorni, su richiesta della Procura, si svolgerà l’incidente probatorio con la testimonianza della vittima