La provincia di Napoli è sulle cronache giornaliere per furti, omicidi e rifiuti tossici. Ma c’e del buono e c’e speranza per i ragazzi di queste terre. L’Istituto Tecnico Industriale Luigi Galvani, con il dirigente scolastico Giuseppe Pezza, si è fatto carico di tutto questo e per il secondo anno ha promosso un progetto di divulgazione della cultura aerospaziale allo scopo di entusiasmare ed incuriosire i ragazzi su una materia tanto bella quanto importante per il loro futuro essendo il settore aeronautico un possibile sbocco lavorativo dopo il diploma. Il progetto dal titolo “Lo Spazio: l’Ingegneria e la Ricerca a servizio della Scuola; dalla costruzione dei velivoli di aviazione civili al viaggio su Marte” parte il prossimo 18 febbraio ed è patrocinato dalle associazioni operanti nel settore dell’ingegneria aerospaziale, AIAN e AIDAA, e dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Napoli Federico II. Il progetto si articola in cinque lezioni ed si pone due obiettivi: il primo consiste nell’orientare gli studenti, al termine dei loro studi Secondari Superiori, verso un percorso di formazione universitaria di ingegneria, in particolare l’ingegneria aerospaziale ed inoltre, come detto, di fornire un quadro delle opportunità di lavoro che offre il settore legato all’industria aeronautica in Italia. Si metterà infine in evidenza l’importanza e l’evoluzione negli anni della ricerca scientifica legata al campo aerospaziale e che nei prossimi anni porterà l’essere umano sul pianeta Marte. Il secondo obiettivo è quello di fornire ai discenti le basi di realizzazione di un velivolo ovvero cenni storici teoria del volo, aerodinamica e propulsione, strutture aerospaziali, elementi di meccanica orbitale. Prevista infine una interessante lezione dedicata all’esplorazione su Marte e che sarà tenuta da Francesca Esposito, ricercatrice dell’INAF presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, una delle più eminenti astrofisiche italiane. I lavori saranno aperti il giorno 18 febbraio dal dirigente scolastico prof. Giuseppe Pezza e dal coordinatore del corpo docenti, prof. Vincenzo Saviano e dall’ideatore del progetto Adelchi Maria Rendola. Interverranno inoltre gli ingegneri Luigi Lauro e Alessandra Schiavone, che illustreranno i concetti base di Meccanica del Volo, Aerodinamica, Spazio e Propulsione Aerospaziale. Previsto infine l’intervento del prof. Sergio De Rosa docente di Costruzioni Spaziali presso l’Università di Napoli Federico II che discuterà di strutture leggere per la costruzione di velivoli.