Van Gogh a Capodimonte: un’occasione per parlare di arte, tutela e legalità.

In occasione dell’ultima giornata di permanenza dei due dipinti di Van
Gogh nel Museo di Capodimonte,
recuperati nel 2016 dalla Guardia di
Finanza, dopo 14 anni dal furto al Museo Van Gogh di Amsterdam nel 2002,
i Servizi educativi del Museo di Capodimonte, con la Cooperativa la
Paranza, domenica 26 febbraio, organizzano, visite con laboratorio
gratuite per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni. La presenza dei
due Van Gogh rappresenta infatti UN’OCCASIONE UNICA NON SOLO PER
AMMIRARE I DIPINTI, MA PER APPROFONDIRE IL CONCETTO DI BENE PUBBLICO E
IL RUOLO CHE HANNO LE ISTITUZIONI NEL DIFENDERE LE OPERE D’ARTE,
RIBADENDO L’IMPORTANZA DI FAR MATURARE SEMPRE DI PIÙ LA
CONSAPEVOLEZZA CHE STRAORDINARI CAPOLAVORI D’ARTE APPARTENGONO ALL’UMANITÀ.

DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 ORE 10.00, 11.00, 16.30, 17.30

PER LE FAMIGLIE CHE PRENOTERANNO è previsto un itinerario al secondo
piano del Museo che sarà svolto raccontando le vicende dei
dipinti sotto forma di fiabe, rigorosamente a lieto fine, di cui si
identificheranno anche i personaggi (protagonista, antagonista,
aiutante, ecc.) e le principali “funzioni” (danneggiamento,
partenza, fornitura del mezzo magico, superamento delle prove, vittoria,
smascheramento, ecc.). Al termine del percorso, ogni bambino avrà un
taccuino e delle matite con cui raffigurare personaggi e funzioni delle storie ascoltate.

IL PROGETTO FA PARTE DELLE ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELLA MOSTRA “VAN
GOGH. I CAPOLAVORI RITROVATI”, FINANZIATA E PROMOSSA DALLA REGIONE
CAMPANIA E A CURA DELLA SCABEC.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: TEL. 081 7443714

CAPIENZA MASSIMA 25 PERSONE A LABORATORIO. APPUNTAMENTO NELLA SALA
ACCOGLIENZA ADIACENTE ALLA BIGLIETTERIA.