Uno strano personaggio in giro per Napoli

clochard, Tony

Balla con i passanti, fa i selfie con i cellulari dei più curiosi, ride, scherza e coinvolge proprio tutti. Da qualche giorno uno strano personaggio in giro per Napoli sta facendo parlare di sé. È un clochard, Tony si chiama, che come tutti i clochard gira trainando con sé le poche cose che gli “appartengono”.

clochard, Tony

Un carrello con qualche abito, oggetti riciclati dalla strada ed uno stereo ancora funzionante. Sì, avete capito bene, Tony ha uno stereo perché a lui “ce piace ‘a musica” e gli piace anche il Napoli a giudicare dalla grande bandiera attaccata al suo carrello. Il cartone che porta al collo è certamente particolare, con una scritta “’O munno che sento”, forse è per questo che ascolta musica?

clochard, Tony
I clochard che girano per le strade della bella Partenope sono tutti molto particolari, coloriti e nel tempo hanno dato molto a parlare di sé. Come non ricordare il clochard per eccellenza, simbolo della memoria napoletana degli ultimi 20-30 anni, ‘O Barone, morto forse troppo presto nel 2014. A lui sono state dedicate anche molte fotografie ed un evento fortemente voluto dalla figlia e da molti ragazzi che in cuor loro gli hanno voluto bene.
Tony però è un clochard particolare, non solo per quello che fa e come coinvolge la gente, neanche per la musica che si sente uscire da quello stereo nel suo carrello, quello anche Donald (altro storico personaggio di Napoli che non dimenticheremo mai) la faceva, e la faceva pure bene.

clochard, Tony

La cosa buffa di Tony è che, inspiegabilmente, è stato avvistato davvero in tutte le zone di Napoli, dal Centro Storico al Vomero, da via Chiaia a Corso Umberto, e in tutte queste era sempre seguito da fotografi. Vedere un senzatetto che viene fotografato non è tanto particolare. Chiunque viene attirato da una bella possibile fotografia e non si lascia scappare l’occasione, ma questo clochard ballerino ha una vera e propria schiera di fotografi interessati a lui. Sarà per il suo charm? Per la sua stravaganza? Ma la domanda vera che ci poniamo è:    Chi è veramente Tony il clochard?

A proposito dell'autore

Post correlati