Ospiterà le gare di pallanuoto maschile delle Universiadi, lo Stadio del Nuoto di Caserta. Sarà un po’ un ritorno alle origini per la struttura di via Laviano, come quando oltre 30 anni fa fu inaugurato con la partita-show tra i due settebelli più forti di allora, l’Italia di Ratko Rudic e la Jugoslavia. Ora per lo Stadio del Nuoto ci si prepara ad accogliere l’evento del prossimo mese di luglio, ovvero i match del torneo di pallanuoto che porteranno alle semifinali. “Vorrei che almeno una delle semifinali, previste a Napoli, si disputasse a Caserta, sarebbe la ciliegina sulla torta – spiega il presidente dell’Agis, la società della Provincia di Caserta proprietaria dell’impianto, Giuseppe Guida –. I lavori di rifacimento dell’impianto, circa 640mila euro sono già avviati e la conclusione è prevista prima della scadenza del 30 maggio – assicura  Guida -. Saranno rifatti totalmente gli spogliatoi, saranno montate le poltroncine sulla gradinate e sarà cambiato l’impianto di illuminazione oltre ad alcune pompe in sala macchina”.

Intanto i tecnici dell’Agenzia regionale Universiadi, stanno effettuato un sopralluogo per verificare lo stato dei lavori, per controllare lo stato delle opere. Insomma, sembrano molto lontani i tempi in cui si paventava la chiusura dell’impianto sportivo poiché la Provincia, in dissesto, non era più in grado di erogare fondi. Dal 2018, il neo presidente della Provincia Giorgio Magliocca, ha voluto fin da subito imprimere una svolta alla gestione dell’Agis e dello stadio del Nuoto, che ora, dice Guida, “diventerà il gioiello che era una volta, una delle strutture più belle d’Italia”.

Intanto il presidente dell’Agis  Giuseppe Guida, punta già oltre le Universiadi, tentando l’impresa di far diventare l’impianto sede ospitante di eventi nazionali e internazionali di nuoto. “Abbiamo risparmiato sui fondi messi a disposizione per le Universiadi – spiega – e l’Aru ci ha dato la possibilità di destinare i soldi non utilizzati all’ampliamento della piscina piccola, che potrà essere usata come vasca di riscaldamento per gli atleti; ciò vorra’ dire che l’impianto sarà adeguato ad ospitare le kermesse federali piu’ importanti”.