Il ponte dell’Immacolata ha rigenerato Napoli! I turisti e residenti  hanno assalito una città dalle bellezze inestimabili.

Le visite di Megaride Art

Sabato 7 Dicembre, ore 10.00Complesso di Santa Maria di Monteoliveto

Sabato 7 Dicembre ore 10.00: Monastero delle Trentatré

Sabato 7 Dicembre, ore 19.00: Visita teatralizzata presso il Complesso dei Vincenziani

Domenica 8 Dicembre, ore 10.30“Ottocento privato” e Mostra “Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica”. 

Domenica 8 Dicembre, ore 16.15: Monastero delle Trentatrè

Per info e prenotazioni delle visite in elenco soprastante clicca qui o telefona al 3481149647


SABATO 7 DICEMBRE – ORE 10:00 

NAPOLI TRA MUSICA ED ARTE: LA CHIESA DELLE PIETA’ DEI TURCHINI E RUA CATALANA

Nel 1573 i confratelli della Congregazione dei Bianchi dell’Oratorio cominciarono ad accogliere alcuni fanciulli abbandonati in un Orfanotrofio a Rua Catalana. Qui, tra le altre materie, si insegnava anche musica e canto e queste attività divennero col tempo prevalenti, tanto che l’istituzione diventerà uno dei primi conservatori della città, fulcro della gloriosa scuola musicale napoletana, e vi studieranno artisti come Scarlatti e Pergolesi. La visita avrà inizio dalla chiesa della Pietà dei Turchini, originariamente annessa al conservatorio e così chiamata per il colore dell’abito indossato dai fanciulli. Essa conserva una imponente decorazione pittorica che ne fa uno dei luoghi più importanti per la pittura napoletana del Seicento. Si proseguirà poi in una passeggiata a Rua Catalana, oggi ricca di botteghe specializzate nella lavorazione artistica del rame e del ferro.

PROGRAMMA

10:00 – ingresso chiesa della Pietà dei Turchini, via Medina 19, Napoli

12:00 – fine delle attività

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


SABATO 7 DICEMBRE – ORE 11:00 

PIAZZA MERCATO TRA FEDE E RIVOLUZIONE

VISITA ALLA BASILICA DEL CARMINE MAGGIORE E A PIAZZA MERCATO 

La Cooperativa  Sire invita tutti a partecipare all’itinerario Piazza mercato tra fede e rivoluzione – Basilica del Carmine Maggiore. La visita partirà da Piazza Mercato che, per secoli, è stata al centro della storia e della vita popolare di Napoli: proprio tra le mura di questi antichi palazzi, la chiesa e il mercato, il pescatore Tommaso D’Amalfi, che tutti chiamavano Masaniello, chiamò a raccolta i suoi lazzari e scatenò la rivolta del 1647. E’ sempre qui, poi, che fu sedata nel sangue un’altra celebre rivoluzione napoletana: quella della Repubblica Partenopea del 1799. Sulla scia di questo eventi tanto importanti per la storia della città si svolgerà la visita della piazza e di una sua splendida chiesa: la Basilica del Carmine Maggiore, una delle più grandi e belle della città, risalente al XIII secolo e oggi straordinario esempio del Barocco napoletano- con opere, tra le altre, di Luca Giordano, Paolo De Matteis, Francesco Solimena -che si erge oggi nell’adiacente piazza del Carmine, che un tempo formava un tutt’ uno con piazza Mercato, il cui panorama svetta nel panorama cittadino. 

PROGRAMMA

11:00 Appuntamento presso l’ingresso della Basilica del Carmine Maggiore, Napoli

12:30 Conclusione delle attività 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 8 DICEMBRE  – 10:30

PUTEOLI TOUR

VISITA ALL’ANFITEATRO FLAVIO E AL TEMPIO DI SERAPIDE

Approfittando della gratuità dell’ingresso prevista per domenica 8 dicembre,  Sire Coop  vi invita alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dall’Anfiteatro Flavio che fu costruito, molto probabilmente, perché il primo anfiteatro non possedeva i sotterranei e tutti gli accorgimenti necessari per celebrare i grandi spettacoli che si addicevano ad una metropoli come Puteoli. Per dimensioni è il terzo in Italia, subito dopo quello di Capua e ovviamente dopo il Colosseo di Roma. La parziale sepoltura ha preservato dalle distruzioni del tempo e dai saccheggi i sotterranei dell’edificio, intatti nella loro architettura. La visita proseguirà con una passeggiata al così detto tempio di Serapide,  in realtà un Macellum, con  la sala absidata sul fondo destinata al culto imperiale e degli dei protettori del mercato (tra cui Serapide), ci racconta attraverso le sue  colonne il fenomeno vulcanico flegreo con i buchi scavati dai molluschi marini quando il bradisismo le portava sott’acqua.

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento con gli operatori presso l’ingresso dell’Anfiteatro Flavio, Corso Nicola Terracciano 75,   Pozzuoli NA

12:30 Conclusione delle attività 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 8 DICEMBRE- ORE 10:30

 SPLENDORI D’ARTE

LE CHIESE DI DONNAREGINA NUOVA E VECCHIA AL MUSEO DIOCESANO 

La visita guidata, a cura della Cooperativa SIRE, porterà i visitatori alla scoperta delle chiese di Donnaregina Vecchia e Donnaregina Nuova.

La prima fa parte di un antico complesso conventuale ricostruito nel 1325 dalla Regina Maria d’Ungheria, moglie di Carlo II d’Angiò, della quale conserva il celebre monumento funerario di Tino di Camaino. Al suo interno si conservano affreschi d’importanza fondamentale per la storia della pittura del Trecento a Napoli. La visita proseguirà nel Museo Diocesano, collocato all’interno della chiesa di Donnaregina Nuova, costruita a partire dal 1617 per volontà delle monache clarisse che vollero in questo modo adeguarsi al nuovo stile del tempo. L’interno del nuovo tempio fu splendidamente decorato e si presenta ricco di opere di pittura, scultura e arti decorative. Al primo piano del Museo, è esposto una parte consistente del vasto patrimonio di storia religiosa e d’arte proveniente da molte chiese della città chiuse al culto o destinate ad altri scopi.

 PROGRAMMA

10:30 – Raduno partecipanti presso Largo Donnaregina – Napoli

12:00 – fine delle attività

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 8 DICEMBRE ORE 10.30

LA NUNZIATELLA E IL MUSEO DUCA D’AOSTA

La chiesa presenta come caratteristica specifica l’eliminazione delle consuete statue e degli ornati di facciata; il corpo centrale è in forte aggetto rispetto alle rispettive fiancate, secondo un ritmo movimentato mentre il chiaroscuro viene affidato alle membrature degli ordini. L’interno ha una pianta longitudinale, con navata unica coperta da volta a botte e quattro cappelle laterali, due per lato, mentre il presbiterio viene definito dall’arco trionfale. La volta è completamente coperta dall’affresco Assunzione della Vergine di Francesco De Mura, datato 1751; la controfacciata invece, vede le scene della Bottega di san Giuseppe e della Fuga in Egitto, sempre del De Mura, mentre più in alto, ai lati dell’ampio finestrone che dà luce agli interni, sono affrescati quattro figure di santi, opere di Ludovico Mazzanti .L’altare maggiore è riccamente decorato con marmi policromi nei classici modi del barocco napoletano…

ALLA PRENOTAZIONE ENTRO VENERDI’ 6 DICEMBRE COMUNICARE I DATI ANAGRAFICI OBBLIGATORI

DOMENICA 8 DICEMBRE ORE 10.30

PRENOTAZIONI 3404778572