La visita al Museo Pignatelli rappresenterà un viaggio in una delle più straordinarie testimonianze della stagione neoclassica napoletana e un’occasione per ammirare il Museo delle Carrozze, ospitato all’interno della Villa dal 1975 e recentemente riaperto dopo i lavori di restauro.

La Villa fu costruita per il gentiluomo inglese sir Ferdinand Acton tra il 1826 e il 1830 dall’architetto napoletano Pietro Valente. Dopo una lunga serie di passaggi di proprietà, fu acquistata da principe Diego Pignatelli nel 1867, che ne fece la sua residenza e i suoi eredi la lasciarono allo Stato per farne un Museo intitolato alla memoria della famiglia. Sarà quindi possibile visitare l’appartamento storico, che conserva intatto, grazie alla sua peculiarità di villa-museo, il fascino della residenza dei Pignatelli e l’originaria atmosfera di dimora patrizia. Il Museo delle Carrozze, riaperto lo scorso 12 giugno dopo anni di chiusura, fu  ideato da Bruno Molajoli, il quale aveva accolto la donazione del Marchese Mario D’Alessandro di Civitanova, detto anche  il Marchese delle carrozze. Inaugurato nel 1975 nelle rimesse, che poco prima erano state scuderie, di Villa Pignatelli, a quella raccolta si sono aggiunte le donazioni del conte Dusmet, del marchese Spennati, del conte Leonetti, della signora Strigari e dell’architetto De Felice. Oltre alle carrozze italiane, inglesi, francesi, del XIX e XX secolo, sono presenti raffinati finimenti, morsi, briglie, fruste, manici d’avorio e argento.

Appuntamento con gli operatori Sire Coop presso l’ingresso di Villa Pignatelli, Riviera di Chiaia 200 domenica 5 novembre alle ore 10.00

La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti.

info e prenotazioni  392 2863436 www.sirecoop.it- cultura@sirecoop.it