Attiva fino al 30 giugno al Museo Madre l’iniziativa benefica #ricominciodaunafoto

Visitando il Museo Madre di Napoli, fino al 30 giugno avrete modo di vedere, tramite una videoinstallazione, novanta fotografie di trenta artisti diversi. “Cosa c’è di particolare?”, direte voi. Intanto il fatto che, con una donazione minima di 100 euro, potrete portare a casa la foto che più vi ha colpito e abbellire il vostro salotto con uno scatto d’autore, il che dovrebbe essere già un buon motivo per correre a visitare la mostra. Inoltre, sapere che, grazie al vostro contributo, avrete aiutato una delle tante famiglie in grave difficoltà di cui si occupa l’Associazione Pianoterra. Già, perché il motivo di questa iniziativa di solidarietà chiamata #ricominciodaunafoto, ideata e progettata da LAB\per un laboratorio irregolare, in collaborazione con la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, nell’ambito del progetto Madre per il sociale 2020, è proprio sostenere l’Associazione Pianoterra. Fin dal 2008 questa associazione si adopera per aiutare le famiglie che vivono in povertà e che, purtroppo, sono notevolmente aumentate a causa della pandemia. Una particolare attenzione viene da loro rivolta alla coppia madre-bambino, cercando di evitare che l’estrema indigenza possa influire sullo sviluppo e sulla crescita dei più piccoli.

Le foto possono essere ammirate all’ingresso del Museo Madre, in via Settembrini. La musica che ascolterete, mentre i vostri occhi saranno impegnati nella difficile scelta delle foto che più sentite vostre, è stata realizzata da Luca Iavarone. Quando avrete deciso che quella, e solo quella, sarà la foto che volete, non dovrete fare altro che accedere alla piattaforma online dell’iniziativa cliccando su questo link https://www.laboratorioirregolare.net/, quindi effettuare la donazione di minimo 100 euro. A quel punto avrete la foto, autografata dall’autore, su stampa 20×30 o 24×30 e non dovrete fare altro che incorniciarla ed esporla nel vostro salotto, dove tutti i vostri amici potranno ammirarla e voi, inoltre, saprete di aver aiutato una madre e un bimbo molto bisognosi. Chi sono i trenta autori dei novanta scatti? Ecco i loro nomi: Ilaria Abbiento, Fulvio Ambrosio, Chiara Arturo, Ciro Battiloro, Giuliana Calomino, Vincenzo Capaldo, Anna Castellone, Paolo Covino, Cristina Cusani, Valentina De Rosa, Francesco Nicolis Di Robilant/Distonia, Assunta D’Urzo, Maurizio Esposito, Francesca Esse, Ivana Fabbricino, Alessandro Gattuso, Gaetano Ippolito, Valeria Laureano, Claudia Mozzillo, Laura Nemes-Jeles, Vincenzo Pagliuca, Claire Power, Valentino Petrosino, Chiara Pirollo, Valerio Polici, Ilaria Sagaria, Serena Schettino, Mattia Tarantino, Peppe Vitale, Tommaso Vitiello. Ora avete tutto ciò che serve per arricchire la vostra casa con una foto artistica, firmata dall’autore, e che ha il potere di trasformarsi in latte in polvere e biberon per il bimbo di una famiglia che oggi non può sorridere.