San Valentino, quest’anno, è arrivato sulle note composte da Nino Rota per accompagnare lo spettatore nell’immaginario felliniano di “8 e 1/2”. Con il sassofono di Rosario Giuliani e la fisarmonica di Luciano Biondini, il Parco Archeologico di Pompei, chiuso nel fine settimana per le misure anti-Covid, fa proprio l’invito di Marcello Mastroianni, alias Guido Anselmi, a lasciare l’estenuante tentativo di trovare un senso e uno scopo all’esistenza, soprattutto nei momenti bui: “E’ una festa la vita, viviamola insieme“.

Così Scabec, questa sera, propone un viaggio immaginario in compagnia di alcune coppie di innamorati, le cui vite hanno lasciato un segno indelebile nella storia e nell’arte. “C’era una volta in Campania. Dall’Amore all’Arte e ritorno” è il titolo di questa passeggiata che, attraverso Google Meet, porterà lo spettatore a interrogarsi sul sentimento che spinge due ventenni ad abbracciarsi nell’ultimo istante della propria vita, pietrificata dalla lava scesa su Pompei nel 79 d. C. Dai celebri amanti che riposano negli scavi si passerà a indagare l’identità della donna ritratta nella medaglia tenuta in mano da Giangaleazzo Sanvitale, dipinto dal Parmigiano, innamorato della giovane raffigurata nell’Antea. Per ammirare queste opere, ricche di omaggi, il viaggio proseguirà nel corridoio Farnese del Museo e Real Bosco di Capodimonte, per poi continuare a Palazzo Reale, dove è conservato un affresco rinvenuto nei pressi della camera da letto di Maria Amalia di Borbone, regina consorte di Carlo III, che, per celebrare la loro unione, commissionò l’opera ad Antonio Vaccaro. Altre storie ci condurranno nelle stanze della Reggia di Caserta, prima di passare al Santuario di Montevergine, la cui Madonna avrebbe tratto in salvo due uomini, amanti. Sono loro a introdurre lo spettatore al legame che univa l’imperatore Adriano al giovane Antinoo, raffigurato in una statua che si trova al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Accanto al tour virtuale, che è gratuito, la Scabec celebra la festa degli Innamorati con una promozione legata ad Artecard, 365 Love, con la quale si possono visitare i migliori musei e siti culturali della Campania. Acquistandola sul sito della Scabec a soli 38 euro oppure, se si hanno meno di 25 anni, a 28 euro, sarà possibile usufruire di cinquanta ingressi da fare in un anno in dimore storiche, parchi archeologici, musei e percorsi sotterranei che si trovano in tutta la regione.