Per un viaggio indimenticabile da vivere durante la stagione autunnale, Ischia è senza dubbio una delle mete privilegiate da prendere in considerazione. Gli appassionati di cucina, per esempio, non possono lasciarsi sfuggire l’opportunità di provare tutte le delizie gastronomiche del territorio, per una tradizione in cui convivono in maniera ideale le specialità di mare e quelle di terra. Che si opti per un ristorante o che ci si affidi al menù del proprio hotel, è sempre un piacere immergersi in una straordinaria esperienza gastronomica come quella che si può vivere a Ischia, anche grazie allo strepitoso contributo offerto dai vini del posto.

Un tour tra le cantine

E in effetti chi nutre un certo interesse nei confronti del settore enologico potrebbe anche prendere in considerazione l’ipotesi di concedersi un tour tra le cantine, ideale per toccare con mano le tradizioni antiche dell’isola e al tempo stesso per assaggiare i nettari più prelibati del posto, direttamente nei luoghi in cui vengono prodotti. Un’occasione unica per degustare le migliori etichette della Campania e al tempo stesso interagire con i vignaioli, ascoltando le loro storie e la loro passione.

Gli eventi culturali di Ischia in autunno

Un soggiorno a Ischia durante le settimane dell’autunno può essere l’occasione ideale per prendere parte a eventi culturali molto interessanti: tra questi vale la pena di citare i concerti che vengono organizzati in location speciali come le chiese antiche. A Lacco Ameno, invece, è raccomandata la visita del Museo di Villa Arbusto: qui si può ammirare tra l’altro la celebre Coppa di Nestore, uno dei tanti tesori archeologici che sono ospitati sull’isola, sia nelle teche dei musei che a cielo aperto. E come rinunciare a una passeggiata tra le vie delle città per acquistare un souvenir in un negozio, in una bottega o direttamente in un laboratorio artigianale?

Cosa fare all’aria aperta

L’autunno a Ischia offre il clima ideale per svolgere numerose attività all’aria aperta: una passeggiata, per esempio, ma anche una camminata un po’ più impegnativa verso la cima del Monte Epomeo. Un’ascesa consigliata solo a chi ha un minimo di allenamento alle spalle, ma che merita di essere vissuta anche per lo straordinario assortimento di panorami che permette di osservare. Si passa, infatti, dal verde della macchia mediterranea a quello del tufo dei boschi. Questa, infatti, è la pietra tipica di Ischia, che non a caso viene impiegata anche per realizzare manufatti d’arte o per produrre arredi. Se si reputano gli ambienti montani troppo ostici, comunque, ci si può limitare a una gita in bicicletta, il mezzo ideale per spostarsi senza difficoltà da una parte all’altra dell’isola.

Tutte le buone ragioni per scegliere Ischia per una vacanza autunnale

Insomma, sarebbe un grave errore quello di considerare Ischia una meta turistica adatta solo al periodo estivo, perché al di là delle spiagge ci sono molte altre occasioni di divertimento e di relax. Gli amanti del trekking hanno l’occasione di scoprire i numerosi percorsi dei boschi e delle colline dell’isola, mentre se si ha la necessità di staccare la spina e di ricaricare le batterie non c’è niente di meglio delle terme. Da non perdere, infatti, sono le calde sorgenti sottomarine, apprezzate e note ormai da secoli: sono numerosi gli stabilimenti termali distribuiti in varie zone dell’isola, per approfittare di quello che viene considerato a tutti gli effetti un elisir di lunga vita. Scegliere l’autunno per recarsi a Ischia vuol dire poter approfittare di una maggiore quiete rispetto al periodo turistico estivo: si può comunque fare il bagno in mare approfittando del clima mite e ci si può sentire in armonia con la natura da cui si è circondati.

Come arrivare a Ischia

I traghetti Ischia rappresentano la soluzione più comoda per raggiungere l’Isola Verde. Dal porto di Napoli ci vuole circa un’ora e mezza di navigazione per raggiungere l’arcipelago delle Isole Flegree di cui Ischia fa parte. Sono tre i porti a disposizione sull’isola, vale a dire Ischia, Forio e Casamicciola d’Ischia, mentre le compagnie di navigazione che propongono le corse sono ben quattro. I traghetti Caremar e Medmar, per esempio, sono consigliati a chi deve partire dal molo Calata porta di Massa a Napoli e imbarcare la macchina.