Un paese del sud con il suo “vico”

Un vicoletto incastrato tra la chiesa Grande e l’arco di marmo. In questo spicchio di nulla e di tutto…un circo stabile all’aperto.

I giorni passano e le persone vanno via, il sud scandisce il suo tempo tra le piante di more selvatiche ed il mare. Racconti, piccole malinconie e nostalgie che non guariscono mai. Musica zingara, favole  che non interessano a nessuno. Una favola sospesa come un funambolo. Delicata, aerea dolce e salata come i tramonti della Calabria. Quattro donne e tre uomini a parlare di ciò che è stato, di che cos’era il circo, del perché ci si ritrova ancora sotto il grande arco di Vico Santa Stella.  Il vero numero da circo è la vita. E’ il rumore del mare, le donne che leggono il futuro nell’olio. Il canto dei gatti nella notte calda. La processione dei santi e quella dei diavoli vestiti da donna. Ho voluto raccontare il sud della mia infanzia della Calabria scura, dei dialetti senza dialetto, dei circhi senza padrone. La mia storia non ha un punto di fine, inizia sempre. Inizia ad ogni rullo di tamburi e finisce solo se ogni spettatore chiude il suo scrigno segreto.

Testi e regia Gennaro Monti

Con : Gennaro Monti- Sonia deRosa- Gabriella Vitiello- Tonia Carbone- Manuela Cervone – Gennaro D’alterio

CHITARRE: Gennaro Monti- Davide deRosa.

IMG_4296

Lo spazio ZTN (Piazza Dante – vico Bagnara) accoglie il nostro progetto dal 26 dicembre al 4 gennaio con la formula del “cappello”. Senza biglietto ogni sera alle 20 e 30 e su prenotazione al 349 18 69 162. Una sfida nella sfida! Ma noi non ci arrendiamo mai!

IMG_4294