In occasione dello spettacolo Enigma, in scena al Teatro Nuovo da mercoledì 22 a domenica 26 febbraio, Ottavia Piccolo racconta la sua carriera ed il suo teatro in un incontro aperto, sabato 25 febbraio alle 11:30 presso Coffee Brecht, via Nilo 20, Napoli.

MODERATORE
Edgardo Bellini

INGRESSO GRATUITO – PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

INFO E PRENOTAZIONI 333.26.76.511

Ottavia Piccolo, aveva solo undici anni quando calcò per la prima volta le scene, tenuta per mano da Luigi Squarzina. Accanto alla Proclemer (nel ruolo dell’istitutrice) interpretò la parte di Helen, la ragazzina cieca e sordomuta di “Anna dei miracoli”, la commedia di William Gibson. Quel debutto non rappresentò solo la prova eccellente di una bambina prodigio, ma segnò l’inizio della sua lunga e prestigiosa carriera di attrice.
In seguito, dopo varie esperienze teatrali sempre con Visconti, recita a teatro sotto la guida di maestri come Giorgio Strehler (“Le baruffe chiozzotte”, “Re Lear”) e Luca Ronconi (un memorabile “Orlando Furioso” successivamente adattato per il grande schermo nel 1974).
Negli anni ’90 è particolarmente attiva in televisione. In Italia compare nella fortunata serie di telefilm “Chiara e gli altri ” (Andrea Barzini, 1989 e Gianfrancesco Lazotti, 1991) fino a “Donna” (Gianfranco Giagni, 1995). Anche in Francia continua a mantenere una grande popolarità televisiva, mentre al cinema figura più volte nei film diretti da Felice Farina (“Condominio”, 1991 e “Bidoni”, 1994).