Le figurine Panini diventeranno parte di un progetto educativo incentrato sulla storia dell’arte, che porterà i bambini a collezionare figurine sui più grandi capolavori artistici di tutti i tempi.

Le figurine Panini, con il loro odore unico e particolare ed i relativi album da riempire (che rimanevano incompleti per una o due figurine, che non riuscivamo a scambiare neanche a scuola perché non le aveva nessuno), sono un ricordo comune, fanno oramai parte dell’inconscio collettivo, della cultura italiana, come Carosello, l’Intrepido e Diabolik, una delle poche certezze della nostra infanzia.

Il progetto si chiama “Artonauti. Le figurine dell’arte” ed è un’idea originale ed intelligente, divertente, educativa, tanto semplice da rasentare la genialità, misurata sui bambini tra i 7 e gli 11 anni, tra apprendimento e gioco. Parliamo di figurine, un settore del collezionismo straordinario. Con un sorprendente interesse, a dir la verità, anche da parte del pubblico adulto.

Sul modello di progetti lanciati anche all’estero, arriva l’album per bambini con l’obiettivo di stimolare la curiosità nei confronti dei capolavori dell’arte di tutti i tempi. L’album con le figurine saranno in edicola a partire dal prossimo 15 marzo. Storie, aneddoti, informazioni, indovinelli e curiosità accompagnano le 64 pagine dell’album, in cui troveranno posto le immagini collezionate.

È un lungo viaggio che parte dalla preistoria, con i graffiti nelle grotte di Lascaux, per proseguire con l’antico Egitto, l’arte dell’antica Grecia, l’Impero Romano, poi il Medioevo, procedendo tra Rinascimento, Barocco, Neoclassicismo, Impressionismo, Espressionismo e le Avanguardie del Novecento. Da Giotto a Michelangelo, da Leonardo a Caravaggio, da Botticelli a van Gogh, una galleria sintetica da completare. Con tanto di storiella a fumetti: il cammino attraverso opere, musei e autori sarà condotto da due ragazzini, Ale e Morgana, col loro cagnolino Argo.