È stato trovato, questa mattina all’alba, il corpo di Filippo Vinaccio, 25 anni, il ragazzo disperso in mare dopo che la pilotina su cui veleggiava si è ribaltata. L’incidente, avvenuto nel pomeriggio di ferragosto, è stato causato dal mare agitato e dall’inesperienza dei ragazzi alla guida dell’imbarcazione. Filippo, infatti, era insieme a tre amici che sono riusciti a salvarsi, ma lui non ce l’ha fatta. Il corpo senza vita è stato trovato nelle acque antistanti la spiaggia di San Francesco nel Comune di Forio. Le ricerche della Capitaneria di Porto di Ischia e di Forio, aiutati anche dai vigili del fuoco e dalla polizia, sono iniziate subito e sono state interrotte soltanto ieri sera a causa del cattivo tempo. All’alba, il corpo del 25enne è stato avvistato a 150 metri dalla spiaggia. La salma è stata trasferita all’obitorio di Napoli per il riconoscimento da parte dei familiari e per l’esame autoptico. Un triste epilogo per quattro ragazzi che volevano soltanto divertirsi e passare una giornata all’insegna dell’amicizia.
Assunta Lutricuso