Ieri mattina i Nas si sono recati al Covid Center di Boscotrecase, dove c’è stato un numero eccessivo di decessi per Coronavirus. Mentre nella struttura di Boscotrecase si lavora per allestire altri 40 posti di terapia subintensiva e sono programmati altri 12 di intensiva, la Procura indaga per vederci chiaro.

Per ora intanto non entra più un ammalato di Coronavirus nel vecchio ospedale ” Sant’Anna e Santa Maria della Neve“, trasformato appunto in Covid Hospital. Il magistrato Pierpaolo Filippelli, della procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta, per far luce sulla vicenda e spiegare il perché di quei 6 morti su 11 pazienti, giunti in rianimazione. In particolare le morti sono imputabili alle carenze di macchinari, dispositivi di sicurezza o personale specializzato? Al momento non si hanno le risposte.

Alcuni giorni fa si era parlato di emergenza nel Covid Hospital di Boscotrecase, già strapieno sia nei posti di terapia intensiva e quelli di subintensiva a causa del numero sempre crescente di pazienti dell’area vesuviana, nolana, sorrentina e di una parte della provincia di Salerno e di Napoli città da cui vengono dirottati pazienti visto lo stato di saturazione del Cotugno e del Monaldi.