Sette riserve introvabili del metodo classico di montagna in una memorabile degustazione guidata dal miglior sommelier d’Italia.

Giovedì 9 maggio Trentodoc porta a Napoli, in occasione di Wine&Thecty, sette riserve introvabili delle bollicine di montagna. A guidare la degustazione, nella sala dello storico Gran Caffè Gambrinus, sarà Maurizio Filippi, Miglior Sommelier d’Italia AIS 2016, con Tommaso Luongo Delegato Ais di Napoli.

Nei calici sette etichette delle 53 case di spumanti, che oggi producono con il marchio Trentodoc e che sottoscrivono il severo disciplinare di produzione: si tratta di riserve di raffinata eleganza, annate 2010, 2009, 2007, 2006 e 2004, per un tasting memorabile.

Per la prima volta l’Istituto Trento Doc partecipa a Wine&Thecity e con un evento di alto profilo per raccontare tradizione, territorio, innovazione e qualità dell’unico metodo classico di montagna, primo in Italia ad aver ottenuto la DOC.

Lo spumante Trentodoc nasce da uve esclusivamente trentine e attentamente selezionate – prin­cipalmente Chardonnay, Pinot nero ma anche Pinot bianco e meunier – coltivate fino a 900 metri di altitudi­ne. È ottenuto con il metodo della rifermentazione in bottiglia e un prolungato contatto con i lieviti.

Più di un marchio, di una denominazione, di un’etichetta, di un progetto: Trentodoc è un sentimento preserva­to da generazioni di viticoltori trentini che trasformano grappoli unici in bollicine di grande qualità rispettan­do il passato e volgendo lo sguardo all’innovazione. Trentodoc è l’espressione diretta della terra che lo produce: un metodo classico prodotto in Trentino, un territorio caratterizzato da grande varietà climatica e altitudini diverse.

La degustazione organizzata per Wine&Thecity presso il Gran Caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento, dal 1860 icona di eleganza e cultura della città di Napoli, è un’occasione unica per gli operatori del settore – enotecari, ristoratori e  sommelier – che desiderano esplorare lo stile e le caratteristiche dell’unico metodo classico di montagna.

La partecipazione è ad ingresso libero e solo su prenotazione. I posti sono limitati e riservati agli operatori del settore.

Info e prenotazioni Tel. 081 681505

A proposito dell'autore

Romina Sodano

Esperta enogastronomica, docente, pubblicista, conduttrice, video reporter, sommelier e assaggiatrice ONAF. Titoli professionali conseguiti a Roma, Verona e Milano, in pasticceria, panificazione, lievitazione e cioccolateria . Laurea in Economia Aziendale e gestione delle imprese, innamorata del Marketing. Project Manager Adaline Agency. Delegata Campania della FIMAR (Federazione Italiana Management della Ristorazione). Responsabile Campania della Guida Mangia e Bevi. CEO di Le stanze della cultura S.a.s di Romina Sodano & Co. "Sono una ribellione alla statistica, i numeri non possono definirmi e la letteratura non osa raccontarmi." La mia passione? La natura che fa il suo corso. Il territorio ci identifica in ciò che siamo!

Post correlati