Domani, venerdì 17 maggio, un nuovo sciopero dei mezzi pubblici rischia di paralizzare la città e l’hinterland partenopeo. L’organizzazione sindacale Usb ha infatti proclamato uno sciopero nazionale del trasporto pubblico, della durata di 4 ore.


Ad incrociare le braccia saranno i dipendenti dei mezzi dell’Anm, ovvero autobus, funicolari e linea metropolitana. I dipendenti dell’azienda di trasporti si fermeranno per chiedere il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro e l’aumento dei salari, il diritto allo sciopero, la riduzione dell’orario di lavoro, contro le privatizzazioni del settore e la precarietà.


Linee bus: lo sciopero è previsto dalle ore 11:00 alle ore 15:00. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero mentre il servizio tornerà completamente regolare circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero.
Metro Linea 1: ultima corsa del mattino garantita da Piscinola alle ore 10.26 e da Garibaldi alle 10.30. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana da Piscinola alle ore 15.14 e da Garibaldi alle ore 15.54.
Funicolari: ultima corsa del mattino alle ore 10.50. Il servizio riprende con la prima corsa del pomeriggio delle ore 15,20.