In pochi attimi si è consumato il dramma in via Ripuaria nel comune di Giugliano, in provincia di Napoli, dove un bimbo di appena 4 anni è morto annegato nella piscina di casa. Era in casa con la sorella di 19 anni, i genitori erano usciti, quando per cause ancora da chiarire dalla finestra di casa al piano terra è finito nella sottostante piscina annegando poco dopo. Si pensa ad una tragica fatalità.

Trasportato all’ospedale di Pozzuoli già privo di vita, i medici non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Varcaturo e quelli della compagnia di Giugliano. Il magistrato di turno della procura di Napoli Nord che ha disposto il sequestro della salma per l’autopsia.