Il 2014 è ormai agli sgoccioli e per il Napoli di Benitez è tempo di bilanci e nuove prospettive. Partiamo dal mercato di gennaio in cui la società partenopea sarà tra le più attive: Dopo l’acquisto di Manolo Gabbiadini(per cui manca solo l’ufficialità), sta per arrivare l’annuncio di Ivan Strinic terzino del Dnipro. Il croato arriverà per sostituire Zuniga infortunato e Ghoulam che a breve partirà per un mese per la Coppa d’Africa. Il tecnico spagnolo ha insistito fortemente per avere in squadra già da gennaio il terzino sinistro classe ’87, da utilizzare per portare l’assalto definitivo al terzo posto e sbaragliare la sorprendente concorrenza di ben 5 squadre. Sarà infatti la lotta per un posto Champions a caratterizzare il 2015 in casa Napoli, con un finale di girone d’andata di fuoco con due trasferte, Cesena e Lazio e il big match in casa contro la Juve alla penultima.
Investimenti tecnici ed economici duraturi, ma anche la necessità di accontentare Benitez, fortemente dubbioso sulla questione rinnovo del contratto. Bigon e DeLa faranno di tutto per strappargli un si nei prossimi mesi, puntando, oltra al terzo posto, anche alla finale di Europa League e alla Coppa Italia. La società sul mercato può permettersi delle discrete spese, cercando però di non esagerare con gli ingaggi che rischiano, vista l’assenza delle entrate economiche della Champions, di compromettere l’equilibrio del bilancio. La stagione 2014/2015, proprio per la questione Champions, rischia di essere la prima che si concluderà in rosso.
Con la vittoria in Supercoppa il Napoli ha dimostrato di essere una squadra altamente competitiva e in grado di sopportare il peso di una finale, la continuità e la coesione del gruppo saranno il primo obiettivo da conquistare in questo inizio di nuovo anno. Importante sarà anche riuscire a gestire le forze, dare spazio a tutti e sfruttare la duttilità di alcuni uomini (vedi De Guzman e Gabbiadini).
L’altra speranza di tecnico, tifosi e società, è un pronto ritorno degli infortunati. Il primo a rendersi disponibile dovrebbe essere Michu che dalla Spagna pochi giorni fa ha comunicato di essere sulla via della guarigione. Nelle ultime ore anche Zuniga ha rotto il silenzio ed ha comunicato ai tifosi la possibilità di un suo rientro in campo già dal mese di gennaio. Questo per Benitez potrebbe essere il “terzo” rinforzo del calciomercato invernale, considerando che quello che ormai è diventato un vero e proprio caso calcistico, è indisponibile dall’ottobre 2013(salvo qualche apparizione sul finale di stagione pre mondiale). Grandissima attesa anche per il ritorno di Insigne: Il talento di Frattamaggiore dovrebbe tornare a disposizione del mister verso marzo, mese delicato in cui il Napoli affronterà Torino, Inter, Verona e Atalanta, senza contare gli impegni extracampionato. Avere in quel periodo e fino alla fine della stagione, un quartetto formato da Callejon-Mertens-Insigne e Gabbiadini farebbe gola a tutti.
I tifosi possono finalmente essere positivi, fiduciosi per il nuovo anno, dove il Napoli, se giocherà come sa fare(vedi Napoli-Roma e la finale di Doha), mettendo in campo grinta, cazzimma e qualità, e con gli innesti di valore che porterà il mercato invernale, potrà onorare l’europa, riconfermarsi in Coppa Italia e puntare anche a qualcosa in più del terzo posto in classifica.

A proposito dell'autore

Fabio Ferraro

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati