Per contrastare gli effetti collaterali delle chemioterapie e delle immunoterapie sui reni, i pazienti in cura all’Istituto dei tumori di Napoli avranno assistenza nefrologica da parte di un equipe di medici e specializzandi grazie a un Protocollo d’Intesa con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Vanvitelli.

La collaborazione con altre aziende rientra nel DNA della nostra Azienda; averla promossa proprio al tempo del Covid-19 è senz’altro un atto di coraggio ed un messaggio di speranza“, ha commentato Antonio Giordano il direttore dell’università “Vanvitelli”. Si dichiara speranzoso in una “corposa e fruttuosa collaborazione scientifica” anche Giuseppe Paolisso, rettore della Vanvitelli. Anche il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi, esprime soddisfazione: “Questo accordo permetterà di completare l’assistenza multidisciplinare che assicuriamo ai nostri pazienti con quella nefrologica che non poteva non essere presente“.