La sfortunata protagonista di questa vicenda è una donna di 49 anni, che si trovava ricoverata nell’ospedale Loreto Mare di Napoli per sottoporsi ad un intervento di utero fibromatoso. Peccato che il chirurgo ‘distratto’ abbia lasciato nell’addome della paziente, durante l’operazione chirurgica, una pinza.

Qualche ora dopo l’intervento la donna ha iniziato a lamentare dolori all’addome, per questo i sanitari hanno eseguito degli accertamenti e si sono accorti della presenza della pinza nell’addome della paziente. Sembra assurdo, ma ad insospettire in un primo momento i sanitari sarebbe stato il conteggio post operatorio dei ferri chirurgici. La pinza infatti mancava all’appello e la 49 enne appena operata lamentava dolori. Tanto è bastato per allarmare l’equipe chirurgica.

L’episodio risale al 17 aprile scorso, ma si è venuti a conoscenza solo oggi. La 49 enne è tornata nuovamente sotto i ferri domenica scorsa, giorno di Pasqua, per un ulteriore intervento chirurgico riparatore, durante il quale la pinza è stata rimossa. Sul caso è stata aperta un’indagine.

A denunciare il caso ai carabinieri del Nas è stato il commissario della Asl Napoli 1 centro Ciro Verdoliva. Stamattina i militari del Nas si sono recati in ospedale e hanno sequestrato la cartella clinica della paziente.