Sabato 2 maggio 2015 – 16:30  Splendori nel centro antico

Visita alla chiesa di Sant’Angelo a Nilo e al Real Monte Manso di Scala

Una visita in collaborazione con l’agenzia culturale Megaride alla scoperta di alcune meraviglie artistiche del centro antico di Napoli poco conosciute dal grande pubblico.

La prima tappa sarà la piccola chiesa di S. Angelo a Nilo, nota anche come Cappella Brancaccio, dalla famiglia che ne commissionò la costruzione nel 1385. La chiesa conserva importanti testimonianze scultoree, in particolare il sepolcro del cardinale Rinaldo Brancaccio eseguito a Pisa tra il 1426-28 e inviato poi a Napoli dal giovane Donatello.

L’itinerario proseguirà presso la Chiesa del Real Monte Manso di Scala, autentico gioiello poco noto facente parte dell’omonima Istituzione di assistenza istituita da Giovan Battista Manso nel 1608 con sede nel Palazzo d’Afflitto e che lo stesso Manso volle gestito dai Padri Gesuiti.  Al suo interno, nel corso del Settecento, fu costruita la chiesa, la cui eccezionalità è proprio l’ ubicazione al terzo piano di un palazzo settecentesco, in perfetta corrispondenza con la Cappella Sansevero e infatti, oltre alle opere d’arte Settecentesche conservate nella chiesa è esposto anche il Cristo svelato di Giuseppe Corcione, posto perpendicolarmente a quello velato di Giuseppe Sanmartino.

Appuntamento ore 16,30 presso chiesa S. Angelo a Nilo ad angolo con via Mezzocannone, Napoli

E’ previsto un contributo organizzativo.  Si ricorda che la prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro il giorno precedente la visita.

Info e prenotazioni: 392/2863436 – cultura@sirecoop.itwww.sirecoop.it