Tina Iannotta è figlia d’Africa, proprio come Cris, la protagonista del suo romanzo.  Dopo un’infanzia trascorsa tra la bellezza mozzafiato di paesaggi incontaminati ed il colonialismo italiano a fare da sfondo, Cris scopre l’amore per questa terra solo durante la sua seconda permanenza, in età adulta. Qui si trova a vivere un’Africa dalla duplice veste, tanto affascinante quanto maledetta, dilaniata dai traffici illeciti di armi e rifiuti tossici. Un’avventura che la protagonista vivrà accompagnata da un rampante giornalista originario di Aritè, proprio come lei, tra colpi di scena e trappole tese dal governo, invischiato in un pericoloso giro di denaro sporco.  Le pagine del libro lasciano emergere tutto l’amore della Iannotta per questo Paese ricco di contraddizioni, alimentato da una cultura affascinante e dal continuo alternarsi di luci e ombre.

Giovedì 29 giugno, alle ore 18, la Libreria Mooks Mondadori di piazza Vanvitelli ospiterà la presentazione del romanzo d’esordio di Tina Iannotta, “L’altro Paese” (Augh! Edizioni). L’autrice dialogherà con la scrittrice Antonella Cilento.

Tina Iannotta è nata ad Asmara, in Eritrea. Lì ha frequentato le scuole Comboniane e ha vissuto i suoi primi vent’anni. Attualmente vive a Caserta, dove è stata docente, stilista e collaboratrice di un noto sodalizio culturale con Giacomo Migliore. Ha pubblicato i suoi racconti sulle antologie “F. Nuvolone e Terra di lavoro. Racconti dal presente” (Artetetra Edizioni). “L’altro Paese” è il suo romanzo d’esordio.