Non una rassegna ma un percorso alla scoperta delle “variazioni” tersicoree. E’ questa la proposta che nasce da“Tersicorarte”, l’evento organizzato dall’Associazione Campania Danza di Antonella Iannone realizzato con il contributo della Regione Campania ed il sostegno del Comune di Pontecagnano Faiano, del Comune di Pellezzano, della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana e della Bimed.

Si danzerà, di parlerà di danza, si leggerà la danza con gli occhi della “settima arte” e poi ancora si assisterà a due particolari interni d’artista, si affronterà il tema della danza educativa ed infine si potranno ammirare gli attimi di danza immortalati dagli scatti fotografici di Massimiliano Mona. La Sala Pasolini di Salerno, il Complesso Monumentale dello Spirito Santo di Pellezzano e l’Ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano saranno i siti che ospiteranno gli eventi in calendario.

Domenica (5 maggio 2019), “Tersicorarte” trasformerà gli spazi dell’Ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano Faiano (Sa) in un ideale palcoscenico della danza. Due le performance in programma: ore 10.30 ed ore 12.00. Per la sezione “Contaminazioni” Ylenia Ippolito e Claudio Malangone proporranno le loro coreografie immaginate anche per il complesso industriale di Pontecagnano che ha quasi un secolo di storia. Con le sue linee architettoniche tutte giocate sulle geometrie verticali, l’Ex Tabacchificio Centola viene considerato un interessante esempio di archeologia industriale. Domenica mattina sarà proprio la danza ad esaltarne la valenza con i racconti tersicorei immaginati dai coreografi Ylenia Ippolito e Claudio Malangone. A completare il percorso delle “contaminazioni” – così come recita il titolo della sezione – ci saranno le fotografie di Massimiliano Mona. Il titolo scelto per la mostra è “Moves”. Con i suoi scatti che riprendono i danzatori durante una performance, Mona non si limita solamente all’esaltazione della tecnica o degli sforzi fisici che la danza richiede, ma piuttosto mira ad evidenziare attraverso l’armonia dei corpi e l’espressione dei volti, ciò che i danzatori portano nel loro intimo, ognuno con la propria personalità, la propria debolezza, la propria forza ed il loro immancabile estro creativo. L’ingresso è gratuito. La prenotazione è obbligatoria; info line 089 797614, dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 20. 

Martedì 7 maggio, alle ore 10, al Grand Hotel Salerno incontro con Franca Zagatti, artista di danza su “Star bello a scuola: l’esperienza della danza educativa”. Trasportare sul piano motorio ciò che si sente, si vede, si percepisce fuori e dentro di noi, significa trovare modi alternativi per dar forma al nostro sentire. E questo aiuta a percepirsi in maniera organica, a sentirsi bene, ad aver voglia di percorrere strade nuove, mantiene la curiosità e la propensione allo stupore”, spiega la stessa Zagatti nel testo di presentazione del corso. La partecipazione è gratuita. 

LA MOSTRA. A seguire passo dopo passo “Tersicorarte” saranno le fotografie di Massimiliano Mona che alla Sala Pasolini (29 aprile), al Complesso Monumentale dello Spirito Santo a Pellezzano (1 maggio) e negli spazi dell’Ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano allestirà la sua mostra fotografica dal titolo “Moves”. La ricerca di Massimiliano Mona non si limita solamente all’esaltazione della tecnica o degli sforzi fisici che la danza richiede, ma piuttosto mira ad evidenziare attraverso l’armonia dei corpi e l’espressione dei volti, ciò che i danzatori portano nel loro intimo, ognuno con la propria personalità, la propria debolezza, la propria forza ed il loro immancabile estro creativo.