Continua la lotta contro la devastazione ambientale e i roghi inquinanti: quest’oggi tra Napoli e Caserta, sono state sequestrate 7 aziende e denunciate 15 persone nell’ambito di un’operazione congiunta tra Prefetture e Questure delle due città campane. Sono scesi in campo 23 equipaggi dell’Esercito (Raggruppamento Campania), delle varie forze dell’ordine e delle Polizie locali. Per quanto riguarda la provincia napoletana, i comuni coinvolti sono Casamarciano, Nola, Saviano e Palma Campania; nel casertano, invece, quelli di Capua e Santa Maria Capua Vetere.

Le 7 aziende poste sotto sigillo, assieme alle 15 persone accusate di reati ambientali e sfruttamento di manodopera in nero, rientrano in un controllo totale di 16 attività. Infine, sequestrate aree per circa 3 chilometri dove erano stati gettati illegalmente rifiuti.