Avvolti dalle tenebre del medioevo, da leggende, eresie, da arcani misteri ed esoterismo, dei cavalieri della Milizia Cristiana, che fece la sua comparsa in Terra Santa il 19 gennaio 1120, quando un gruppo di nobili cavalieri guidati da Ugo de Payns decise di offrire la propria spada al servizio del re e del patriarca per la difesa dei pellegrini e del Sepolcro di Cristo, si sa in realtà ben poco. La trilogia di saggi firmata da Elena Fontanella, un’iniziativa del quotidiano Il Giornale, si prefigge di dirimere la realtà storica e dalla fantasia creativa che ha ispirato tanta produzione letteraria, e si propone di esporre in modo compiuto e organico quel che effettivamente sappiamo su questi leggendari cavalieri, da tutti conosciuti come Templari.

Templari” di Elena Fontanella, la presentazione alla Biblioteca Nazionale di Napoli il 4 febbraio 2020, ore 16:30. Intervengono con l’autrice: Francesco Mercurio, Direttore della Biblioteca; Nicola Barbatelli, Storico dell’arte; Benedetto Migliaccio, Presidente Accademia Filangieri/Della Porta. Coordina l’incontro Francesco Maria Del Vigo, Vicedirettore de Il Giornale.

La Fontanella ricostruisce la leggenda dei poveri soldati di Cristo al Tempio di Gerusalemme, addentrandosi nella gran quantità  di semiverità storiche, di documenti autentici scarsamente conosciuti e studiati, di documenti falsi di cui si nutre il retroterra di massa ricca di curiosità ed ignoranza.

 “Lo scritto di Elena Fontanella non è soltanto espositivo ma, – afferma Franco Cardini nella prefazione –  con misura e prudenza, anche interpretativo, quindi critico. Non si limita a esporre con onestà quel che con qualche certezza sappiamo sull’Ordine del Tempio, ma ne propone anche una contestualizzazione storicosimbolica e storicosociologica. “

Elena Fontanella, archeologa, docente, saggista, giornalista, project manager e curatrice di progetti culturali, svolge attività accademica per il Dipartimento di Studi Medioevali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con le pagine culturali de il Giornale.