Dopo il sold-out del 27 febbraio 2016, tornano “The Original Blue Stuff” nella mitica formazione degli anni ’90 per un nuovo vibrante show. Sul palco Mario Insenga, Enzo Caponetto, Guido Migliaro, Renato Federico più, ospiti a sorpresa, i numerosi amici musicisti che hanno accompagnato in quegli anni gli storici componenti del gruppo. In scaletta, tra gli altri, brani tratti da “È ASCIUTO PAZZO ‘O PADRONE” (il disco realizzato con Joe Sarnataro/Edoardo Bennato), “L’ACQUA È POCA”, “ROBA BLUES”, “CHICAGO BOUND” (il primissimo lavoro discografico della Band). 

Venerdi 5 maggio alle ore 21 – “The Original Blue Stuff”, il concerto dei Blue Stuff al Teatro Bolivar  

Blue Stuff è un gruppo di Blues, tra i più noti e longevi del panorama italiano. E’nato nel 1982 da un’idea di Mario Insenga che ne è ancora oggi batterista, cantante e principale compositore.

La band ha maturato negli anni una caratteristica peculiare : l’uso del dialetto napoletano per i suoi testi. Ha effettuato migliaia di concerti in Italia e all’estero (in club, teatri, piazze, festival); collaborazioni con artisti di Blues anche stranieri (tra le altre quella Albert Collins, nel 1992 al Festival Internazionale di Montreux); partecipazione a campagne di Greenpeace, Amnesty International, Emergency; seminari sul Blues e lezioni -concerto presso Istituti Scolastici e Facoltà Universitarie; interventi in trasmissioni televisive (due tappe del giro d’Italia, Capri-Hollywood di Pascal Vicedomini, due passaggi alla trasmissione di Renzo Arbore “Meno siamo meglio stiamo”).

Con i blue stuff ha collaborato dal 1991 al 1994 Edoardo Bennato che, nei panni del suo alter-ego Blues Joe Sarnataro, ha scelto i Blue Stuff per cantare i mali di Napoli in un CD (“E’ asciuto pazzo ‘o padrone”) ed un DVD (“Joe e suo nonno”). 

 

Info&contatti
Via Bartolomeo Caracciolo, 30 | quart. Materdei | Napoli
per informazioni _ 081.5442616 | www.teatrobolivar.com
Circuito/tickets: GO2 | Tickets for fun