Due uomini di 29 e 27 anni sono stati fermati e denunciati dai Carabinieri della compagnia di Nola, coadiuvati dal reggimento Campania, con l’accusa di sversamento illegale di rifiuti e falsità ideologica in atto pubblico. Entrambi originari dell’Ucraina, con il 29enne che ha presentato una patente contraffatta al momento del controllo.

I militari hanno posto sotto sequestro documenti e veicolo sul quale i due viaggiavano trasportando senza alcuna autorizzazione rifiuti speciali. Pezzi di autovetture, ferro, vernice e bombole di gas gpl: tutti materiali fortemente inquinanti. Ultimo fatto di una serie infinita di sversamenti illegali, resta da capire da quale attività provengano i rifiuti.