Un concerto per la pace con i suoni di Gong planetari, armonici e indonesiani, campane tibetane, Koshi ed altri strumenti ancestrali eseguito da Antonella Notturno (Sachjot Kaur) –  International Gong, Singing bolws & Tuning Fork Master.

E’ un concerto molto particolare in un ambiente di rara suggestione: La chiesa di Sant’Agnello Maggiore, detta anche Sant’Aniello a Caponapoli o Santa Maria Intercede, una delle più antiche chiese monumentali di Napoli, nel centro storico della città, erta sulla antica Acropoli al tempo delle origini della citta’, fondata dai greci cumani, di cui ancora è possibile visitare i resti.

Il Gong è un oceano di suoni, ricco di armonici e tonalità che continuamente si sommano le une alle altre con un effetto di moltiplicazione, creando una esperienza di totale immersione all’interno di una avvolgente spirale sonora. L’ascolto e la percezione delle vibrazioni, arresta il dialogo interno, sospende l’attività dell’intelletto e attiva il sentire interiore, la mente si distende e l’attività cerebrale cambia di frequenza, orientandosi verso il rilassamento e benessere.  Al termine del concerto, seguirà una visita guidata della chiesa.

La dove suona un gong è un posto di pace……

Domenica 6 Gennaio 2019, alle ore 10,30 presso la Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, sita al Largo di S’Aniello a Caponapoli

Per la prenotazione (posti limitati) ed ulteriori informazioni chiamare al 3383187875 o 3490962592 o al 3291574932.

Come arrivare: per chi viene a piedi: da piazza Garibaldi prendere Linea metro L2, stazione Cavour, attraversare la piazza, imboccare Via S. Maria di Costantinopoli e svoltare a sinistra per Vico S. Aniello a Caponapoli (circa 5 minuti a piedi); per chi viene in auto in prossimità della Chiesa vi è possibilità di parcheggio.

Il concerto  è eseguito da Antonella Notturno (Sachjot Kaur) – International Gong, Singing Bowls & Tuning Fork Master, in collaborazione con LEGAMBIENTE CAMPANIA ONLUS che curerà una interessante visita guidata subito dopo il concerto e di intesa con il Rettore della Chiesa ed il Vicario della Cultura della Curia Arcivescovile di Napoli, al fine di diffondere il messaggio del Suono come strumento di benessere, accrescere la fruizione e la valorizzazione del prestigioso bene monumentale, promuovendone la conoscenza ed il ruolo di polo culturale e contribuire alla sua tutela e manutenzione. Si consiglia un abbigliamento caldo e di portare una copertina. E’ previsto un contributo di ingresso per le spese organizzative. Per i bambini e disabili l’ingresso è libero. E necessaria la prenotazione al 3383187875 o 3490962592 o al 3291574932.

Antonella Notturno (Sachjot Kaur), napoletana, classe 1964. Avvocato civilista, ma anche pittrice e fotografa, da oltre dieci anni studia il suono ed i suoi effetti sull’essere umano dal punto di vista fisiologico, psicopedagocico e spirituale. Si  è formata come suonoterapista ed International Gong, Singing bolws & Tuning Fork Master con grandi maestri quali Don Conreaux (USA), Hans Cousto ( CH), Aidan McIntryre (UK), Christof Bernhard (IT), Dario Gasparato (IT). E un’esperta del potere terapeutico del suono che utilizza come efficace mezzo di trasformazione personale e di gruppo.

Il suo lavoro è basato sulla sua personale ricerca, sull’esperienza terapeutica a livello individuale e di gruppo, conoscenze ancestrali riguardanti il suono, provenienti da antiche culture e recenti scoperte scientifiche sugli effetti che le onde sonore producono a livello molecolare.  Esegue Bagni armonici con i suoni di Gong, campane tibetane e altri strumenti ancestrali, di gruppo ed individuali anche ai bambini ed ai diversamente abili. Dirige gruppi di formazione, conduce seminari e conferenze in tutta Italia.