Si è tolto la vita con un solo colpo di pistola Romano Contrada, 78 anni, fratello di Bruno, ex numero tre del Sisde.
Il tragico gesto a Napoli, nel primo pomeriggio, davanti all’ingresso dell’ex sede della Nato, a Bagnoli, proprio mentre stava transitando una pattuglia.
Romano Contrada è stato notato dagli agenti della Polizia seduto su un muretto. Da solo. Pochi istanti, ha estratto la pistola a tamburo che deteneva regolarmente, ha puntato la canna alla bocca e ha premuto il grilletto.
Su un muretto, nelle vicinanze del corpo, è stato trovato un biglietto in cui il 78enne, che non aveva documenti con sé, aveva scritto di essere stanco di vivere. Sulla morte del fratello di Bruno Contrada sta adesso indagando la polizia.

A proposito dell'autore

Post correlati