Grande attenzione degli artisti per #iorestoacasa A call to action or, how to change the world from your living room, l’iniziativa promossa dal Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina nell’ambito della campagna nazionale #iorestoacasa.
Tra i tanti nomi che hanno risposuto con entusiasmo, Perino & Vele, Sergio Fermariello, Maria Adele del Vecchio e Riccardo Dalisi.

Nella call il museo ha invitato artisti e creativi a reinterpretare alcune parole e temi chiave di grande attualità in questi giorni: vicinanza/distanza, casa, isolamento, comunità, quarantena, famiglia, relazioni, trasmissione, solidarietà, contagio, spazio, confine, corpo, regole, abitudini, limite, contatto, mutazione, emergenza, abbraccio, opportunità.

I contributi saranno diffusi attraverso i canali social del Madre, e andranno ad aggiungersi ai contenuti proposti nell’ambito di Madre door-to-door, il programma digitale fatto di appuntamenti con giorni e orari fissi che hanno come obiettivo quello di portare l’arte a domicilio.

Dopo l’opening della scorsa domenica con la pubblicazione dell’inedita video-opera The Floating Grace, del coreografo ucraino Vadim Stein, nel weekend la programmazione continua: fino al lunedì 30 marzo, rispettivamente da venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 marzo, saranno infatti online le opere Via Settembrini 2014 di Marisa Albanese, Naked Lunch di Moio e Sivelli, e TV Family di David Robbins.