Nella serata di venerdì, intorno alle 19 due ragazzi sono stati prima insultati, mentre erano in via Mezzocannone, da un uomo in compagnia della moglie e, successivamente, aggrediti da quest’uomo in compagnia di altre 9 persone che pronunciavano offese e frasi omofobe. I ragazzi hanno riportato contusioni e ferite“: ha raccontato così l’aggressione ad un 23enne Fabrizio Marrazzo, portavoce dell’associazione e responsabile di Gay help line. E’ accaduto a Napoli, in piazza Bellini, nel centro storico della città, secondo quanto riferisce Gay center. La vittima è stata dapprima importunata da un uomo e successivamente picchiato da un gruppo composto da altre 9 persone sembrerebbe a causa del proprio orientamento sessuale.

Serve una legge seria contro l’omotransfobia che prevenga situazioni di questo tipo e che senza dubbi condanni le dichiarazioni che vedono l’omosessualità come una malatti – continua Marrazzo -. L’emendamento ‘Salva Opinioni Omofobe’, voluto da Costa, ex di Forza Italia, e approvato dalla maggioranza, renderebbe queste espressioni lecite Espressioni e pregiudizi per i quali avvengono queste aggressioni. Questo emendamento va cambiato e vanno resi certi i supporti per i centri di assistenza alle vittime, da noi richiesti e previsti dalla proposta di legge contro l’omotransfobia – conclude – che possono aiutare le vittime, fondi che ora la commissione bilancio sembra che li voglia ulteriormente limitare“.