Si conclude la 138esima edizione della Calata della Stella

Sono trascorsi 138 anni dalla prima volta in cui il cielo di Atrani, in Costa d’Amalfi, la notte del 24 dicembre, si illuminò per accogliere la Stella che di fatto accompagna l’annuncio della nascita di nostro Signore, lanciando un messaggio di pace e fratellanza tra i popoli. Una tradizione  popolare che rende unico il Comune più piccolo d’Italia (sindaco Luciano De Rosa Laderchi), borgo posto a ridosso del mare straordinario per la sua caratteristica bellezza. Bellezza che si è rinnovata anche quest’anno con la 138esima de “La Calata della Stella”, la manifestazione di luci e colori che rappresenta l’evento principale del festival del mediterraneo “Stelle Divine”, dedicato alla pace e alla solidarietà tra i popoli del mediterraneo.

Chiusura in musica per la prima edizione di “Stelle Divine”, il festival del Mediterraneo, sabato 7 gennaio alle ore 19 è in programma “Canti di Festa”, con la partecipazione del gruppo di cantanti e musicisti del maestro Biagio Terracciano, presso la Chiesa “Collegiata di Santa Maria Maddalena”. L’evento chiude di fatti quattro mesi di intenso lavoro sul territorio di Atrani, con numerose iniziative artistiche (musica, teatro, danza, eventi, seminari).

La Calata della Stella – 138^ Edizione

per la Pace e la Solidarietà tra i Popoli del Mediterraneo

– Borgo Atrani –

Per informazioni

Comune di Atrani

Via dei Dogi 84010 089 – 871185

protocollo@comune.atrani.sa.it

https://www.youtube.com/watch?v=f5yJdzceAGg