Cliccare sui link dei teatri per info e acquisto biglietti

TEATRO DI SAN CARLO

via San Carlo 98/F   tel: +39 081 7972331 – 412

http://www.teatrosancarlo.it/

Lunedì 27 gennaio 2020 dalle 10.00 alle 16.00

Il Giorno della Memoria al San Carlo

il documentario The short life of Anne Frank di Gerrit Netten

Dal 22 al 29 gennaio 2020

“Tosca”

di Giacomo Puccini

Una nuova produzione molto attesa. A firmare la regia è Edoardo De Angelis, uno tra i registi del cinema italiano più interessanti, che con il capolavoro pucciniano affronta per la prima volta il palcoscenico lirico. Diretta dalla mano maestra di Donato Renzetti, sul podio dell’Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo – istruito quest’ultimo da Gea Garatti -Tosca avrà un’altra firma di prestigio, quella di Mimmo Paladino per le scene.  I costumi sono di Massimo Cantini Parrini, le luci, invece, di Cesare Accetta. In scena anche il Coro di Voci Bianche del San Carlo diretto da Stefania Rinaldi.

Domenica 2 febbraio – ore 18.00 e lunedì 3 febbraio – ore 20.00 

Daniele Gatti sul podio per

“Un Requiem tedesco” di Johannes Brahms

La versione proposta da Gatti, per soli, coro e orchestra basa la sua bellezza su ineffabili chiaroscuri, su sfumati e levigati tappeti sonori, su enigmatiche atmosfere, ben lontane dalle irrequietezze dei Requiem mozartiano e verdiano.


TEATRO MERCADANTE

Piazza Municipio – t. 081 5513396

https://www.teatrostabilenapoli.it/teatro-mercadante/

dal 28 gennaio al 2 febbraio

“Apologia”

Alexi Kaye Campbell
traduzione Monica Capuani
regia Andrea Chiodi
con Elisabetta Pozzi
e con Alberto Fasoli, Christian La Rosa, Emiliano Masala, Francesca Porrini, Martina Sammarco

Durata: 2 ore più intervallo

Trovarsi davanti a questa serata in famiglia che si trasforma in una sorta di resa dei conti della vita di tutti è stato come trovarsi davanti a un Čhecov contemporaneo. Per tematiche, ma soprattutto per la costruzione dei rapporti tra i personaggi e delle scene tra di essi. In una serata succede tutto, si riaprono ferite, si rivivono ricordi. Si spalancano le grandi domande che ci hanno interrogato per tutto il lavoro: il possibile fallimento delle rivolte studentesche e del ‘68, l’imborghesimento di chi ne faceva parte e poi ancora domande sul consumismo e sulla fede, sui rapporti umani, sul coltivare i propri talenti e sulla relazione tra genitori e figli, cosa si è lasciato loro in eredità di quel periodo. Peter e Simon sono le due facce di una stessa medaglia: è così che la figura del figlio prende valore nello spettacolo, interpretata a sere alterne dai due attori o dallo stesso attore in un vero gioco teatrale, non fine a se stesso, ma capace di raccontare in maniera sorprendente diversità e similitudini dei due ragazzi, feriti in modo diverso e uguale.


TEATRO SAN FERDINANDO

Piazza Eduardo de Filippo 20

t. 081 5513396 – 081 292030 – 081 291878

https://www.teatrostabilenapoli.it/

Non pervenuto


TEATRO RIDOTTO DEL MERCADANTE

Piazza Municipio – t. 081 5513396

https://www.teatrostabilenapoli.it/ 

dal 30 gennaio al 9 febbraio

Oh scusa dormivi”

di Jane Birkin

traduzione Giulia Serafini

regia Marcello Cotugno

con Anna Ammirati, Paolo Giovannucci

Marcello Cotugno firma la regia di un interessante testo di Jane Birkin sui problemi di coppia intitolato Oh scusa dormivi. Di notte, afflitta dall’insonnia, una donna confessa al marito di nutrire molti dubbi sulla loro relazione, nati dalla sensazione che il loro amore si stia esaurendo. Non riuscendo a ottenere rassicurazioni soddisfacenti dal marito, la donna si vedrà costretta a prendere una decisione importante. “La crisi, la precarietà, l’amore liquido, la società liquida, hanno segnato le nostre azioni negli ultimi vent’anni, minando fortemente concetti come famiglia, monogamia e, in generale ogni forma di impegno sentimentale che implichi un senso di responsabilità”, scrive Marcello Cotugno nelle note. “Ecco che i due protagonisti, passati ormai i quarant’anni, in una lunga notte di dubbi, indagano sulla loro relazione, sul loro amore, che forse non c’è più o che forse non c’è mai stato, perché minacciato costantemente dalla presenza assenza di un terzo incomodo. Le domande si ripetono: mi ami ancora? Sono bella? Nella lunga notte, ispirata anche alla relazione che la Birkin ebbe con Serge Gainsbourg, è in ballo qualcosa di più delle risposte che lei sta cercando da lui. Un bilancio esistenziale, che è anche un grido di allarme per tutti noi: provare a non fuggire dalle nostre responsabilità per tentare, attraverso il dialogo e l’analisi a tenere vivi i nostri amori, sembra una sfida interessante e possibile”


TEATRO AUGUSTEO

P.tta duca d’Aosta 263 – Tel. 081414243 – 405660 – Fax 400045

http://m.teatroaugusteo.it  

Lunedì 27 gennaio 2020 ore 21:00

Sento la terra girare” 

Teresa Mannino in scena con “Sento la terra girare”, uno spettacolo divertente e irriverente come lei. Uno show scritto dalla stessa Teresa Mannino con Giovanna Donini, nel quale l’artista si confronterà anche con la regia.

Dal 31 gennaio al 9 febbraio 2020

Aggiungi un posto a tavola” 

di Pietro Garinei e Sandro Giovannini. Scritto da Jaja Fiastri
con Gianluca Guidi
Enzo Garinei “la Voce di Lassù”
e con Marco Simeoli, Piero Di Blasio, Camilla Nigro, Francesca Nunzi e la partecipazione straordinaria di Lorenza Mario

La storia è liberamente ispirata ad “After me the deluge” di David Forrest, narra le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che riceve un giorno un’inaspettata telefonata: Dio in persona lo incarica di costruire una nuova arca per salvare se stesso e tutto il suo paese dall’imminente secondo diluvio universale. Il giovane parroco, aiutato dai compaesani, riesce nella sua impresa, nonostante l’avido sindaco Crispino che tenterà di ostacolarlo in ogni modo e l’arrivo di Consolazione, donna di facili costumi, che metterà a dura prova gli uomini del paese, ma che si innamorerà di Toto e accetterà di sposarlo.
Giunto il momento di salire sull’arca, un cardinale inviato da Roma convince la gente del paese a non seguire Don Silvestro, accusandolo di pazzia, cosicché sull’arca, sotto il diluvio, si ritrovano solo lui e Clementina, la giovane figlia del sindaco da sempre perdutamente innamorata di lui. Il giovane curato decide però di non abbandonare il suo paese e i suoi amici, e Dio, vedendo fallire il suo progetto, fa smettere il diluvio. Per Brindare al lieto fine Don Silvestro aggiunge un posto a tavola …per Lui!


TEATRO BELLINI

Via Conte di Ruvo 14 – tel. 081 5491266 – Fax 081 5499656

http://www.teatrobellini.it/

Dal 28 gennaio Al 2 febbraio 2020

“Atti osceni – i tre processi di Oscar Wilde”

di Moisés Kaufman
traduzione Lucio De Capitani
con Giovanni Franzoni
Riccardo Buffonini, Ciro Masella, Nicola Stravalaci, Giuseppe Lanino, Giusto Cucchiarini, Filippo Quezel, Edoardo Chiabolotti, Ludovico D’Agostino
regia, scene e costumi Ferdinando Bruni, Francesco Frongia

Il 25 maggio del 1895 Oscar Wilde viene condannato dal giudice Willis a due anni di lavori forzati per omosessualità, il massimo della pena prevista dalle rigide leggi dell’epoca Vittoriana. Ad accusarlo, Lord Queensberry, il padre di Bosie, il ragazzo amato da Wilde. Moisés Kaufman, autore e regista newyorchese di origine venezuelana, ci racconta attraverso un avvincente montaggio di reperti tratti dai verbali giudiziari e altre testimonianze, la vita dello scrittore e, in particolare i tre processi che lo coinvolsero. Kaufman, come spiega lui stesso, cerca di raccontare la Storia attraverso il teatro, tenendo conto delle diverse versioni di quello che era successo durante quei processi: George Bernard Shaw, Lord Alfred Douglas, Frank Harris, Oscar Wilde, ognuno raccontava una sua personale, e a volte molto diversa, storia di quanto era accaduto. In scena, osserviamo lo svolgimento del processo, dal quale emerge come l’ipocrisia benpensante dell’opinione pubblica osteggiò Wilde, nonostante fosse un celebre e amatissimo scrittore e drammaturgo.


TEATRO PICCOLO BELLINI

Via Conte di Ruvo 14 – tel. 081 5491266 – Fax 081 5499656

http://www.teatrobellini.it/spettacoli/

Dal 28 gennaio al 2 febbraio

“Guerra santa”

di Fabrizio Sinisi
con Andrea Di Casa e Federica Rosellini

Gabriele Russo cura la regia di un testo di Fabrizio Sinisi (classe 1987, tra i più interessanti drammaturghi italiani di ultima generazione) che ha vinto il prestigioso Premio Testori per la Letteratura 2018, ed è in corso di traduzione in Austria, Francia, Germania e Stati Uniti. In scena, due personaggi in una calda sera di primavera, nella chiesa di una grande città italiana: un sacerdote che si prepara alle celebrazioni della Pasqua imminente e Leila, una giovane orfana allevata dalle suore, scappata dall’istituto sette anni prima per unirsi ai terroristi islamici che bussa alla sua porta. Il dialogo tra i due diventa presto una resa dei conti fatta di accuse, invettive e difese, un processo reciproco che precipiterà in un finale spiazzante.Guerra santa è una riflessione inedita sul terrorismo islamista e il nichilismo europeo, ma soprattutto un dramma generazionale.


TEATRO DIANA

Via Luca Giordano 64 – tel. 081 5567527 – 081 5784978

http://www.teatrodiana.it/

Venerdì 31 gennaio alle ore 17.30

Rassegna Diciassette & Trenta Classica: Ginevra Costantini Negri, straordinaria pianista diciannovenne, proporrà un concerto interamente dedicato alle musiche per pianoforte di Gioacchino Rossini.

Dal 29 gennaio al 9 febbraio 2020

Amadeus

con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, regia di Andrei Konchalovsky

Il dramma, ambientato alla fine del ‘700, racconta il presunto tentativo, senza fondamento storico, del compositore italiano Antonio Salieri di distruggere la reputazione dell’odiato avversario Wolfgang Amadeus Mozart. Peter Shaffer ha fatto del musicista italiano non tanto un rivale del giovane salisburghese, almeno per quanto riguarda il successo, quanto piuttosto un moralista che possiede lo sterile talento del critico. Salieri ha infatti promesso a Dio una vita intemerata in cambio dell’eccellenza musicale, ma il suo mondo crolla davanti alla scoperta dei doni che sono stati concessi a una creatura in apparenza turpe e lasciva, doni della cui portata egli è il solo a rendersi conto. Il suo gesto vuole essere pertanto una sorta di grandiosa vendetta privata contro Dio che si è preso beffa di lui, ma neanche compiendola riuscirà a passare alla Storia. La figura portante dello spettacolo è Salieri, interpretato da Geppy Gleijeses, uno dei più grandi attori italiani. Salieri ammira il genio ed il respiro immortale delle “partiture senza nemmeno una correzione” di Mozart, ma coglie l’occasione dell’insuccesso del rivale per infliggergli un lungo calvario esistenziale, fisico e morale, fino a provocarne la morte. Salieri non è visto come un uomo perfido ma come un uomo disperato. Mozart, interpretato da Lorenzo Gleijeses è ingenuo e rigido nelle sue convinzioni e prigioniero del proprio genio.


TEATRO CILEA

Via S. Domenico 11 – tel. 081 7141801 – 081 7141508

http://www.teatrocilea.it/

Dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020

Rosso napoletano

Quattro giornate d’amore con Serena Autieri

Settembre 1943. Alla notizia dell’armistizio, Napoli è in festa. La bellissima panettaia Carmela, ragazza madre, che ha accantonato la sua femminilità per crescere da sola la sua bambina, riapre felice il suo forno. L’incontro fortuito con il Tedesco Rafael, un avvenente e atipico soldato che rifiuta la guerra e ama le canzoni napoletane, riaccende nel cuore di Carmela una fiamma di tenerezza. Ma dopo poche ore Hitler, dichiarando il tradimento dell’alleata Italia, incarica il colonnello Scholl di prendere il comando di Napoli e punire ogni disertore.
Carmela e Rafael si ritrovano tragicamente separati…


TEATRO SANNAZARO

Via Chiaia 157 – tel. 081 411723 – 081 418824

http://www.teatrosannazaro.it/

Non pervenuto


TEATRO TOTO’

Via Frediano Cavara 12/e – t. 081 5647525

http://www.teatrototo.it/

Dal 23 gennaio al 2 febbraio

Don Felice Sciosciammocca e l’elisir d’amore”

Di e con Benedetto Casillo

Stagione teatrale Partendo dal genio di Eduardo Scarpetta che più d’una volta seppe attingere dal repertorio del teatro francese e dai suoi autori migliori, l’autore, attore e regista, Benedetto Casillo, per l’occasione rilegge alla sua maniera il testo che il padre del teatro comico napoletano ricavò dal lavoro di Maurice Hennequin, “Les draghe d’Hercules”. Da qui l’esilarante commedia “Don Felice Sciosciamocca e l’elisir d’amore”. L’irresistibile Don Felice è un bravo e scrupoloso medico e anche un appassionato ricercatore scientifico. Ha già inventato una miracolosa pomata contro i pidocchi ed un portentoso prodotto per la ricrescita dei capelli. Ma stavolta l’invenzione è davvero straordinaria: un elisir d’amore. Delle pillole che scatenano irrefrenabili attrazioni fisiche. E funzionano sia per gli uomini che per le donne. Un successo straordinario che tuttavia porrà l’intraprendente medico al centro di una storia irresistibile e ricca di colpi di scena e sorprese


TEATRO TRIANON – VIVIANI

piazza Vincenzo Calenda 9 – Napoli – tel. 081 2258285| fax 081 0124472

http://www.teatrotrianon.org/

Da giovedì 30 gennaio a domenica 2 febbraio 2020 

e da giovedì 6 a domenica 9 febbraio

Oscar Di Maio in

“Arezzo 29 in tre minuti”

di Gaetano Di Maio 

con la partecipazione di Alessandra Borrelli
regia Stefano Sannino

Un classico della comicità teatrale delle tradizione partenopea, il famoso testo di Gaetano Di Maio sarà portato in scena nel teatro pubblico di Forcella dal nipote di famiglia e d’arte Oscar Di Maio, con una singolare particolarità: «Con il Culturificio vesuviano, che produce lo spettacolo – spiega il regista Stefano Sannino –, riproponiamo questo titolo significativo del teatro di tradizione, recuperando, grazie all’opera dello scenografo Vittorio Barresi, per la prima volta dopo quaranta anni, lo stesso impianto scenico del fortunato allestimento con la grande Luisa Conte e Nino Taranto».


TEATRO BOLIVAR

Via Bartolomeo Caracciolo 30 – tel: 081 5442616

http://www.teatrobolivar.com/

2 febbraio

A voce e Napule”

Regia Ciro Ridolfini. Prodotto, condotto e diretto da Alessia Moio.
Scenografie Bruno De Luca.

A voce ‘e Napule è uno studio attento e completo sui protagonisti che seppero dare “voce” al Teatro e alla Canzone di Napoli. Il testo rivisita i maestri dell’Arte del Varietè senza trascurare i sommi poeti della Canzone. Un excursus storico musicale che, partendo dal saluto all’ ultimo Pulcinella, Antonio Petito e passando per Maldacea, Gill, Viviani, Totò, Petrolini, Taranto, offre anche una scelta di chicche rare della grande Canzone di Napoli. Lo spettacolo è tutto retto dalla bravura istrionica.


TEATRO BRACCO

Via Tarsia 40 – Tel. 081 5645323 – 348 1012824

http://www.teatrobracconapoli.it/

Non pervenuto


TEATRO DELLE PALME

Via Vetriera a Chiaia 12 – tel. 081 4104486 – 334 1623732 –  081 5448891 – 5441872

http://www.suoniescene.it/

Non pervenuto


TEATRO AREA NORD

Via Nuova Dietro la Vigna 20 (Zona Piscinola), Napoli

Info: 393 5985003 – 081 58510 96

Non pervenuto


TEATRO ELICANTROPO

Vico Gerolomini, 3

Info e prenotazioni al 349 1925942 (mattina), 081 296640 (pomeriggio)

http://www.teatroelicantropo.com/home.asp

dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020

“Civico 33 – monologhi di donne”

di e con Emanuela Panatta e Alessandra Fallucchi.

Due donne abitano lo spazio dell’attesa. Sono due e mille le donne
protagoniste di “civico 33” dall’omonimo libro di Emanuela Panatta (Il Torchio Editrice). L’allestimento vede interpreti in scena Emanuela
Panatta e Alessandra Fallucchi, che firmano anche la drammaturgia e la regia, con i costumi a cura di Conquer, le scene di Carlo De Marino, il
disegno luci di Marco D’Amelio e le musiche di Gabriele Calanca.


TEATRO GALLERIA TOLEDO – STABILE DI INNOVAZIONE

via Concezione a Montecalvario 34 – t. 081 425037 – 081425824

31 gennaio e 1 febbraio

Il quarto vuoto”

testo e regia di Gina Merulla
con Mamadou Diume, Sabrina Biagioli, Massimo Secondi, Fabrizio Facchini
con la voce di Andrea Lavagnino

“Quarto vuoto” è il nome attribuito al Rub’ al-Khali, uno dei più grandi deserti di sabbia del mondo che ricopre un quarto della Penisola Arabica. Sconfinato, arido, inospitale, disabitato, estremo, sconosciuto. Con questa ispirazione negli occhi lo spettacolo si propone come un viaggio di esplorazione all’interno del “Quarto vuoto” interiore dell’animo umano. Si tratta di un labirinto desolante e seducente, assordante e silenzioso, assurdo e abbagliante in cui non ci si addentra mai veramente. L’attore come l’essere umano si trova a confrontarsi con il proprio “Quarto vuoto” in un difficile e complesso percorso di ricerca; senza paura e senza difesa è tenuto a intraprendere un cammino in sé stesso oltrepassando i confini del conosciuto e del consapevole per ascoltare la voce del deserto.
Un viaggio incosciente con risvolti a volte comici a volte dolorosi a volte sorprendenti che trascende il testo per affidarsi completamente ai corpi che come dune in perenne movimento oscillano, dondolano e mutano insieme al vento. Si tratta quindi di un teatro quasi silente che parla attraverso la musica, il corpo e l’animo degli attori e dei performer.


TEATRO NUOVO

via Montecalvario 16 – t. 081 4976267

http://www.teatronuovonapoli.it

Non pervenuto


SALA ASSOLI

Vico Lungo Teatro Nuovo, 110, 80134 Napoli NA – Telefono: 345 4679142

27 gennaio

La bellezza secondo me

I edizione del progetto organizzato dalla delegazione FAI di Napoli, che inaugura gli incontri del 2020 con l’attore e regista Andrea Renzi.

Centro di questo quarto appuntamento, dopo gli incontri del 2019 dedicati alla bellezza nell’arte con Sergio Fermariello e Michele Iodice, e nella fotografia con Antonio Biasiucci, sarà il teatro
raccontato da uno dei suoi protagonisti ne “Il mio tavolino”, dove Renzi illustrerà il suo personale lavoro laboratoriale di attore nel luogo dove questo nasce e si crea.

Martedì 28 gennaio alle ore 20:30

Rapsodia Underground

con Marco Madrigal 

Il pianista cubano si esibirà nella Sala Assoli di Casa del Contemporaneo  per il secondo appuntamento della rassegna Rapsodia Underground curata da Luca de Lorenzo. Nel programma – dedicato ai compositori dell’universo latino americano – spiccano i nomi di Alberto Ginastera, Ernesto Lecuona,  Manuel Saumell, Ignacio Cervantes, Moises Moleiro, Jose Maria Vitier, Aldo Lopez Gavilane Manuel Ponce.

Da venerdì 31 gennaio a domenica 2 febbraio (feriali ore 20,30, festivo ore 18)

The sense of Life for a Single Man

Testo adattato e diretto da Pasquale Marrazzo. Liberamente ispirato dal libro di Christopher Isherwood (da cui il film di Tom Ford con Colin Firth)


TEATRO NUOVO SANITÀ

Piazzetta S. Vincenzo 1 – 339 6666426

http://www.nuovoteatrosanita.it/

1 e 2 febbraio

“La donna più grassa del mondo” 

di Emanuele Aldrovandi
con Luca Cattani, Alice Giroldini, Marco Maccieri
regia Angela Ruozzi
Una grossa crepa minaccia la sicurezza della casa in cui vivono i protagonisti di questa storia, ma solo uno di loro sembra preoccuparsene: è l’Uomo del piano di sotto che da mesi tenta di convincere la coppia di vicini a intraprendere i lavori di ristrutturazione. Il problema è che la crepa si trova sotto il divano della Donna più grassa del mondo che pesa quattrocentosessanta chili e non può muoversi. L’unica possibilità per poter intraprendere i lavori sarebbe che il Marito la convincesse a dimagrire, ma la felicità che le procura il cibo è troppo grande perché la donna possa rinunciarvi. Lei ha intrapreso la sua personale ricerca verso la felicità e il massimo godimento attraverso il cibo. In un’epoca in cui sembra che la nostra società abbia raggiunto il suo massimo grado di benessere, questa commedia, attraverso una cifra grottesca e paradossale, induce a riflettere sulla capacità dell’uomo d’immaginare un modo alternativo per raggiungere la felicità che non lo condanni all’autodistruzione.


TEATRO POLITEAMA

Via Monte di Dio 80 – Tel 081 7645001

http://m.teatropoliteama.it/ 

Non pervenuto


TEATRO PALAPARTENOPE – CASA DELLA MUSICA

Via C. Barbagallo 115 – T  081 5700008 – 081 7628216

http://teatro.palapartenope.it/

Non pervenuto


NUOVO TEATRO SANCARLUCCIO

via San Pasquale a Chiaia 49 – t. 081 4104467

http://www.nuovoteatrosancarluccio.it/

Non pervenuto


AVANPOSTO NUMERO ZERO

Via Sedile di Porto, 55 (Via Mezzocannone, C.so Umberto) – 80134 Napoli

Non pervenuto


TEATRO IL POZZO E IL PENDOLO

Piazza S. Domenico Maggiore 3 – Tel: 081 5422088

https://www.ilpozzoeilpendolo.it/

Sabato 1 febbraio alle ore 21:00 e domenica 2 febbraio alle ore 18:00

Uno, nessuno e centomila

di Luigi Pirandello

Interprete dell’ultimo romanzo dello scrittore siciliano, Premio Nobel per la letteratura, è Paolo Cresta, che ne cura anche l’adattamento e la regia.

Un uomo, un uomo qualunque come si definisce lui stesso, un giorno come un altro, riceve un’osservazione da sua moglie: “Guardatelo bene il naso, ti pende verso destra”. Questa semplice e, apparentemente, innocua frase trascina l’uomo, Vitangelo Moscarda, in abissi di riflessioni e considerazioni che gli scavano dentro. Inizia a ricercare dentro di sé, nelle persone intorno a lui, scoprendosi, tormentatamente, Uno, nessuno e centomila.


NEST – NAPOLI EST TEATRO

via Bernardino Martirano 17 –  San Giovanni a Teduccio – Tel. 320 8681011

www.napoliestteatro.com 

31 gennaio

“Famiglia“

di Valentina Esposito, fondatrice della factory Fort Apache Cinema Teatro, un progetto teatrale rivolto a detenuti ed ex detenuti, per il loro
inserimento nel sistema spettacolo. Con Marcello Fonte (Palma d’oro a Cannes per Dogman) sono tanti gli attori (ex detenuti e non) che danno
vita all’esperienza di FACT, tutti interpreti di uno spettacolo che prova a scandagliare l’anima di uomini che nei lunghi anni di reclusione hanno sofferto per gli affetti lontani, per i figli distanti, per gli amori perduti, e si trovano ora a tentare una ricostruzione emotiva di un rapporto difficile fatto di rivendicazioni e ribellioni.


THE BEGGARS’ THEATRE – IL TEATRO DEI MENDICANTI

Centro Asterix – Via D. Atripaldi 52, San Giovanni a Teduccio tel. 081 795 8139

Non pervenuto


TEATRO TAM

Gradini Nobile 1- trav. Via Giuseppe Martucci, 69 – 081 682814

Non pervenuto


TRAM – TEATRO RICERCA ARTE MUSICA

via Port’Alba 30, Napoli

info e prenotazioni: cell: 342 1785930 (anche whatsapp)

Da giovedì 30 gennaio a domenica 2 febbraio 2020

Don Giovanni

drammaturgia e regia di Gianmarco Cesario

da Tirso de Molina, Moliere e Lorenzo Da Ponte

con Danilo Rovani, Diletta Acanfora, Denise Capuano, Luca Lombardi e con la partecipazione di Enzo Attanasio

Dopo il “Barbiere di Siviglia” continua il progetto PopOpera, con il secondo capitolo di un’ideale Trilogia Sivigliana, rappresentato da “Don Giovanni”. Ma Don Giovanni è molto di più che il protagonista di un’opera musicale, Don Giovanni è da considerarsi pari agli archetipi del teatro greco: un simbolo che rappresenta la continua sfida dell’uomo alla vita, e se Mozart, grazie al libretto di Lorenzo Da Ponte, lo rappresenta come un gaudente “sciupafemmine”, lo spessore che la penna caustica ed anarchica di Moliere ci offre, restituisce il ritratto di un uomo libero e senza freni, che riesce a sfidare società e benpensanti con provocazioni che vanno ben oltre l’ars amandi del suo prototipo, già raccontato da Tirso de Molina nella sua farsa. Il lavoro che si cerca di proporre è quello di un testo che riassuma con misura i tre aspetti delle tre principali versioni di questo mito moderno, prediligendo il lato più oscuro, così ben rappresentato dal commediografo francese. Le musiche di Mozart sono arrangiate in sonorità flamenco, che rende il calore e la drammaticità tutta ispanica del personaggio.


TIN
Vico Fico Purgatorio ad Arco 38, Napoli

349 2932028 – 345 4367809

Non pervenuto


ZTN

Vico Bagnara, 3a – t. 339 2805777

https://m.facebook.com/ZonaTeatroNaviganti/ 

Non pervenuto


TEATRO DEI LAZZARI FELICI
Vico Santa Maria dell’Aiuto 17

Info e prenotazioni: Tel 350 0121224 – 081 19256964 – www.lazzarifelici.it

Non pervenuto


ARCA’S TEATRO

via Veterinaria 63, Napoli

info: 346 2100916 oppure 340 3782113

Non pervenuto


TEATRO SALVO D’ACQUISTO

Via Morghen 60 – info 366 7432192

Non pervenuto


TEATRO SALA ICHOS

via Principe di Sannicandro 32/A, San Giovanni a Teduccio (Napoli)

tel. 081 275945 – www.ichoszoeteatro.it

Non pervenuto


TEATRO DEI PICCOLI DI NAPOLI

Via A. Usodimare 200 – Telefono: 081 2395653

Non pervenuto


TEATRO TROISI

Via Leopardi 192

Info e prenotazioni al botteghino tel. 081 629908 – 3346917571

Non pervenuto


QUARTIERI AIROTS – TEATRO dei 63

via Carlo De Cesare 9 e 30 Napoli

info e prevendite: 081 18498998

Non pervenuto


SCUGNIZZO LIBERATO – Organizzazione comunitaria

Salita Pontecorvo 46 – Napoli

Non pervenuto


GRAN SALONE MARGHERITA

Via S. Brigida 65 Napoli

tel. 081 5514154 – cell. 366 2506981

Non pervenuto


TEATRO CERCA CASA

Info e prenotazioni 334 3347090 -347 0963808 – 081 5782460


TEATRO IL PICCOLO

 Fuorigrotta – Napoli in Piazzale Vincenzo Tecchio 3

Telefono: 081 5932381 – www.teatroilpiccolo.it/

Non pervenuto


TEATRO POSILLIPO

via Posillipo 66 – Napoli

Info: Tel. 081 7691742 – www.teatroposillipo.it/

Non pervenuto


TEATRO MEDITERRANEO

Mostra d’Oltremare – Viale Kennedy 54

Non pervenuto


TEATRO CENTRO ESTER

Via Giambattista Vela 91 – Napoli

INFO: 081 5653111

Non pervenuto


TEATRO SPAZIO LIBERO

via del Parco Margherita 28 – Napoli

Telefono: 081 402712

Non pervenuto


 TEATRO CORTESE

 Viale del Capricorno 4 – Napoli

Non pervenuto


Indice dei teatri della provincia di Napoli, e delle città di Salerno, Caserta, Benevento e Avellino e province

PROVINCIA DI NAPOLI

TEATRO ITALIA DI ACERRA

Via Francesco Castaldi 13 – Acerra – Info 081 8857258 – 3333155417


TEATRO ROSTOCCO

Corso Italia 124 – Acerra

Info 347 9204605


TEATRO IL PRINCIPE

Via Ripuaria 63 – Contrada Scafati, Varcaturo – Giugliano in Campania

Info e prenotazioni: 338 5429619 – 360 755690


CENTRO TEATRO SPAZIO

Via San Giorgio Vecchio 23/31 (San Giorgio a Cremano)

tel: 081 5744936


TEATRO DON PEPPE DIANA

viale Tiziano 15 – Portici (Na)

+39 331 4251373 – www.teatrodonpeppediana.org


CAOS TEATRO

  Via Della Libertà – 412C – Villaricca (NA)

  Cell: 328 4566017


TEATRO BARONE DI MELITO DI NAPOLI

Via Don Raffaele Abete 28/42 – Melito di Napoli (NA)

Info 081 19259815


TEATRO UMBERTO DI NOLA

Via Giordano Bruno 17 – Nola

info 081 8231622


TEATRO DE ROSA

Via Lupoli 60, Frattamaggiore – Napoli

Info biglietteria 349 0824959 – 347 7227323


TEATRO MAGIC VISION DI CASALNUOVO

Viale dei Tigli – Casalnuovo di Napoli

Info 081 8030270, 329 2180679


TEATRO GLORIA di POMIGLIANO D’ARCO

 Via Carlo Poerio 3 – Pomigliano d’Arco NA

Info 081 8843409


TEATRO AUDITORIUM SAVIANO

Via Falcone e Borsellino – Saviano – (Napoli)

Info e prenotazioni: 334 6917571


TEATRO MINERVA DI BOSCOREALE

Info 339 2401209 – 338 1890767 


CINEMA TEATRO POLITEAMA DI TORRE ANNUNZIATA

Corso Vittorio Emanuele III 374 – Torre Annunziata

Info 081 8611737 – 338 1890767


TEATRO DI COSTANZO MATTIELLO DI POMPEI

Via Sacra 37 – Pompei

Info 081 8577725 – 333 7361628

Da venerdì 31 gennaio a domenica 2 febbraio (feriali ore 20.30, festivi ore 18.15)

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale: uno spettacolo che dopo due stagioni trionfali in cui si sono superate le 200 repliche, si avvia alla terza con sempre rinnovata passione.


TEATRO DELLE ROSE DI PIANO DI SORRENTO

Via delle Rose 35 – Piano di Sorrento

info 081 8786165


TEATRO COMUNALE TASSO di SORRENTO

Piazza Sant’Antonino 25 – Sorrento NA – Telefono: 081 18096772


SALERNO E PROVINCIA

TEATRO NUOVO di SALERNO

Via Valerio Laspro 10 – Salerno

info 089 220886

Sabato 1 ore 21.00 e domenica 2 febbraio ore 18.30

Mammà chi è papà?

commedia comica di Marco Lanzuise e Rosario Verde 

con Piero Vitolo (in arte Pierino Tiramisu), Marco Lanzuise, Angela Bertamino, Ida Anastasio, Ivana D’alisa, Mario Arienzo

Antonio è caduto in disgrazia a causa dei cinesi; dopo il fallimento costringe sua moglie Carla e la Suocera a vivere momentaneamente a casa del fratello Pasquale: un truffatore che si ritrova in casa il Cavalier De Pretis: un truffato che alla vista di Antonio rimane folgorato per la forte somiglianza a suo figlio Giorgio. Il commendatore visto i debiti di Antonio escogita un piano per sostituire Antonio con suo figlio Giorgio, per scongiurare il divorzio di suo figlio con la moglie Imma, ricca benestante, ed incassare una bella cifra non appena arriverà il primo figlio che Giorgio non riesce a dare a causa di un blocco psicologico.  Sotto lauta ricompensa Antonio e Pasquale si prestano al gioco. A questo punto iniziano una serie di ingarbugliati colpi di scena ed equivoci che portano Carla a credere che il marito sia Giorgio e viceversa Imma a credere che il proprio sia Antonio.


TEATRO VERDI di SALERNO

Piazza Matteo Luciani – Salerno

info 089 662141

Da lunedì 27 a mercoledì 29 gennaio ore 21.00

Momix  in 

“Alice”

Alice nel Paese delle Meraviglie è nata come una favola raccontata alla bambina di dieci anni Alice e alle sue due sorelle nel corso di un’escursione fluviale da un timido professore di matematica dell’era vittoriana che si faceva chiamare Lewis Carroll. Più tardi, Carroll ha trascritto la storia e l’ha fatta illustrare da John Tenniel.  Più di 150 anni dopo, molti dei bambini (e degli adulti) del mondo conoscono Alice e le sue avventure come se le avessero sognate loro stessi.  La “vera Alice” ispirò Lewis Carroll a scrivere per lei la sua fantastica storia di avventure sotterranee quando aveva solo dieci anni. Quella piccola storia, interpretata da Alice stessa come una bambina curiosa in un universo assurdo, è un mondo pieno di fantasia e divertimento. Non c’è da stupirsi che Moses Pendleton si sia ispirato a Carroll per la sua ultima creazione, anche lui è un creatore di mondi simili a sogni, popolati spesso da creature strane e stravaganti. Non a caso nella versione di Pendleton il corpo di Alice cresce, si restringe e cresce di nuovo; quelli dei ballerini mutano per mezzo di oggetti, corde e corpi di altri ballerini.


TEATRO DIANA/SALA PASOLINI di SALERNO

Lungomare Trieste 13 – Via Alfonso Alvarez – Salerno

Info 089 662141 –  089 5648707 – 379 1660265


TEATRO GENOVESI

via Principessa Sichelgaita 12, Salerno

Per info e prenotazioni: 338 2041379

Domenica 2 febbraio alle ore 19:00

“Libere clausure”

di Marina Pizzi. È uno spettacolo coinvolgente che porta lo spettatore ad interrogarsi sulle proprie prigioni e sulla vera libertà, sulle condizioni di isolamento inconsapevole a cui conduce anche l’odierna dittatura tecnologica, e lo fa con un linguaggio delicato, a tratti poetico e con inattesi momenti di ironia. 


TEATRO DELLE ARTI di SALERNO

Via Guerino Grimaldi 7 – Salerno

info 089 221807 – 320/2659282 – www.teatrodellearti.com 


TEATRO AUGUSTEO di SALERNO

Piazza Amendola – Salerno

Info 089 662141 – 329 2731774


TEATRO RIDOTTO

Via Guerino Grimaldi, 7, 84126 Salerno SA

Telefono: 089 233998 – 327 4934684 


PICCOLO TEATRO DEL GIULLARE

Via Matteo Incagliati, 2, 84125 Salerno

Telefono: 089 220261

Da sabato 1, 2, 8, 9, 15, 16 febbraio 2020. Il sabato alle ore 21 e la domenica alle ore 18.30

“Otello”

 Rilettura registica di Francesco Petti in un suo nuovo modo di essere rappresentata. Tre gli attori in scena: Andrea Bloise, Annalaura Mauriello e Carlo Roselli. I costumi sono di Paolo Vitale; il disegno luci di Virna Prescenzo; la scenografia di Francesco Maria Sommaripa, le maschere di Alberto Ferraro.


AUDITORIUM CENTRO SOCIALE di SALERNO

Via Cantarella, 22 – località Pastena

INFO E PRENOTAZIONI: 329 4022021

Venerdì 31 gennaio ore 21:00

“Maze”

Live performance di ombre ideata e creata dalle performers Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti, Giulia De Canio, con la consulenza tecnica di Matteo Rubagotti e le musiche originali di Posho. Utilizzando le fonti luminose come telecamere, saranno animati a vista e proiettati su un grande schermo corpi tridimensionali e sculture, creando l’illusione di assistere a una pellicola cinematografica grazie al movimento di luci e oggetti. A guardare il mondo sono gli occhi di una donna, e a susseguirsi in una narrazione frammentata e lirica gli istanti salienti della sua vita.


TEATRO ANTONIO GHIRELLI

Viale A. Gramsci (Parco Urbano dell’Irno) – Salerno

329 4022021 – www.erreteatro.it


TEATRO IL PICCOLO di CAVA DE’ TIRRENI

Piazza V. Emanuele II

Info: 334 5989871 – arcoscenicoassociazione@gmail.com


SALA TRUFFAUT di GIFFONI VALLE PIANA

Via Paolo Scarpone 8 – Tel. 394 611502 www.giffoniteatro.it

Giovedì 30 gennaio alle 21

“Ricette d’amore”

In scena Patrizia Pellegrino, Jane Alexander (per lei è la prima volta a teatro) Federica Cifola, Fanny Cadeo e Ascanio Pacelli nei panni del seduttore seriale.


TEATRO S. ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI di PAGANI

Piazza S. Alfonso – Pagani

Info 081 5158061, 338 1890767


TEATRO DEL CENTRO SOCIALE di PAGANI

Via Alcide de Gasperi – Pagani

Tel. 081 5152931


TEATRO DIANA di NOCERA INFERIORE

Piazza Guerritore 17 – Nocera Inferiore

info 334 7009811

Giovedì 30 gennaio, ore 20.45

“Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show”

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio
Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale: uno spettacolo che dopo due stagioni trionfali in cui si sono superate le 200 repliche, si avvia alla terza con sempre rinnovata passione.

Venerdì 31 gennaio ore 21:00

“Ad esempio questo cielo”

regia di Elisa Canessa, in scena Federico Dimitri e Andrea Noce Noseda.

“La necessità che ci ha mosso è stata quella di ritrovare, all’interno di questo grigio/ovunque, segmenti di luce. Piccole epifanie. Spazi poetici. Chiarito questo, un autore si è riaffacciato con forza alla nostra memoria. Raymond Carver”, spiega la compagnia che con questa pièce cerca un altrove poetico, per riconciliarsi con il mondo contemporaneo. Carver si occupa di tutti gli infiniti segmenti che restano fuori e usa la scrittura per avere a che fare direttamente con l’esistenza.  Info: 320 5591797.


TEATRO ALDO GIUFFRE’ di BATTIPAGLIA

 Via Guicciardini 35 – Battipaglia (SA) Telefono: 338 1914455


TEATRO LA PROVVIDENZA di VALLO DELLA LUCANIA

 Via Valenzani 37 – Vallo della Lucania

info 0974 717089


CINEMA TEATRO ITALIA di EBOLI

Via Umberto Nobile 46 – Eboli

Info 0828 365333


TEARO EDUARDO DE FILIPPO di AGROPOLI

 Via Taverne – Agropoli Info 0974 282362, 338 3096807


TEATRO COMUNALE MARIO SCARPETTA di SALA CONSILINA

Info 349 8713124

Martedì 28 gennaio, ore 20.45

“Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show”

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale: uno spettacolo che dopo due stagioni trionfali in cui si sono superate le 200 repliche, si avvia alla terza con sempre rinnovata passione.


CASERTA PROVINCIA

TEATRO LENDI

via A. Volta 176 (strada provinciale Grumo Nevano-Sant’Arpino)

In abbonamento: dal 29 al 31 gennaio ore 21
Fuori abbonamento: 1-2 febbraio ore 21 e ore 18

Sal Da Vinci in

“La Fabbrica dei Sogni”


NOSTOS TEATRO

Viale J. F. Kennedy 137, trav. Brodolini, 6 – Aversa (CE)

Info e Prenotazioni: 081 19169357– 389 2471439


TEATRO AUDITORIUM TOMMASIELLO di TEANO

Viale Italia- Teano

info 0823 885096 – 333 3782429


TEATRO GARIBALDI di SANTA MARIA CAPUA VETERE

Corso Giuseppe Garibaldi 78 – Santa Maria Capua Vetere

Info 0823 799612


TEATRO RICCIARDI di CAPUA

 Largo Porta Napoli – Capua

Info 0823 963874

Mercoledì 29 gennaio, ore 20.45

“Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show”

scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno Show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale: uno spettacolo che dopo due stagioni trionfali in cui si sono superate le 200 repliche, si avvia alla terza con sempre rinnovata passione.


TEATRO COMUNALE COSTANTINO PARRAVANO di CASERTA

Via Giuseppe Mazzini 71 – Caserta

info 0823 444051


TEATRO CIVICO 14

Via Francesco Petrarca 25 – Caserta

Info e prenotazione biglietti: 0823 441399


PALAZZO DELLE ARTI di CAPODRISE

Via Giannini 30, Capodrise (Caserta)

info: 366 6212013


FAZIOPENTHEATER – PALAZZO FAZIO

via Seminario (centro storico) – Capua (CE)

info: 338 9924524 – 334 3638451


AVELLINO PROVINCIA

TEATRO CARLO GESUALDO di AVELLINO

Piazza Castello – Avellino

info 0825 771620, 389 2932553

Venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio ore 21.00

Momix in

“Alice”

Alice nel Paese delle Meraviglie è nata come una favola raccontata alla bambina di dieci anni Alice e alle sue due sorelle nel corso di un’escursione fluviale da un timido professore di matematica dell’era vittoriana che si faceva chiamare Lewis Carroll. Più tardi, Carroll ha trascritto la storia e l’ha fatta illustrare da John Tenniel.  Più di 150 anni dopo, molti dei bambini (e degli adulti) del mondo conoscono Alice e le sue avventure come se le avessero sognate loro stessi.  La “vera Alice” ispirò Lewis Carroll a scrivere per lei la sua fantastica storia di avventure sotterranee quando aveva solo dieci anni. Quella piccola storia, interpretata da Alice stessa come una bambina curiosa in un universo assurdo, è un mondo pieno di fantasia e divertimento. Non c’è da stupirsi che Moses Pendleton si sia ispirato a Carroll per la sua ultima creazione, anche lui è un creatore di mondi simili a sogni, popolati spesso da creature strane e stravaganti. Non a caso nella versione di Pendleton il corpo di Alice cresce, si restringe e cresce di nuovo; quelli dei ballerini mutano per mezzo di oggetti, corde e corpi di altri ballerini.


TEATRO COMUNALE di LACEDONIA

Corso Augustale 270 – Lacedonia

info 334 6632836 – 333 7448095


BENEVENTO E PROVINCIA

CINEMA TEATRO MODERNISSIMO di TELESE

Via Giuseppe Garibaldi 38 – Telese

Info 0824 976106

Giovedì 30 gennaio ore 20:30

Biagio Izzo in

“Tartassati dalle tasse”

una commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia

con Mario Porfito, Magdalena Grochowska, Arduino Speranza, Roberto Giordano, Adele Vitale

Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo peròpoi le cose funzionassero veramente!…”


TEATRO MASSIMO di BENEVENTO

 Via Giovan Battista Perasso 3 – Benevento

info 0824 316559

Venerdì 31 gennaio ore 20.45

Maurizio Casagrande in

“Mostri a parte”

di Maurizio Casagrande e Francesco Velonà con
Ernesto Lama/Andrea di Maria, Veruska Rossi, Tiziana De Giacomo, Nicola d’Ortona, Claudia Vietri, Marianna Liguori
regia Maurizio Casagrande

Le urla di un uomo che viene trascinato via aprono lo spettacolo. “Ma come fate a guardare questa robaccia… aprite gli occhi… ma non lo vedete che sono tutti mostri!” Franco, dimenticata rockstar degli anni ’80, è sposato con la più giovane Ursula, conduttrice televisiva di grande successo, fervente ammiratrice negli anni d’oro della sua carriera, ma che oggi è la vera “star” di casa.  Lui, un artista non particolarmente bravo, ma sincero ed originale, e lei senza grandi capacità, ma priva di scrupoli e bravissima ad approfittare di chiunque per aumentare gli ascolti. Lui completamente fuori luogo nello show business dei giorni nostri, e lei perfettamente inserita nell’effimero mondo della televisione.   Lui e lei. Un uomo e una donna, ma in realtà il passato ed il presente che si scontrano in campo neutro: Il teatro. Ursula, quasi per pietà, offre a Franco la possibilità di partecipare alla sua seguitissima trasmissione, ma la cosa si trasforma in un clamoroso flop. Le curve degli ascolti della sua esibizione risultano più basse di quelle della pubblicità, e questo porta alla rottura del rapporto tra i due.