Cliccare sui link dei teatri per l’acquisto dei biglietti

TEATRO DI SAN CARLO

via San Carlo 98/F   tel: +39 081 7972331 – 412

http://www.teatrosancarlo.it/

dal 10 al 12 gennaio 2020

“Shen Yun”

Venerdì 10 gennaio 2020, ore 19.30; sabato 11 gennaio 2020, ore 14.30; sabato 11 gennaio 2020, ore 19.30; domenica 12 gennaio 2020, ore 19.30 
 Durata: 2 e 15 minuti ore circa con intervallo

L’eccezionale visione artistica di Shen Yun trasforma l’esperienza teatrale in un viaggio multidimensionale ed emozionante attraverso uno dei più grandi tesori dell’umanità: i cinque millenni della cultura tradizionale cinese. Questo grandioso spettacolo immerge in storie che provengono dal passato più remoto. Esplorerai persino regni oltre il nostro mondo visibile. Grazie a una delle forme d’arte più antiche – la danza classica cinese – assieme a effetti scenografici brevettati e musiche d’orchestra originali, Shen Yun apre le porte a una civiltà d’incantevole bellezza e illuminante saggezza. La cultura tradizionale cinese – con la sua visione del mondo fortemente ottimista e con le sue profonde radici spirituali – fino ad ora era andata perduta. Oggi solo Shen Yun, che ha sede a New York, mantiene viva sul palcoscenico questa preziosa eredità. Un’esperienza che ti toglierà il respiro. Con sede a New York, la Shen Yun Performing Arts è stata fondata nel 2006 da un’élite di artisti cinesi provenienti da tutto il mondo, con la missione di far rivivere 5000 anni di civiltà cinese.


TEATRO MERCADANTE

Piazza Municipio – t. 081 5513396

https://www.teatrostabilenapoli.it/teatro-mercadante/

Non pervenuto


TEATRO SAN FERDINANDO

Piazza Eduardo de Filippo 20

t. 081 5513396 – 081 292030 – 081 291878

https://www.teatrostabilenapoli.it/

Dal 9 al 19 gennaio 2020

“Satyricon”

di Francesco Piccolo ispirato a Petronio
regia Andrea De Rosa
con Antonino Iuorio, Noemi Apuzzo, Alessandra Borgia, Francesca Cutolo, Michelangelo Dalisi, Flavio Francucci, Serena Mazzei, Lorenzo Parrotto, Anna Redi, Andrea Volpetti
scene e costumi Simone Mannino
luci Pasquale Mari
sound design G.U.P. Alcaro
coreografia Anna Redi
Nel 66 d.C moriva Petronio Arbitro, maestro di buon gusto alla corte di Nerone, travolto dalla repressione di una congiura alla quale sembra non avesse partecipato. Tradizionalmente si attribuisce a lui il romanzo noto come Satyricon, pervenutoci in forma frammentaria e noto al grande pubblico soprattutto per la geniale (e libera) rilettura di Fellini. Un mix di sorprendenti brandelli narrativi, tra sesso, strani riti, naufragi, risse, speculazioni d’arte, truffe ben congegnate e licantropi, tra i quali spicca qualche porzione più ampia come la celeberrima, scintillante Cena di Trimalchione. Andrea De Rosa lo trasforma in teatro affidandosi alla penna sagace di Francesco Piccolo che così descrive il suo approccio alla riscrittura: “La decadenza di Roma, l’opulenza disperata, la corruzione, il mecenatismo un po’ burino. Le feste, le cene. Tutto questo è stato già raccontato da Petronio ed è però ancora tutto da raccontare. Provare a riscrivere e rendere contemporaneo il Satyricon, usando i tic linguistici della mondanità decadente di oggi, è sia elettrizzante sia in qualche modo naturale. Insomma, bisogna provarci”.


TEATRO RIDOTTO DEL MERCADANTE

Piazza Municipio – t. 081 5513396

https://www.teatrostabilenapoli.it/

Dall’8 al 19 gennaio

“Tossine”
con Teresa Saponangelo, Ivan Castiglione, Tony Laudadio
scene Martina Gallo
costumi Barbara Bessi
disegno luci Carmine Pierri
assistente alla regia Paola Senatore
direttore di scena Nicola Grimaudo
fonico Diego Iacuz
sarta Roberta Mattera
foto di scena Marco Ghidelli
in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Napoli / Cattedra di Scenografia – prof. Luigi Ferrigno
produzione Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale

L’attrice e regista Monica Nappo e Tony Laudadio, attore di teatro, di cinema e autore di testi teatrali e letterari, incrociano i loro talenti con lo spettacolo Tossine, un noir sui rapporti di coppia non privo di humor. “Alle volte diamo le nostre relazioni per scontate”


TEATRO AUGUSTEO

P.tta duca d’Aosta 263 – Tel. 081414243 – 405660 – Fax 400045

http://m.teatroaugusteo.it

Dal 20 dicembre al 12 gennaio 2020

La fabbrica dei sogni”

Sal Da Vinci e Fatima Trotta

C’è un luogo magico in cui la realtà incontra e supera la fantasia, un posto in cui la follia è un modo di sentire la vita: è “La fabbrica dei sogni”, il nuovo spettacolo di e con Sal Da Vinci, ideatore e regista dello show insieme a Ciro Villano, protagonista accanto all’attrice Fatima Trotta, conduttrice di successo, tra i volti noti della televisione italiana. Ad impreziosire il cast, ci sono: Francesco Da Vinci reduce dall’ultima stagione di Gomorra, Ettore Massa, C. Villano, Daniela Cenciotti, Enzo Fischetti, Federica Celio. Il cast si avvale inoltre della preziosa partecipazione dei giovani talentuosi attori che si sono formati presso il Cilea Academy, la scuola delle arti performative del Teatro Cilea.


TEATRO BELLINI

Via Conte di Ruvo 14 – tel. 081 5491266 – Fax 081 5499656

http://www.teatrobellini.it/

Dal 7 al 12 gennaio 2020

“Antigone”

di Sofocle
traduzione e adattamento Laura Sicignano, Alessandra Vannucci
con Sebastiano Lo Monaco e con Lucia Cammalleri, Egle Doria, Luca Iacono, Silvio Laviano, Simone Luglio, Franco Mirabella, Barbara Moselli, Pietro Pace
regia Laura Sicignano
produzione Teatro Stabile di Catania

A Tebe, si è appena conclusa la guerra civile che ha visto Eteocle e Polinice, i due figli di Edipo, contendersi il trono. Entrambi sono morti e Creonte, fratello di Edipo, è il nuovo re, il suo dovere è sancire il confine tra vincitori e vinti, tra buoni e cattivi. È per questo che emana un editto che vieta la sepoltura del cadavere di Polinice, ritenuto un traditore della patria, perché, come re, deve seguire la Ragion di Stato, sradicando ogni possibile focolaio di ribellione. Sua nipote Antigone, la giovane sorella di Polinice, però, si oppone a questa decisione: senza odio personale e in nome di un giustizia umana che precede e supera le leggi. Laura Sicignano sceglie di portare in scena Antigone privilegiandone l’azione e la relazione rispetto alla dizione: la drammaturgia si intreccia con il suono e la musica dal vivo, lo spazio astratto e visionario richiama macerie di palazzi sventrati, evoca scenari mediorientali di guerre infinite, tecnologia e miseria. Affronta il mito in una terra – la Sicilia – che si è nutrita di grecità e che si dibatte quotidianamente tra potere e strapotere, ribellione e anarchia, eroi del bene e del male, fiera di un’identità, frutto di una stratificazione di popoli. Antigone è un’anarchica ante litteram, e qui è interpretata da un’intensa Barbara Moselli, che porta nel personaggio tutta la sua esperienza dei teatri di frontiera; accanto a lei, attori concreti e creativi, capaci di padroneggiare corpo e parola in una versione dell’Antigone dal sapore magnogreco.


TEATRO PICCOLO BELLINI

Via Conte di Ruvo 14 – tel. 081 5491266 – Fax 081 5499656

http://www.teatrobellini.it/spettacoli/

Dal 7 al 12 gennaio 2020

“Wet floor”

di Fabio Pisano
con Antimo Casertano e Fabio Cocifoglia
regia Lello Serao
produzione Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini

Con Wet floor Fabio Pisano, parte da una storia per sollevare due domande: di cosa si ha bisogno, oggi? Di conoscere la realtà o la verità?
Riflessioni nate a partire da come si gestisce l’informazione e il giornalismo di oggi. “Arrivare primi. Non conta la verità”. Realtà e verità nel mondo contemporaneo sono concetti molto distanti”. Nella società odierna i due concetti, a causa della sovrapposizione del mondo reale con quello social, più rapido e più “vacuo” portano a una sovrapposizione e a un continuo corto-circuito che, ribaltando il piano “necessario”, rende indispensabile una scelta. La conclusione, però, è che ogni scelta impone il sacrificio di una parte di sé.


TEATRO DIANA

Via Luca Giordano 64 – tel. 081 5567527 – 081 5784978

http://www.teatrodiana.it/

Dal 17 dicembre al 12 gennaio 2020

Felicità tour

Alessandro Siani

“quando si è da soli la felicità dura poco, ma se condivisa dura nu’ poco e’ cchiu’’

È un gran ritorno ai monologhi dal vivo, dopo la parentesi dello spettacolo corale ‘’Il principe abusivo a teatro’’ con Christian De Sica. La scelta di ritornare sulle tavole del palcoscenico è stata spinta soprattutto dalla voglia di potermi confrontare con il pubblico, perché lo spettatore è l’unico vero metronomo della vita di un’artista sentire un applauso, una pausa, guardarsi negli occhi resta ancora l’unico deterrente contro l’incomunicabilità oggi più che mai accentuata dalle realtà virtuale. In questo viaggio artistico non sarò da solo ma ad accompagnarmi ci sarà il maestro e compositore Umberto Scipione che dal vivo suonerà e segnerà le tappe cinematografiche della mia carriera da Benvenuti al Sud passando per il Principe Abusivo e si Accettano Miracoli per concludersi con Mister Felicità. I monologhi saranno l’occasione per poter raccontare non solo il dietro le quinte di queste pellicole ma anche l’opportunità per poter parlare delle differenze tra nord e sud, tra ricchi e poveri e di sviscerare quelle che si propongono come le nuove tendenze religiose, ma soprattutto evidenziare i tic e le manie di una società divisa tra ottimisti e pessimisti, tra disperati di professione e sognatori disoccupati.


TEATRO CILEA

Via S. Domenico 11 – tel. 081 7141801 – 081 7141508

http://www.teatrocilea.it/

Dal 19 dicembre al 12 gennaio 2020

Tartassati dalle tasse”

Gulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!…”Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere?… Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare?… Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che da nipote e figlio di baccalaiuolo si ritrova ora proprietario orgoglioso di un ristorante internazionale di sushi all’ultima moda. E che dopo tanti sacrifici avrebbe voluto ora godersi anche un po’ la vita; magari anche grazie a qualche piccola “furbizia” di contribuente… E che si ritroverà invece in balia di mille peripezie e problemi. E soprattutto costretto a risolvere il quesito che angustia la stragrande maggioranza di noi: come è possibile che due parole che da sole evocano così tanta bellezza: “Equità” e “Italia”, quando si uniscono si contraggono dolorosamente come chi è in preda alla più dolorosa delle coliche addominali?…


TEATRO SANNAZARO

Via Chiaia 157 – tel. 081 411723 – 081 418824

http://www.teatrosannazaro.it/

Dal 10 al 12 Gennaio 2020

“Olivetti – alle radici di un sogno”

di Laura Curino e Gabriele Vacis

regia Gabriele Vacis

con Laura Curino
Olivetti è la storia di Camillo, il pioniere, l’inventore, l’anticonformista capriccioso e geniale che fonda, agli inizi del Novecento, la prima fabbrica italiana di macchine per scrivere.
Con l’aiuto di biografie, interviste, testi letterari (indispensabile è stata l’arguta descrizione che di lui fa Natalia Ginzburg in “Lessico Famigliare”) ne sono stati ricostruiti la vita, le figure che gli ruotano attorno, l’ambiente e le imprese.
Le voci narranti sono state poi affidate a due personaggi fondamentali della sua storia: la madre, Elvira Sacerdoti, e la moglie, Luisa Revel. Queste due donne, provenienti entrambe da una cultura di minoranza (ebrea la prima, valdese la seconda) sono state le protagoniste silenziose della formazione e della realizzazione del sogno olivettiano. È sembrato giusto riportare la loro voce in primo piano, paradigma delle tante voci femminili che in quegli anni hanno costruito nell’ombra. È il racconto epico di un’avventura, e in quanto tale avvincente, pieno di colpi di scena, di prove da superare, di lotte, di amori, di eroi. La cosa più straordinaria è che è… tutto vero.


TEATRO TOTO’

Via Frediano Cavara 12/e – t. 081 5647525

http://www.teatrototo.it/

Dal 9 al 19 gennaio

Pigliate sta pastiglia”

di e con Vittorio Marsiglia  

Pigliate ‘sta pastiglia”, una commedia brillante, frizzante e ricca di verve mirabilmente ideata da Vittorio Marsiglia e dal Maestro Mariano Perrella. Tre strepitosi protagonisti: Vittorio Marsiglia, l’ultimo “re della macchietta napoletana”, Mariano Perrella, chitarrista, cantante e leader del gruppo “I Pandemonium” e Isabella Alfano, voce calda, limpida e inconfondibile, accompagnati al pianoforte dal Maestro Mario Vicari, portano sul palcoscenico uno straordinario mix di musica, cultura e comicità. Questi tre artisti d’eccezione, “farmacisti” per l’occasione, ci regalano nella loro particolare farmacia queste pillole dal potere miracoloso: quello di portare a chi le assume allegria, serenità e buonumore.


TEATRO TRIANON

piazza Vincenzo Calenda 9 – Napoli – tel. 081 2258285| fax 081 0124472
http://www.teatrotrianon.org/
Non pervenuto


TEATRO BOLIVAR

Via Bartolomeo Caracciolo 30 – tel: 081 5442616

http://www.teatrobolivar.com/

11 e 12 gennaio

Io sono un camorrista

Con: Vincenzo Merolla, Tony Mennella, Mirella Carnile, Francesco Giobbe, Alessandra Torrese (cantante), Chiara Politelli (cantante).
Regia di Francesco Saverio Torrese.

È il prossimo spettacolo in programma per la Rassegna “Gli Amici del Teatro Bolivar”. La pièce, ambientata negli anni ’80, comincia con l’esibizione di una cantante che esegue un brano all’interno di un night. Fa ingresso nel locale un attore che, parlando al pubblico (del night), racconta la sua storia, i motivi che lo hanno spinto a far parte della camorra.


TEATRO BRACCO

Via Tarsia 40 – Tel. 081 5645323 – 348 1012824

http://www.teatrobracconapoli.it/

Non pervenuto


TEATRO DELLE PALME

Via Vetriera a Chiaia 12 – tel. 081 4104486 – 334 1623732 –  081 5448891 – 5441872

http://www.suoniescene.it/

Non pervenuto


TEATRO AREA NORD

Via Nuova Dietro la Vigna 20 (Zona Piscinola), Napoli

Info: 393 5985003 – 081 58510 96

Non pervenuto


TEATRO ELICANTROPO

Vico Gerolomini, 3

Info e prenotazioni al 349 1925942 (mattina), 081 296640 (pomeriggio)

http://www.teatroelicantropo.com/home.asp

Dal 23 novembre al 15 dicembre 2019, e dal 2 al 12 gennaio 2020

Audizioni”

drammaturgia collettiva liberamente ispirata ai testi di Gloria Calderón Kellett

regia Carlo Cerciello


TEATRO GALLERIA TOLEDO – STABILE DI INNOVAZIONE

via Concezione a Montecalvario 34 – t. 081 425037 – 081425824

Dal 10 al 12 gennaio 2020

“Murdet Ballad – Omicidio in Rock”

di Julia Jordan, Juliana Nash
regia Ario Avecone, Fabrizio Checcacci
con Arianna, Antonello Angiolillo,
Leonardo Di Minno, Myriam Somma
Un triangolo amoroso, il rock e un omicidio: questi gli ingredienti che compongono la miscela esplosiva di Murder Ballad, rock musical dal sapore metropolitano e underground. Un thriller passionale cantato in versi, che ruota intorno ad un triangolo amoroso e alla ricerca e scoperta di un presunto assassino.
Protagonisti della storia sono Sarah, Tom e Michael, le cui vite s’intrecciano sullo sfondo di una New York anni ‘90 dalle grandi possibilità ma anche dove nascono grandi delusioni. Murder Ballad è ancora oggi uno degli spettacoli off-Broadway più innovativi degli ultimi anni, ultimamente messo in scena anche nel West End di Londra. Arriva per la prima volta in Italia grazie al regista e produttore Ario Avecone – promotore di un’idea “immersiva” di musical.


TEATRO NUOVO

via Montecalvario 16 – t. 081 4976267

http://www.teatronuovonapoli.it

Dal 10 al 12 gennaio

“Malacrescita”

Mimmo Borrelli racconta con la sua lingua popolare e letteraria la storia di Maria Sibilla Ascione. Figlia di camorrista e di camorrista innamorata, è una Medea contemporanea. Intossicata dalle esalazioni della terra dei fuochi, cerca vendetta contro un Giasone che risponde al nome di Francesco Schiavone “Santokanne”. Narratori delle folli trame insanguinate della tragedia sono proprio i figli, nati da parto gemellare, che la madre non uccide ma rende scemi, avvinazzandoli invece di allattarli, che lascia vivere ma abbandona come rifiuti, come le discariche innaffiate dal percolato. I due gemelli, come cani abbandonati alla catena dei ricordi, rivivono i fatti tra versi, rantolii, filastrocche, rievocando gli umori, le urla, i mormorii della loro aguzzina, in un ossessivo teatrino quotidiano.


SALA ASSOLI

Vico Lungo Teatro Nuovo, 110, 80134 Napoli NA – Telefono: 345 467914

Dal 3 al 6 e dal 9 al 12 gennaio 2020

“Play Duett 2”

una produzione di Casa del Contemporaneo che unisce ancora una volta due dei migliori interpreti del teatro napoletano, Tonino Taiuti e Lino Musella, vincitori di numerosi premi. Il primo ha già vinto le Maschere del teatro italiano, come Musella, che quest’anno si è aggiudicato anche il premio Ubu (per la sua interpretazione di “The Nightwriter”). “Play Duett 2” è un nuovo ‘concerto’ improvvisato non di note, ma di lingue, dove i frammenti di classici del teatro napoletano si trovano davanti ai contemporanei, restituiti senza tempo.


TEATRO NUOVO SANITÀ

Piazzetta S. Vincenzo 1 – 339 6666426

http://www.nuovoteatrosanita.it/ 

Non pervenuto


TEATRO POLITEAMA

Via Monte di Dio 80 – Tel 081 7645001

http://m.teatropoliteama.it/ 

Non pervenuto


TEATRO PALAPARTENOPE – CASA DELLA MUSICA

Via C. Barbagallo 115 – T  081 5700008 – 081 7628216

http://teatro.palapartenope.it/

11 gennaio

Gianni Fiorellino in concerto 


NUOVO TEATRO SANCARLUCCIO

via San Pasquale a Chiaia 49 – t. 081 4104467

http://www.nuovoteatrosancarluccio.it/

1-19 gennaio
“Una madre a tutti gli… Aeffetti  “

Con Cinzia Mirabella e Alessandra Martino

Non c’è matrimonio senza pianto e non c’è funerale senza la risata. E’ il paradosso della vita, a volte le situazioni più drammatiche nascondono poi una tale comicità che la risata è inevitabile. Chi non ha mai riso assistendo ad una caduta goffa?… anche quando le conseguenze erano serie. Oppure chi non ha mai riso per la capocciata di qualcuno?… Di esempi in merito tra cinema e televisione ce ne sono tanti. Affetti ed Effetti… Una madre per caso è una commedia comica ed amara in cui il paradosso vuole essere l’arma vincente. Ma il paradosso si sa è di per sé sinonimo di ironia e divertimento ed è proprio esso la molla che rende questa commedia leggera ma con spunti per qualche riflessione.


AVANPOSTO NUMERO ZERO

Via Sedile di Porto, 55 (Via Mezzocannone, C.so Umberto) – 80134 Napoli

Non pervenuto


TEATRO IL POZZO E IL PENDOLO

Piazza S. Domenico Maggiore 3 – Tel: 081 5422088

https://www.ilpozzoeilpendolo.it/

Non pervenuto


NEST – NAPOLI EST TEATRO

via Bernardino Martirano 17 –  San Giovanni a Teduccio – Tel. 320 8681011

www.napoliestteatro.com 

Lunedì 6 gennaio, ore 18.30 

“Il Natale della resistenza”

Affabulazione pastorale per il Divino Avvento  di Mariano Bauduin e Mimmo Napolitano 
con Gaetano Amore, Armando Aragione, Diletta BonèAcanfora, Francesca Fedeli, Maurizio Graziano, Matteo Mauriello, Barbara Milizia, Maria Livia Passaretta, Pasquale Presutti 
voce recitante Maria Luisa Javarone 
e con La Corale Per San Giovanni 
arrangiamenti Mimmo Napolitano e Mariano Bauduin 
regia Mariano Bauduin 
produzione Gli Alberi di Canto Teatro 

Il palcoscenico del Teatro Nest ospiterà il concerto Il Natale della Resistenza – Affabulazione pastorale per il Divino Avvento di Mariano Bauduin e Mimmo Napolitano. Lo spettacolo, patrocinato dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, racconta attraverso l’esecuzione di una vasta gamma di canti popolari il mondo di leggende auliche, fantasie popolari, incanti magici religiosi, antichi suoni che rievocano il tempo magico tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, momento in cui i morti si confondono con i vivi, e le creature diaboliche si aggirano per il mondo insieme agli angeli e ai santi. Alle canzoni tradizionali natalizie fanno da contrappunto canti politici che sono esempi della espressività musicale del popolo colta nei suoi momenti più significativi: il lavoro, lo svago, il divertimento, il rito, l’amore, la guerra, la protesta politica e sociale.


CENTRO ASTERIX

Via Domenico Atripaldi 52, San Giovanni a Teduccio tel. 081 795 8139

Non pervenuto


 TEATRO TAM

Gradini Nobile 1- trav. Via Giuseppe Martucci, 69 – 081 682814

Non pervenuto


TRAM – TEATRO RICERCA ARTE MUSICA

via Port’Alba 30, Napoli

info e prenotazioni: cell: 342 1785930 (anche whatsapp)
da venerdì 10 a domenica 12 gennaio 2020
venerdì: ore 21.00 – sabato: ore 19.00 – domenica: ore 18.00

“Deep blue”

tratto da “Sunset Limited” di Cormac McCarthy adattamento di Alberto Mele
con Antonio Buonanno e Pietro Tammaro
regia di Alberto Mele e Marco Montecatino
scenografia Dario Protobotto Russo
una produzione Teatro Serra

Un appartamento scarno in un palazzone dormitorio in prossimità della stazione. Due uomini entrano dalla porta, apparentemente calmi. Uno dei due, Bianco, è un professore che ha appena vissuto quello che credeva sarebbe stato l’ultimo atto della sua vita. Nero, il padrone di casa, si dimostra a suo agio dopo essere entrato nella vita del professore in un modo così assurdo e insieme logico, come un pedone che sfida il Re sulla scacchiera. Sono seduti ad un tavolo, si osservano, forse si studiano. Che la partita abbia inizio…


TIN
Vico Fico Purgatorio ad Arco 38, Napoli

349 2932028 – 345 4367809

Giovedì 9 gennaio 2020 ore 20.30

Mater Camorra e i suoi figli

adattamento da Brecht di Gianni Sallustro. Lo spettacolo è dedicato a Gaetano Montanino vittima innocente di camorra.
In collaborazione con l’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema, propone “Mater camorra e i suoi figli” adattamento da Brecht di Gianni Sallustro e Nicla Tirozzi anche protagonisti dello spettacolo. La regia è di Gianni Sallustro.


ZTN

Vico Bagnara, 3a – t. 339 2805777

https://m.facebook.com/ZonaTeatroNaviganti/ 

Non pervenuto


TEATRO DEI LAZZARI FELICI
Vico Santa Maria dell’Aiuto 17

Info e prenotazioni: Tel 350 0121224 – 081 19256964 –

www.lazzarifelici.it 

Non pervenuto


ARCA’S TEATRO

via Veterinaria 63, Napoli

info: 346 21 00 916 oppure 340 37 82 113

Non pervenuto


TEATRO SALVO D’ACQUISTO

Via Morghen 60 – info 366 7432192

Non pervenuto


TEATRO SALA ICHOS

via Principe di Sannicandro 32/A, San Giovanni a Teduccio (Napoli)

tel. 081 275945 – www.ichoszoeteatro.it

Non pervenuto


TEATRO DEI PICCOLI DI NAPOLI

Via A. Usodimare 200 – Telefono: 081 2395653

Non pervenuto


TEATRO TROISI

Via Leopardi 192

Info e prenotazioni al botteghino tel. 081 629908 – 3346917571

Non pervenuto


QUARTIERI AIROTS – TEATRO dei 63

via Carlo De Cesare 9 e 30 Napoli

info e prevendite: 081 18498998

Non pervenuto


SCUGNIZZO LIBERATO – Organizzazione comunitaria

Salita Pontecorvo 46 – Napoli

Non pervenuto


GRAN SALONE MARGHERITA

Via S. Brigida 65 Napoli

tel. 081 5514154 – cell. 366 2506981

Non pervenuto


TEATRO CERCA CASA

Info e prenotazioni 334 3347090 -347 0963808 – 081 5782460

Lunedì 6 gennaio ore 18.00

“Fosco (storia de nu matto)”

 drammaturgia di Peppe Fonzo, musiche eseguite da vivo da Flavio Feleppa (fisarmonica). Fosco è ispirato a lu Frasulino, brano dialettale assolutamente sconosciuto di Domenico Modugno, che mescola la narrazione teatrale a momenti musicali e ad altre perle del cantautore salentino (lu Salinaro, Sciccareddu mbriaco, La sveglietta).

Per partecipare è necessaria la prenotazione, chiamando ai numeri 3343347090 – 3470963808 – 081 5782460, oppure attraverso il sito www.ilteatrocercacasa.it.


TEATRO IL PICCOLO

 Fuorigrotta – Napoli in Piazzale Vincenzo Tecchio 3

Telefono: 081 5932381 – www.teatroilpiccolo.it/

Non pervenuto


TEATRO POSILLIPO

via Posillipo 66 – Napoli

Info: Tel. 081 7691742 – www.teatroposillipo.it/

Non pervenuto


TEATRO MEDITERRANEO

Mostra d’Oltremare – Viale Kennedy 54

Non pervenuto


TEATRO CENTRO ESTER

Via Giambattista Vela 91 – Napoli

INFO: 081 5653111

Non pervenuto


TEATRO SPAZIO LIBERO

via del Parco Margherita 28 – Napoli

Telefono: 081 402712

Non pervenuto


Indice dei teatri della provincia di Napoli, e delle città di Salerno, Caserta, Benevento e Avellino e province

PROVINCIA DI NAPOLI

TEATRO ITALIA DI ACERRA

Via Francesco Castaldi 13 – Acerra – Info 081 8857258 – 3333155417

Mercoledì 8 gennaio, ore 20.45

Lello Arena in 

“Miseria e nobiltà”

di Eduardo Scarpetta 
adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna 
con Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Luciano Giugliano, Irene Grasso, Fabio Rossi ideazione scenica Luciano Melchionna scene Roberto Crea, costumi Milla musiche Stag 

regia Luciano Melchionna


TEATRO ROSTOCCO

Corso Italia 124 – Acerra

Info 347 920 4605


TEATRO IL PRINCIPE

Via Ripuaria 63 – Contrada Scafati, Varcaturo – Giugliano in Campania

Info e prenotazioni: 338 542 9619 – 360 755 690


CENTRO TEATRO SPAZIO

Via San Giorgio Vecchio 23/31 (San Giorgio a Cremano)

tel: 081 5744936


TEATRO DON PEPPE DIANA

viale Tiziano 15 – Portici (Na)

+39 3314251373 – www.teatrodonpeppediana.org


CAOS TEATRO

  Via Della Libertà – 412C – Villaricca (NA)

  Cell: 3284566017


TEATRO BARONE DI MELITO DI NAPOLI

Via Don Raffaele Abete 28/42 – Melito di Napoli (NA)

Info 081 19259815

Venerdì 10 gennaio, ore 20.45

Antonello Costa in

“Ridi con me terapia comica di gruppo”

di Annalisa Costa 
con Annalisa Costa e il corpo di ballo 

Immaginate una seduta terapeutica di gruppo, in cui la risata è lo strumento per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi che la società moderna costringe a subire. Con numeri comici, macchiette, personaggi stravaganti, monologhi, canzoni ballate e cantate, il dottor Costa – medico comico specialista in buonumore – farà sorridere il pubblico coinvolto in questa particolare terapia di gruppo. Ridi con me terapia comica di gruppo, è lo specchio della filosofia artistica del comico siciliano, cioè usare la risata come terapia per dimenticare i problemi, lo stress e le nevrosi che la società moderna ci costringe a subire.


TEATRO UMBERTO DI NOLA

Via Giordano Bruno 17 – Nola

info 0818231622

Giovedì 9 gennaio, ore 20.45 

Lello Arena in

“Miseria e nobiltà” 

di Eduardo Scarpetta 
adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna 
con Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Luciano Giugliano, Irene Grasso, Fabio Rossi ideazione scenica Luciano Melchionna scene Roberto Crea, costumi Milla musiche Stag 

regia Luciano Melchionna


TEATRO DE ROSA

Via Lupoli 60, Frattamaggiore – Napoli

Info biglietteria 349 0824959 – 347 7227323


TEATRO MAGIC VISION DI CASALNUOVO

Viale dei Tigli – Casalnuovo di Napoli

Info 0818030270, 3292180679


TEATRO GLORIA di POMIGLIANO D’ARCO

 Via Carlo Poerio 3 – Pomigliano d’Arco NA

Info 0818843409

Giovedì 9 gennaio, ore 20.45

alle ore 18.30, Nancy Brilli sarà ospite della Distilleria Feltrinelli di  
Via Roma 281 (Pomigliano D’Arco), per un incontro con il pubblico

Nancy Brilli in

“A che servono gli uomini”

una commedia di Jaja Fiastri
adattamento Lina Wertmüller, Valerio Ruiz e Nancy Brilli 
con Daniele Antonini, Nicola D’Ortona, Giulia Gallone, Igi Meggiorin
con la partecipazione di Fioretta Mari 
musiche di Giorgio Gaber e Jacopo Fiastri
scene Sissy Granata, costumi Andrea Sorrentino, coreografie Irma Cardano
messa in scena Lina Wertmüller. 

A che servono gli uomini è una commedia musicale scritta da Jaja Fiastri, commediografa di successo e storica collaboratrice della premiata ditta “Garinei e Giovannini” con la quale firma, tra gli altri, “Aggiungi un posto a tavola”, “Alleluja brava gente” e “Taxi a due piazze”.  
Nel 1988, anno della prima messa in scena della commedia, la protagonista venne interpretata da Ombretta Colli, e suo marito Giorgio Gaber preparò per lo spettacolo una colonna sonora ricca di ritmi, originalità, brani belli e semplici che arrivano subito all’orecchio e rimangono nella testa degli spettatori.


TEATRO AUDITORIUM SAVIANO

Via Falcone e Borsellino – Saviano – (Napoli)

Info e prenotazioni: 334 6917571


CINEMA TEATRO POLITEAMA DI TORRE ANNUNZIATA

Corso Vittorio Emanuele III 374 – Torre Annunziata

Info 081 8611737 – 338 1890767


TEATRO DI COSTANZO MATTIELLO DI POMPEI

Via Sacra 37 – Pompei

Info 081 8577725 – 333 7361628 

Da venerdì 10 a domenica 12 novembre (feriali ore 20.30, festivi ore 18.15)

Nancy Brilli in

“A che servono gli uomini”

una commedia di Jaja Fiastri
adattamento Lina Wertmüller, Valerio Ruiz e Nancy Brilli 
con Daniele Antonini, Nicola D’Ortona, Giulia Gallone, Igi Meggiorin
con la partecipazione di Fioretta Mari 
musiche di Giorgio Gaber e Jacopo Fiastri
scene Sissy Granata, costumi Andrea Sorrentino, coreografie Irma Cardano
messa in scena Lina Wertmüller. 

A che servono gli uomini è una commedia musicale scritta da Jaja Fiastri, commediografa di successo e storica collaboratrice della premiata ditta “Garinei e Giovannini” con la quale firma, tra gli altri, “Aggiungi un posto a tavola”, “Alleluja brava gente” e “Taxi a due piazze”.  
Nel 1988, anno della prima messa in scena della commedia, la protagonista venne interpretata da Ombretta Colli, e suo marito Giorgio Gaber preparò per lo spettacolo una colonna sonora ricca di ritmi, originalità, brani belli e semplici che arrivano subito all’orecchio e rimangono nella testa degli spettatori.


TEATRO DELLE ROSE DI PIANO DI SORRENTO

Via delle Rose 35 – Piano di Sorrento

info 081 8786165


TEATRO COMUNALE TASSO di SORRENTO

Piazza Sant’Antonino 25 – Sorrento NA – Telefono: 081 1809 6772


SALERNO E PROVINCIA

TEATRO NUOVO di SALERNO

Via Valerio Laspro 10 – Salerno

info 089 220886


TEATRO VERDI di SALERNO

Piazza Matteo Luciani – Salerno

info 089 662141


TEATRO DIANA/SALA PASOLINI di SALERNO

Lungomare Trieste 13 – Via Alfonso Alvarez – Salerno

Info 089 662141 –  0895648707 – 3791660265

Giovedì 9 gennaio, ore 21.00

“Malacrescita” 

di e con Mimmo Borrelli 

tratto da La Madre: ’i figlie so’ piezze ‘i sfaccimma

Mimmo Borrelli racconta con la sua lingua popolare e letteraria la storia di Maria Sibilla Ascione. Figlia di camorrista e di camorrista innamorata, è una Medea contemporanea. Intossicata dalle esalazioni della terra dei fuochi, cerca vendetta contro un Giasone che risponde al nome di Francesco Schiavone Santokanne.  Narratori delle folli trame insanguinate della tragedia sono proprio i figli, nati da parto gemellare, che la madre non uccide ma rende scemi, avvinazzandoli invece di allattarli, che lascia vivere ma abbandona come rifiuti, come le discariche innaffiate dal percolato. I due gemelli, come cani abbandonati alla catena dei ricordi, rivivono i fatti tra versi, rantolii, filastrocche, rievocando gli umori, le urla, i mormorii della loro aguzzina, in un ossessivo teatrino quotidiano. Nel testo originale è la madre sopravvissuta a raccontare. Qui, invece, capovolgiamo il punto di vista e dunque la drammaturgia della scena, immaginando che tutti i protagonisti di questa storia siano ormai defunti e gli unici sopravvissuti, agonisti giullari, diseredati, miserabili, siano proprio i due figli, i due scemi che dementi rivivono i fatti, rinchiusi tra le pareti di un utero irrorato di solitudine. L’unico gioco rimane e consiste nel rimbalzarsi, tra gli spasmi della loro degenerata fantasia, sul precipizio di un improvvisato altare tombale di bottiglie di pomodori e vino eretto in nome della loro mamma: u cunto stesso, la placenta, l’origine della loro malacrescita


TEATRO GENOVESI

via Principessa Sichelgaita 12, Salerno

Per info e prenotazioni: 338 2041379

Sabato 11 alle ore 21.15 e domenica 12 gennaio 2020 alle ore 19

Sabato 18 alle ore 21.15 e domenica 19 gennaio alle ore 19

“Un poeta un po’ beta” 

spettacolo di e con Roberto Lombardi

“Si fa presto a dire poeta. Anche in un paese come il nostro di poeti e navigator la poesia sembra sparita dalle personali abitudini di lettura – scrive Lombardi nelle note di presentazione – Sopravvive nella canzone – il premio Nobel a Bob Dylan va in questa direzione, e l’Accademia di Svezia, che non manca di prendere abbagli, sa anche registrare con lungimiranza tendenze della letteratura contemporanea”. Lombardi, a sua volta poeta e scrittore oltre che attore, regista e sceneggiatore, tiene da decenni laboratori sulla cosiddetta “scrittura creativa”. “Un poeta un po’ beta” è il frutto del lavoro degli incontri con scolaresche di ogni ordine e grado, con insegnanti in corsi di formazione e con aspiranti scrittori in laboratori linguistici.


TEATRO DELLE ARTI di SALERNO

Via Guerino Grimaldi 7 – Salerno

info 089 221807 – 320 2659282 – www.teatrodellearti.com

Sabato 11 gennaio alle 21:15

“Ridi con me. Terapia di gruppo”

Lo spettacolo, di Annalisa Costa, in scena insieme ad Antonello e ad uno spumeggiante corpo di ballo, segna la ripartenza 2020 di Che Comico.
In scena lo specchio della filosofia artistica del comico siciliano: esorcizzare ansie e paure attraverso il sorriso. Costa, cantante, ballerino, attore comico e show man, per due ore travolgerà e coinvolgerà la platea con un omaggio ai grandi capo-comici e un’attenta ricerca di personaggi, canzoni, tormentoni e battute. Uno spettacolo totalmente nuovo e seriamente comico, perché la frase ricorrente dell’artista è: «Io scherzo sempre, sono serio solo quando faccio ridere».

Per informazioni e prenotazioni: 089 233998 oppure 3274934684 – www.teatroridotto.com

Domenica 12 gennaio alle ore 11, 17 e 19.15

“Cenerentola”

La favola immortale della principessa per eccellenza e delle sue scarpette di cristallo sarà la protagonista assoluta di un family show in cui l’estro e la fantasia del regista Antonello Ronga contribuiscono a “svecchiare” il racconto con contaminazioni musicali e coreografiche davvero originali.
Una messa in scena per tutta la famiglia, che mira a restituire a piccoli e grandi la forza di continuare a credere nei propri sogni, a non arrendersi nonostante le avversità della vita e di non smettere mai di sperare che “il sogno realtà diverrà”. Un momento magico che riesce, ancora e sempre, a creare quel suggestivo rapporto simpatetico tra attori e pubblico, che palpita di un solo battito, respira da una sola pancia, ride di un unico grande sorriso.
In scena Alessandro Musto, Vincenzo Triggiano, Mauro Collina, Valentina Tortora, Fortuna Capasso (che cura anche le coreografie del corpo di ballo di Pina Testa con Davide Raimondo) Massimiliano Palumbo, Francesco Maria Sommaripa, Maria Caiafa.
Special guest Renata Tafuri nei panni della matrigna. Le scene sono della Bottega San Lazzaro.
Ad interpretare Cenerentola sarà invece Emanuela Emma Tondini.

Per informazioni e prenotazioni: 089 221807; 333 4547051


TEATRO AUGUSTEO di SALERNO

Piazza Amendola – Salerno

Info 089662141 – 329 2731774


TEATRO RIDOTTO

Via Guerino Grimaldi, 7, 84126 Salerno SA

Telefono: 089 233998 – 327 4934684 


PICCOLO TEATRO DEL GIULLARE

Via Matteo Incagliati, 2, 84125 Salerno

Telefono: 089 220261

Sabato 11 alle ore 21 e domenica 12 gennaio alle ore 18.30

Sabato 18 alle ore 21 e domenica 19 gennaio alle ore 18.30

“Tu Musica Assassina”

Dopo il successo del debutto, lo spettacolo firmato alla regia da Uto Zhali continua a dar voce e “colore” a quanto scritto da Manlio Santanelli. In scena Marco VillaniFlavia Palumbo, Salvatore Albano, Andrea Bloise e Concita De Luca. Luci e musiche di Virna Prescenzo. Scenografia di Francesco Maria Sommaripa; costumi di Paolo Vitale. “È una divertente e intelligente riflessione sulle manie di una società che si nutre di stereotipi e cliché ponendosi domande che affondano nel vacuo e nell’immaginifico dove i modelli di vita sono diventati i proverbi ovvero quello che dice la gente”, scrive il regista Uto Zhali nelle sue note. Santanelli, 82 anni l’11 febbraio prossimo, ha costruito un raffinato gioco sui rapporti tra musica classica e contemporanea che dà vita ai deliziosi dialoghi–litigi tra i due coniugi interessando il pubblico curioso di sapere se Alda ed Eufemio riusciranno ad ottenere – costi quel che costi – il tanto desiderato abbonamento agli “Amici della musica”.


AUDITORIUM CENTRO SOCIALE di SALERNO

Via Cantarella, 22 – località Pastena

INFO E PRENOTAZIONI: 329 4022021


TEATRO ANTONIO GHIRELLI

Viale A. Gramsci (Parco Urbano dell’Irno) – Salerno

329 4022021 – www.erreteatro.it


TEATRO IL PICCOLO di CAVA DE’ TIRRENI

Piazza V. Emanuele II

Info: 3345989871 – arcoscenicoassociazione@gmail.com


SALA TRUFFAUT di GIFFONI VALLE PIANA

Via Paolo Scarpone 8 – Tel. 394611502 www.giffoniteatro.it

Giovedì 9 gennaio alle 21

“Cyrano De Bergerac”

L’opera torna in scena dopo 40 anni sotto forma di musical: 25 gli artisti impegnati; con Gennaro Cannavacciuolo (Cyrano), Cosima Coppola, splendida Rossana e Gianluca Di Gennaro, l’amico-rivale di Cristiano.
 Una trasposizione musicale di una favola morale e romantica in cui l’amore è un valore immenso, tanto da sacrificare se stessi per la felicità dell’oggetto del proprio sentimento: un invito all’amore autentico e oltre ogni logica.
Dopo 40 anni (il debutto nazionale risale a dicembre scorso al Teatro Augusteo di Napoli) anche Giffoni Teatro, XII Stagione Invernale di Prosa promossa dall’Associazione omonima presieduta da Mimma Cafaro, è pronta ad applaudire “Cyrano De Bergerac”, una delle pièce francesi più apprezzate al mondo, un’opera senza tempo e sempre attuale, questa volta in scena sotto forma di musical.


TEATRO S. ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI di PAGANI

Piazza S. Alfonso – Pagani

Info 081 5158061, 338 1890767


TEATRO DEL CENTRO SOCIALE di PAGANI

Via Alcide de Gasperi – Pagani

Tel. 081 5152931


TEATRO DIANA di NOCERA INFERIORE

Piazza Guerritore 17 – Nocera Inferiore

info 334 7009811

Venerdì 10 gennaio, ore 20.45

Lello Arena in 

“Miseria e nobiltà” 

di Eduardo Scarpetta 
adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna 
con Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Luciano Giugliano, Irene Grasso, Fabio Rossi ideazione scenica Luciano Melchionna scene Roberto Crea, costumi Milla musiche Stag. 

regia Luciano Melchionna


TEATRO ALDO GIUFFRE’ di BATTIPAGLIA

 Via Guicciardini 35 – Battipaglia (SA) Telefono: 338 1914455


TEATRO LA PROVVIDENZA di VALLO DELLA LUCANIA

 Via Valenzani 37 – Vallo della Lucania

info 0974 717089


CINEMA TEATRO ITALIA di EBOLI

Via Umberto Nobile 46 – Eboli

Info 0828 365333


TEARO EDUARDO DE FILIPPO di AGROPOLI

 Via Taverne – Agropoli Info 0974 282362, 338 3096807


TEATRO COMUNALE MARIO SCARPETTA di SALA CONSILINA

Info 349 8713124

Martedì 7 gennaio, ore 20.45

Lello Arena in

“Miseria e nobilta” 

di Eduardo Scarpetta 
adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna 
con Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Luciano Giugliano, Irene Grasso, Fabio Rossi 
ideazione scenica Luciano Melchionna 
scene Roberto Crea, costumi Milla 
musiche Stag 
regia Luciano Melchionna


CASERTA PROVINCIA

TEATRO LENDI

via A. Volta 176 (strada provinciale Grumo Nevano-Sant’Arpino)

Dall’8 al 10 gennaio (ore 21)

  Maurizio Casagrande in 

Mostri a parte” 
di Maurizio Casagrande e Francesco Velonà; regia Maurizio Casagrande.


NOSTOS TEATRO

Viale J. F. Kennedy 137, trav. Brodolini, 6 – Aversa (CE)

Info e Prenotazioni: 081 19169357– 389 24714 39

Domenica 12 gennaio alle ore 19

“Bollari – Memorie dallo Jonio”

di e con Carlo Gallo, un cunto antico di pescatori attraverso la musicalità del dialetto calabro.

Tra la Campania e la Sicilia in mezzo ci sta la Calabria, la cui identità sembra essere scomparsa nell’abisso, in un profondo buco nero. Eppure, sulle rive dello Jonio, tra i gozzi e le reti ammassate, c’è ancora chi tramanda il sapere, sono “Aedi”, dal volto scavato, stanco di rughe, hanno il dono di raccontare per catene di immagini suggestive un patrimonio “letterario” che vive solo in un filo diretto, che passa da bocca a bocca. La drammaturgia e la messa in scena dello spettacolo riproducono originali partiture musicali e gestuali, fedeli appunto alle pulsioni emotive dei cunti dei pescatori calabresi.

Bollari“, una parola antica tradotta nel suono gutturale dei pescatori per annunciare l’avvistamento dei tonni a largo delle coste, un urlo di gioia a cui seguivano lanci e fragori di bombe in mare, una pratica illegale diffusa tra i pescatori dello Jonio al fine di ricavare più pesce possibile in poco tempo e sopperire ai lamenti dello stomaco. Tratto da racconti orali di anziani calabresi, “Bollari” è una storia di mare che si chiude sopra il deserto dei valori di un mondo travolto dal regime e dalla guerra. Come sottofondo il rumore languido della spuma del mare, quel mare di gioie e di dolori, su cui si riversano la fame e la miseria del tempo. Quel mare su cui i personaggi rinnovano il proprio spirito e battono i remi – forse – alla conquista della propria libertà.

Bollari è un suono della Calabria, è un grido d’amore.


TEATRO AUDITORIUM TOMMASIELLO di TEANO

Viale Italia- Teano

info 0823 885096 – 333 3782429


TEATRO GARIBALDI di SANTA MARIA CAPUA VETERE

Corso Giuseppe Garibaldi 78 – Santa Maria Capua Vetere

Info 0823 799612

Lunedì 6 e martedì 7 gennaio, ore 21.00

Peppe Barra in

“La cantata dei pastori Una luce nella notte”

di Peppe Barra 
liberamente ispirata all’Opera Teatrale Sacra di Andrea Perrucci 
con Rosalia Porcaro, Patrizio Trampetti, Maria Letizia Gorga 
e con Enrico Vicinanza, Francesco Iaia, Chiara Di Girolamo, Andrea Carotenuto, Francesco Viglietti, Giuseppe De Rosa, Ciro Di Matteo 
regia Peppe Barra.

Non c’è Natale senza La Cantata dei Pastori e da quarant’anni a questa parte non c’è Cantata senza Peppe Barra. La Cantata dei Pastori ha un titolo lunghissimo e barocco, ma è universalmente nota con l’abbreviazione d’uso.  Fu scritta alla fine del Seicento (1698) da Andrea Perrucci e da allora, da più di tre secoli, è continuamente rappresentata, rimaneggiata, riscritta. Ultimo e più illustre di tutti è Peppe Barra, che aveva già  interpretato l’opera a fianco della madre Concetta, nel ruolo di un irresistibile Sarchiapone, dopo essere stato l’Angelo nella versione di Roberto De Simone alla fine degli anni Settanta.


TEATRO RICCIARDI di CAPUA

 Largo Porta Napoli – Capua

Info 0823 963874


TEATRO COMUNALE COSTANTINO PARRAVANO di CASERTA

Via Giuseppe Mazzini 71 – Caserta

info 0823 444051 o appuntamento


TEATRO CIVICO 14

Via Francesco Petrarca 25 – Caserta

Info e prenotazione biglietti: 0823 441399


PALAZZO DELLE ARTI di CAPODRISE

Via Giannini 30, Capodrise (Caserta)

info: 366 6212013


FAZIOPENTHEATER – PALAZZO FAZIO

via Seminario (centro storico) – Capua (CE)

info: 338 9924524 – 334 3638451

Sabato 11 ore 20.30 e domenica 12 Gennaio 2020 ore 18.30

Locas”

regia di Niko Mucci. Interpreti: Marcella Vitiello, Laura Pagliara. 

Si tratta di una storia di donne che si confrontano, si compenetrano e diventano amiche nella sala d’aspetto di uno psichiatra. Due profili diametralmente opposti, due storie e due mondi lontani tra loro, almeno all’inizio, che finiscono per fondersi e per confondersi con dei ribaltamenti di ruoli inaspettati nel corso della rappresentazione che rendono lo spettacolo avvincente e mai scontato per il pubblico. Una storia intensa che si ‘consuma’ nell’attesa di un’ora nello studio dello psichiatra. I tratti caratteriali forti delle due protagoniste interpretate da Marcella Vitiello e Laura Pagliara consentono al pubblico di immedesimarsi in loro, nelle loro storie, nei loro malesseri, nella loro quotidianità.


AVELLINO PROVINCIA

TEATRO CARLO GESUALDO di AVELLINO

Piazza Castello – Avellino

info 0825 771620, 3892932553

Sabato 11, ore 21.00, e domenica 12 gennaio, ore 18.00

Lello Arena in 

“Miseria e nobiltà”

di Eduardo Scarpetta 
adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna 
con Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Luciano Giugliano, Irene Grasso, Fabio Rossi ideazione scenica Luciano Melchionna scene Roberto Crea, costumi Milla musiche Stag. 

regia Luciano Melchionna


TEATRO COMUNALE di LACEDONIA

Corso Augustale 270 – Lacedonia

info 334 6632836 – 333 7448095


BENEVENTO E PROVINCIA

CINEMA TEATRO MODERNISSIMO di TELESE

Via Giuseppe Garibaldi 38 – Telese

Info 0824 976106


TEATRO MASSIMO di BENEVENTO

 Via Giovan Battista Perasso 3 – Benevento

info 0824 316559