Giornata di scontri e violenze, ieri a Benevento, dove è andata in scena una brutta giornata di sport. Aggressioni, lanci pietre e bastoni al loro arrivo allo stadio e calciatori juniores minorenni in lacrime che si sono rifiutati di scendere in campo. É quanto denuncia, in una nota, il presidente del Real Cominium, Billy Nuzzolillo, squadra che milita nel girone B della prima categoria campana di calcio che oggi, nello stadio di Durazzano (Benevento), avrebbe dovuto disputare un incontro di calcio con il Virtus Goti ’97. Un calciatore ha riportato un trauma contusivo al torace.
Dopo una segnalazione fatta giorni fa da Nuzzolillo al Questore ed al Comitato Regionale Campano della Figc-Lega nazionale dilettanti “per prevenire possibili atti di violenza anche fuori dello stadio”, sul posto la squadra era attesa da due commissari di campo, ma, segnala il presidente, “non erano ancora presenti le forze dell’ordine”. Il presidente del Real Cominium ha ringraziato i tanti tesserati della Virtus Goti “che si sono prodigati per salvaguardare la nostra incolumità” e il sindaco, Carmine Valentino, “per la solidarietà espressaci”. “Confido nelle decisioni del Giudice Sportivo affinché episodi del genere non si ripetano più”, conclude Nuzzolillo.