I carabinieri di Nocera Inferiore hanno arrestato in flagranza di reato il padre del medico che ha sparato due colpi di arma da fuoco all’esterno dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo a Cava de’ Tirreni, dopo una lite avvenuta nella struttura tra il figlio chirurgo e un uomo che si era recato lì per far ricoverare un anziano parente. L’uomo dovrà ora rispondere delle accuse di detenzione di porto d’armi abusivo e lesioni personali aggravate. Denunciato per lesioni aggravate il figlio dell’uomo ferito in seguito allo scontro a fuoco con l’arrestato.

I fatti si sono svolti nel pomeriggio di ieri. Un medico è stato aggredito da un uomo che si era rifiutato di aspettare il padre nell’apposita sala di attesa, come da regolamento e per questo aveva avuto un’accesa discussione con un medico. Poco dopo l’uomo è uscito dall’ospedale ma è stato raggiunto dal padre del chirurgo, il quale voleva rendere giustizia al figlio ingiustamente aggredito. In seguito a uno scontro fisico, questo spara al contendente che a sua volta è stato successivamente raggiunto da un colpo sparato con la stessa arma. L’arrestato ha riportato lesioni da curare in sessanta giorni; per il denunciato, invece è stata prescritta una prognosi di trenta giorni.