I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per rapina in concorso, dei minori D.B. cl2006, e D.D. cl. 2003, entrambi residenti a Napoli.

I due, con altri due complici che si sono dati alla fuga, in via fuori porta Roma, hanno perpetrato una rapina ai danni di due coniugi: le  vittime mentre rincasavano, hanno sorpreso i malviventi all’interno della propria abitazione, e quest’ultimi, per assicurarsi la fuga, li hanno aggrediti e feriti con un cacciavite.

I militari dell’Arma, allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia di Capua, sono tempestivamente giunti sul luogo della rapina, riuscendo a bloccare due dei quattro aggressori che, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di attrezzi da scasso. Le vittime sono state giudicate guaribili in 5 giorni s.c. per ferita lacero contusa e 3 giorni s.c. per contusione.

Da un primo sopralluogo, effettuato dai carabinieri, è risultato che i malviventi in fuga, hanno asportato vari oggetti in oro e la somma contanti di euro 700,00.

Gli arrestati sono stati accompagnati rispettivamente presso la casa circondariale minorile di Nisida, e presso il centro di accoglienza dei Colli Aminei di Napoli. Sono in corso indagini per l’identificazione dei complici.