L’Associazione Abbac, del consorzio dei bed &breakfast, decreta il successo econimco-turistico che in questo periodo in particolare riguarda la città di Napoli:”Vi sono segnali incoraggianti per questo fine settimana con importanti flussi turistici sia di italiani che di stranieri con maggiore propensione per quest’ultimi”.

Un traguardo non indifferente. Tutto esaurito dunque, per le strutture extralberghiere per gran parte delle località turistiche nostrane. I dati parlano chiaro: 80% di occupazione di camere per le strutture del centro storico e lungomare. Sold out anche per la Penisola Sorrentina, le isole del Golfo e la Costiera Amalfitana, dove la media di permanenza arriva anche a due pernottamenti.

Prenotazioni in continuo aggiornamento e conferme, nonostante la volata di cattivo tempo che a sorpresa ha colpito il Mezzogiorno.

Dati incoraggianti anche per il Cilento: il 50 % delle strutture possono confermare le prenotazioni di un pernotto. Da non dimenticare altri flussi turistici che riguardano l’Irpinia, l’Alto Casertano e Beneventano e la provincia di Salerno.

Dati ottimisti provengono anche dall’afflusso continuo presso l’aeroporto di Capodichino.