Liberamente e ingegnosamente ispirato a Lo Cunto de li Cunti di Giambattista Basile, “Sogno di una notte incantata” di Peppe Barra e Fabrizio Bancale, è di scena sul palco del Teatro Massimo di Benevento vestito con le magiche scene di questa suggestiva favola satirica.

DSC_0285

Affabulazione avvolgente come il filo sottile di un ragno immaginario che avvolge e cattura l’attenzione dello spettatore, trasportandolo in luoghi incantati, in un viaggio illusorio e visionario dove la risata cede all’improvviso il posto allo stupore e anche alla paura; i personaggi fiabeschi crollano dall’irreale al reale, così limitatamente terreno; quindi dal poetico al grottescamente materiale, presi da paure e attacchi intestinali, egoismo e ingordigia. Eppure così fantasticamente umani, limitati ma veri. Perfino il Principe Azzurro ha i suoi grandi limiti e si trasforma in personaggio grottesco stimolando risate grasse; l‘Orco si veste di ridicolo; il tonto diventa vincente.

DSC_0314

E mentre Barra narra, le ali della fantasia si spiegano dirigendosi verso paesi abitati da terribili creature, mostri innamorati, papere che donano oro e tesori inaspettati. E il pubblico, solo materialmente in platea, ma in effetti lì in quei boschi incantati e in quei spazi dove il tempo si è fermato, vive la sua storia, e ride e trema, si spaventa, si diverte, si intenerisce, sbigottisce, gode il suo momento magico…

DSC_0287

Con Peppe Barra, Teresa Del Vecchio; regia di Fabrizio Bancale, scene Luigi Ferrigno, costumi Annalisa Giacci, assistente ai costumi Antonietta Rendina, disegno luci Megaride, musiche originali Patrizio Trampetti,video scenografie Alessandro Papa e Mariano Soria, illustrazioni Irene Servillo, sound Giovanni Marolla, musicisti: Luca Orciuoli, Alessandro De Carolis, Ivan La Cagnina, Paolo Del Vecchio; assistente alla regia Antonio Lepre.

Teatro Di Costanzo-Mattiello di Pompei

info 0818577725 – 3337361628

da venerdì 26 a domenica 28 febbraio

(feriali ore 20.30 – festivi ore 18.15)