Il clima di imminenti decisioni sulla riapertura delle scuole ha coinvolto anche il Comune di Napoli: nella giornata di ieri la Commissione Scuola, presieduta da Chiara Guida, ha esaminato, assieme all’assessora all’Istruzione del Comune Annamaria Palmieri, le iniziative messe in campo in vista dell’inizio dell’anno scolastico.

Il Ministero dell’Istruzione ha fissato l’apertura al 14 settembre, ma alcuni sindaci sembrano intenzionati a posticiparla al 24 e, negli ultimi giorni, il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca ha lamentato la scarsa adesione del personale scolastico allo screening facoltativo di test sierologici, i cui risultati sarebbero imprescindibili per deliberare sulla data di riapertura.

Indipendentemente da quella che sarà la data d’inizio, Palmieri ha aggiornato la commissione sugli interventi di adeguamento delle strutture: in alcune scuole da prima di Ferragosto e nelle restanti dal 17 sono cominciati i lavori di manutenzione degli edifici, appaltati in 10 lotti, uno per Municipalità, con l’utilizzo dei primi fondi disponibili. Gli 865 mila euro messi a disposizione dal decreto Rilancio“, invece, saranno prossimamente utilizzati. Sono 150, inoltre, gli spazi aggiuntivi che le nostre scuole statali hanno richiesto: lo scorso 19 agosto, infatti, il Ministero dell’Istruzione ha lanciato un avviso pubblico, rivolto agli enti locali, per la richiesta di contributi per l’acquisto o l’affitto di immobili o il noleggio di strutture temporanee. Gli spazi richiesti consistono in locali da fittare per la didattica ed in strutture modulari temporanee, concepite come aule scolastiche, che potranno essere installate esclusivamente in aree urbanisticamente adatte. Dopo la risposta del Ministero saranno lanciati due avvisi pubblici: uno rivolto a chi può mettere a disposizione strutture da fittare, che dovranno essere già idonee alla didattica; un altro per l’acquisto o il fitto delle strutture modulari temporanee.

Riguardo la questione dei trasporti, invece, dal 24 agosto sono attive interlocuzioni tra gli operatori del trasporto pubblico Anm e Ctp e l’assessore Enrico Panini: l’idea sarebbe quella di utilizzare per gli studenti linee dedicate, organizzate tenendo conto degli orari di ingresso, che dovranno essere comunicati dai dirigenti scolastici.

Con l’assessore al Verde Luigi Felaco, invece, è attivo dal 19 agosto un tavolo per la manutenzione degli spazi verdi dei cortili scolastici, di cui si stanno occupando Napoli Servizi, il Servizio comunale competente e la task force attivata dalla Direzione generale. Asìa, invece, seguirà un piano straordinario per la raccolta delle suppellettili dismesse delle scuole.

Infine, gli acquisti dei dispositivi di protezione individuale per il personale delle scuole comunali sono già in corso e una parte delle forniture è già stata distribuita agli istituti delle 10 Municipalità.