Si è conclusa con il sequestro di oltre nove tonnellate di sigarette di contrabbando, l’operazione della guardia di finanza, durante la quale un 53 enne, il conducente del mezzo che trasportava i tabacchi, è finito in manette. Le ‘bionde’ sequestrate avrebbero fruttato un giro d’affari di circa mezzo milione di euro, una volta messe sul mercato. L’uomo, pluripregiudicato di Casavatore, è considerato il responsabile del traffico di sigarette e verrà giudicato per direttissima. Oltre ai tabacchi di contrabbando, è stato sottoposto a sequestro il veicolo utilizzato per il trasporto e il deposito dove veniva collocata la merce.

I finanzieri della Compagnia di Aversa, in provincia di Caserta, hanno seguito un camion coperto da un telone, che è entrato in un deposito in aperta campagna nel territorio del Comune di Somma e poi è ripartito dopo aver caricato le sigarette. Il mezzo è stato fermato e al suo interno sono stati trovati numerosi pacchetti di sigarette mentre nel deposito sono state scoperte quasi nove tonnellate di tabacchi lavorati di marca Regina, per un valore complessivo di circa mezzo milione di euro.