Se qualcuno cercasse di me (Carlo Fedele). La Poesia del nostro tempo

Presentato la prima volta a Napoli alla libreria “Intramoenia”, Carlo Fedele, napoletano, classe 1957, ha coronato  l’esordio letterario con il suo apprezzatissimo libro di poesie intitolato “Se qualcuno cercasse me”.

Affollata la saletta che ha ospitato la presentazione, allietata da piacevoli interludi musicali offerti dal musicista Gianni Lamagna (cantante chitarrista già Nuova Compagnia di Canto Popolare), che ha interpretato una poesia di Fedele intitolata “Nella Terra dei Fuochi non se vede mai a’ luna” (https://www.youtube.com/watch?v=BUbZMN_duo8).

Notevole la partecipazione e l’apprezzamento espresso dai relatori, tra i quali lo scrittore Tonino Scala, l’editrice Stefania Spisto e il giornalista-blogger Antonio Salzano. Accurato e brillante l’intervento del prof. Samuele Ciambriello (curatore della prefazione del libro), che ha saputo interpretarne i pensieri, scandagliarne i sentimenti espressi in maniera candida e sorprendente nelle sue suggestive liriche.

«Un viaggio nelle poesie di Carlo Fedele – ha dichiarato il professor Ciambriello – in queste vere e proprie fotografie della realtà, conduce verso periferie esistenziali e nella memoria delle speranze dell’umanità».

Un libro sulla speranza dunque, speranza di una società migliore, più equa. E poiché la speranza ha due figli, quali l’indignazione e il coraggio, questo libro lascia emergere tutta l’indignazione e il coraggio di Carlo Fedele nel denunciare l’ipocrisia e il dolore di una società in cui le disuguaglianze sociali e il consumismo sfrenato sembrano avere la meglio sul valore dell’individuo.

Un idealista quindi che, lontano dalla retorica, dall’indifferenza o dalla rassegnazione, non rinuncia ad esprimere sdegno, stupore, afflato verso gli ultimi, i negletti. L’amore, nella sua accezione più universale (verso una donna, una passione, un amico o l’intera umanità), è così affrontato nelle sue diverse sfumature, senza retorica, senza leziosità «I versi di Carlo mi ricordano quelli di Viviani – dichiara Antonio Salzano – Le poesie in napoletano sono un suo marchio d’identità, poiché si allontanano dalla solita oleografia legata alla città di Napoli».

Entusiasta l’editrice: «Questo libro di poesie lascia evincere la profondità d’animo e la crescita personale dell’autore, la cui cifra stilistica, da “partenopeo doc”, come si definisce, è nelle liriche in dialetto napoletano».

Non è un viaggio temporale, quello di Carlo Fedele, è un viaggio nelle profondità di un animo in evoluzione, un animo provato dalle esperienze dolorose e dalla vita, che non ha però mai perduto l’istinto della condivisione, della solidarietà, della fraternità.

Il suo sguardo tagliente su degrado, corruzione, aridità emozionale, guerra, è controbilanciato da una sottile nostalgia di un passato quasi magico e fiabesco d’affetti, d’infanzia, di serenità ma con lo sguardo sempre rivolto ad un futuro aperto, di speranza, d’amore.

Proprio lui chiamato in causa, vittima degli stessi soprusi, amante dello stesso amore, impaurito delle stesse paure, vivo delle stesse speranze. Mortale della stessa morte. Poesia di lotta, insomma, lotta nel senso vasto della parola, lotta alla ricerca della felicità, consapevole, il poeta, che felicità non esiste se non condivisa, se non per tutti ed ognuno, se non giusta e sorella di libertà.

«”Se qualcuno cercasse di me “.Già il titolo è una soffice gabbia di memorie, di fascino, di forza, di debolezza, di cui il poeta consegna, attraverso i versi, le chiavi.

Chi ha avuto il piacere di leggerli, come me, ne rimane felice per questa consegna d’anima» . (Grazia Albanese, poetessa).

Il libro è acquistabile a Napoli presso Libreria Marotta e Cafiero Teatro Bellini e presso Libreria Libri & Caffè del Teatro Mercadante in Piazza Municipio, ma può essere richiesto in tutte le librerie della città e d’Italia. E’ acquistabile online sui maggiori stores (Amazon, Ibs, Feltrinelli etc). Può essere richiesto anche direttamente all’Autore.

Se qualcuno cercasse di me. Il Quaderno Edizioni  ISBN 978-88-98516-11-7